8.5

Redazione

8.0

Lettori (46)


  • 55
  • 9
  • 47
  • 2

Darksiders IIArriva Morte 27

Inatteso incontro con Darksiders 2 a una settimana dalla GDC

Secondo appuntamento, a sorpresa, con Darksiders 2 allo Spring Showcase di Microsoft a San Francisco. Qualche settimana fa avevamo fatto la prima conoscenza con l'atteso action game di THQ niente meno che a Roma e adesso, poche settimane prima dell'occasione che ci farà provare il gioco joypad alla mano, ci è stata mostrata una serie di eventi che fanno da prequel a quanto, appunto, avremo la possibilità di provare tra qualche tempo. Eroe del gioco, come si sa, è Morte, altro cavaliere dell'apocalisse, fratello di Guerra, protagonista del primo gioco. Gli ambienti sono ancora più vasti, le texture più definiti e quel che abbiamo visto, siamo certi, non mancherà di solleticare la vostra fantasia.

Compra, vendi, colpisci

Il problema del primo episodio, secondo il team capitanato da Joe Mardurera, è che, anche dopo averci giocato decine d'ore, Guerra restava sempre lo stesso, soprattutto a livello estetico e per qualsiasi giocatore. Questo aspetto in Darksiders 2 cambia radicalmente con un complesso sistema di raccolta ed equipaggiamento oggetti. Ogni nemico, infatti, lascia cadere al suolo denaro e oggetti dei quali, avvicinandosi, una comoda finestrella appare per mostrare statistiche e abilità. Se sono migliori di quelli che abbiamo indosso, un bel colore verde ne illumina i valori, consigliandoci di equipaggiarli, cosa che può essere fatta con la semplice pressione di un tasto. Arriva Morte Il bello è che ogni oggetto, ogni arma ha una sua caratterizzazione grafica che si riflette immediatamente su Morte, cambiandone l'aspetto e le animazioni, quando si tratta di armi. La scelta del team è talmente drastica da far sì che tutte le scene d'intermezzo siano realizzate col motore di gioco, così che il protagonista, in esse, rispecchi esattamente lo stato evolutivo di Morte e gli oggetti raccolti. Non solo in questo consistono le possibilità di personalizzazione del gameplay, visto che viene introdotto un albero di sviluppo delle abilità in cui il giocatore può muoversi in assoluta libertà. Ogni skill ha tre livelli e ogni livello può essere ulteriormente sviluppato, come nel caso dell'evocazione dei non morti, che, a loro, volta, possono essere potenziati attribuendogli capacità offensive ancora maggiori. Dopo solo poche ore di gioco, quindi, ogni giocatore potrà trovarsi tra le mani un Morte completamente diverso da quello di amici e parenti che stiano anche loro giocando a Darksiders 2, cosa che garantisce anche la rigiocabilità, visto che non è possibile sbloccare tutte le abilità in una sola partita. Il gioco si sviluppa tutto attorno a un hub centrale, la città abitata dai creatori di questo mondo antico e ricco di gloriose vestigia, in cui è possibile comprare oggetti, pozioni per curarsi, combo per i combattimenti (con cui ci si può anche allenare da un apposito trainer) e talismani, specie di Perk che possono anche essere rinvenuti uccidendo i nemici. La città è un po' poco popolata a dire il vero, visto che i personaggi con cui è possibile interagire, per adesso, sono soltanto tre, anche se, questo va detto, l'interazione con questi porta all'attivazione o meno di sotto quest che deviano dalla storia principale. Arriva Morte Per questa, entrano in gioco anche altri comprimari, come un giovane guerriero di questo popolo magico che vuole essere aiutato a sconfiggere la tenebra che ne sta corrompendo la terra. Qui si innestano delle nuove meccaniche cooperative, con il secondo protagonista mosso dalla CPU e col quale bisogna interagire per aprirgli la strada o per farci aiutare nell'attraversare dirupi, facendoci lanciare per poi, magari, arrampicarci su pareti e strapiombi. La demo si chiudeva con l'incontro di un guardiano gigante (le proporzioni delle costruzioni poligonali sono aumentate a dismisura in questo sequel) che va risvegliato andando a recuperare tre gemme da posizionare in altrettanti vani dislocati lungo il corpo che va scalato, come una versione in miniatura di Shadow of the Colossus. Proprio questa fase sarà al centro della prova che avverrà tra poche settimane, come vi abbiamo detto. Per adesso state tranquilli, Darksiders 2 sembra procedere per posizionarsi addirittura sopra al suo già ottimo predecessore. Darksiders II - Videoanteprima Darksiders II - Videoanteprima

Certezze

  • Bel sistema di power up
  • La complessità dell'equipaggiamento
  • L'atmosfera e la vastità degli scenari

Dubbi

  • Da provare a fondo la nuova struttura
  • Compresa l'interazione coi comprimari