7.8

Redazione

7.9

Lettori (46)


  • 46
  • 9
  • 26
  • 4

LEGO Batman 2: DC Super HeroesJustice League a mattoncini 19

Warner Bros. ha presentato nei suoi uffici LEGO Batman 2: DC Super Heroes, forte di una Gotham City completamente esplorabile

Dopo essersi aperta la strada con Star Wars e Indiana Jones, LEGO ha allontanato la sua invasione nel mercato videoludico dall'immaginario di George Lucas per darsi ai fumetti: rilasciato nel 2008, l'originale LEGO Batman ha raccolto notevoli successi non solo per la realizzazione come sempre curata, ma anche per la capacità di distinguersi dalle precedenti produzioni grazie ad una storia originale. Invece di parodiare una trama preesistente, come facevano i predecessori, il capitolo dedicato all'Uomo Pipistrello ha proposto avventure inedite, che vedevano i villain più celebri della serie fuggire dal manicomio criminale di Arkham e allearsi. Justice League a mattoncini In questi ultimi quattro anni il mercato dei videogiochi targati LEGO è cresciuto in qualità e numeri grazie alla guida di Traveller's Tales: gli sviluppatori inglesi hanno saputo omaggiare al meglio i brand a loro proposti (in particolare Harry Potter) e, nonostante qualche scivolone dal punto di vista del gameplay (Pirati dei Caraibi e Star Wars III), il marchio LEGO si è ormai conquistato una nutrita schiera di fan anche presso i gamer. Con "Il Cavaliere Oscuro: Il Ritorno" sempre più vicino ad approdare nelle sale cinematografiche italiane, la scelta per un nuovo capitolo del brand sembrava quasi obbligata. Warner Bros. interactive ha presentato nella sua sede milanese LEGO Batman 2: DC Super Heroes, forte non solo di un gameplay comprendente tutte le novità e i miglioramenti apportati alla formula tradizionale, ma anche di un cast di supereroi senza precedenti e di un'intera città da esplorare.

DC Super Heroes

Il sottotitolo di LEGO Batman 2, ossia "DC Super Heroes", la dice lunga su come l'Uomo Pipistrello non sarà solo nella sua lotta contro il crimine: ad accompagnarlo ci saranno moltissimi personaggi della tradizione Detective Comics. Primo tra tutti sarà Superman, destinato a stringere con il Cavaliere Oscuro un'alleanza non sempre facile, ma non mancheranno altri comprimari d'eccezione, come Lanterna Verde e Wonder Woman. Justice League a mattoncini Questo straordinario cast (i personaggi, tra eroi e criminali, saranno in tutto 50) supporterà in pieno il tipico gameplay firmato Traveller's Tales, basato soprattutto sui diversi poteri a disposizione di ogni eroe o antagonista. Le sequenze di gameplay mostrateci dal vivo durante la presentazione si sono naturalmente concentrate su questi dettagli, non prima però di aver fornito un adeguato contesto a questo sequel. La nuova storyline, naturalmente inedita, prende il via in quel di Gotham City, dove si sta svolgendo il concorso per l'ambito premio di Uomo dell'Anno. In ballottaggio, nientemeno che Lex Luthor e Bruce Wayne. Senza svelarvi il vincitore, ci limiteremo a raccontarvi le inevitabili conseguenze. Il party di assegnazione del premio viene infatti invaso da tutti i più famigerati criminali di Gotham e dintorni, intenzionati a ripulire i VIP di ogni portafogli e costoso orologio. Joker, il Pinguino, Due Facce e l'Enigmista irrompono così sulla scena, lasciando a Bruce una sola alternativa, ossia indossare il suo costume e darsi da fare. Justice League a mattoncini Il video introduttivo è stato utile non solo per inquadrare velocemente l'atmosfera del titolo, come sempre dedito a un umorismo sagace e mirato, che sottende grande conoscenza e amore per il materiale d'ispirazione, ma anche per familiarizzare con un'assoluta novità per il brand LEGO. Intenzionati a raccontare una storia inedita nell'universo di Batman, gli sviluppatori hanno infatti deciso di dare finalmente una voce ai protagonisti. Invece delle consuete smorfie, Batman, Superman e compagni reciteranno i loro dialoghi grazie a un cast di doppiatori d'eccezione (al momento le voci sono in inglese con sottotitoli in italiano), dando molta più profondità alla narrazione. I fan potrebbero sentire la mancanza delle gag mute ormai diventate tradizione per i prodotti targati LEGO, ma i filmati mostrati durante la presentazione non difettavano certo quanto a sincero umorismo, facendo ben sperare per questo importante aspetto del prodotto finito.

Duo Invincibile

Delle quindici missioni di cui la modalità storia sarà formata, la maggior parte vedranno come protagonisti Batman e Superman, impegnati come ormai da tradizione in un gameplay che fa di brevi puzzle e semplici combattimenti le sue colonne portanti. Gli sviluppatori si sono naturalmente premurati di riprendere i poteri più rappresentativi di ogni personaggio, cominciando da Superman. Quest'ultimo potrà innanzitutto librarsi liberamente per i livelli, congelare i nemici con un respiro ghiacciato oppure eliminarli con la vista laser. Justice League a mattoncini Tuttavia l'Uomo d'Acciaio ha posto ben più di un problema agli sviluppatori. Trattandosi infatti di un supereroe sostanzialmente invicibile, l'alter ego di Clark Kent dovrà necessariamente affrontare molto spesso la sua famosa nemesi, ossia la Kryptonite. Moltissimi livelli costringeranno Superman a guardarsi da speciali trappole a base del famigerato minerale, chiamando in aiuto il collega Batman. Come già accadeva nel precedente capitolo, quest'ultimo potrà fare affidamento su un gran numero di diverse tute per avere la meglio su nemici e piccoli puzzle. Queste ultime si renderanno disponibili tramite speciali piattaforme opportunamente posizionate nei livelli, che prima di poter essere usate richiederanno la "costruzione" da parte dei giocatori. Una volta assemblata la piattaforma, a Batman basterà salirci per ottenere un istantaneo cambio di tuta. Durante le sequenze di gameplay mostrate abbiamo potuto vedere all'opera la Super Suit, armata di razzi, la Electrosuit, in grado di rendere Batman resistente ai campi elettromagnetici, e la Sonic Suit, dotata di una speciale pistola a ultrasuoni utile a infrangere vetri antiproiettile. Molte altre tute saranno naturalmente presenti nella versione finale del gioco, compresa l'immancabile Gliding, con mantello/parapendio in dotazione. Justice League a mattoncini Il design dei livelli ci è parso sostanzialmente invariato rispetto ai canoni della serie: le ambientazioni sono costellate di piccoli enigmi ambientali, spesso basati sulle abilità complementari dei personaggi. Un esempio pratico è rappresentato dalle pareti costruite con mattoncini dorati, che potranno essere distrutte solo da Superman con la sua vista laser, mentre gli oggetti argentati sarano appannaggio esclusivo del Cavaliere Oscuro e della Super Suit armata di razzi. Anche il combattimento non ha presentato particolari novità, come sempre caratterizzato da un solo attacco base al quale si possono accompagnare le abilità speciali dei personaggi. Le boss fight si basano come sempre su pattern d'attacco predefiniti da parte dei nemici, laddove per avere la meglio sarà necessario individuare il momento e il modo giusto per colpire. A variare il gameplay di base ci penseranno semmai le missioni a bordo di veicoli, come la Batmobile o il Batjet. Rigorosamente su binari, queste ultime richiederanno al giocatore di colpire i veicoli nemici tramite un puntatore a schermo.
Lego Batman 2: DC Super Heroes Lego Batman 2: DC Super Heroes

The Gotham City Experience

Per quanto il gameplay di LEGO Batman 2: DC Super Heroes non presenti grandi variazioni rispetto alla formula ormai tradizionale, i ragazzi di Traveller's Tales hanno ingrandito eccezionalmente l'immancabile hub delle missioni. Justice League a mattoncini Gotham City si presenterà in tutto il suo splendore, esplorabile con qualunque personaggio del roster e ricchissima di attività secondarie, sbloccabili e segreti. Tra le aree visitabili citiamo lo zoo, il parco divertimenti, la Wayne Tower, la Ace Chemicals e molti altri. Le attività disseminate sul territorio sono in gran numero e tutte a tema, come la possibilità di salire sull'otto volante del luna park e sfidare un amico in una gara all'ultima discesa, ottenendo in cambio un prezioso Mattoncino d'Oro, utile ad acquistare nuovi personaggi. Proprio questi ultimi, e le loro peculiarità, costituiscono la maggiore fonte d'intrattenimento per coloro che vorranno esplorare ogni angolo della città, anche perché gli sviluppatori si sono preoccupati di inserire specifici puzzle e attività che potranno essere completati solo da un determinato supereroe o arcinemico. Che si tratti di svolazzare tra i grattacieli nei panni di Lanterna Verde o di Killer Moth (vera perla per tutti gli appassionati), l'esperienza e le opportunità cambieranno drasticamente. Justice League a mattoncini L'area urbana si sbloccherà man mano completando le missioni, e presenterà nel suo complesso un'estensione di tutto rispetto (nonostante la supervelocità di Flash, nei panni di quest'ultimo occorreranno comunque circa due minuti per andare da un estremo all'altro della città). Dal punto di vista grafico, la demo Xbox 360 mostrata durante la presentazione ha mostrato un comparto tecnico in linea con le ultime produzioni della serie, in grado di mantenere alta la qualità delle texture e degli effetti di illuminazione nonostante le notevoli dimensioni dei livelli. Il tutto supportato da una buona fluidità, senza incertezze evidenti nel frame rate. Nonostante gli manchino vere e proprie novità nel gameplay, di LEGO Batman 2: DC Super Heroes ci ha impressionato soprattutto la notevole espansione del livello hub, una Gotham City apparentemente viva e ricchissima di cose da fare, ulteriormente impreziosita dai contenuti esclusivi per i più famosi personaggi del panorama DC. Se effettivamente l'esplorazione della città saprà offrire un qualcosa in più, la modalità storia divertente e il roster vastissimo saranno più che sufficienti a farne un acquisto consigliatissimo per tutti i fan del brand LEGO e dei personaggi DC.

Certezze

  • Gotham City completamente esplorabile
  • Roster ricchissimo
  • Personaggi doppiati

Dubbi

  • Gameplay sostanzialmente invariato