8.0

Redazione

8.6

Lettori (72)


  • 79
  • 14
  • 62
  • 27

The Amazing Spider-ManThat's amazing! Woo-hoo! 17

Il reboot filmico di Spider-Man è in dirittura d'arrivo, così come il suo inevitabile tie-in videoludico...

Pur con le dovute cautele, l'E3 di quest'anno sembra dare qualche buona speranza per un definitivo nobilitamento del bistrattato genere dei tie-in. Assieme al promettente Star Trek di Digital Extremes, anche The Amazing Spider-Man ad opera del team canadese Beenox sembra indirizzato sulla retta via: scopriamo il perché nel report della presentazione a porte chiuse a cui abbiamo assistito all'interno dello stand Activision.

Sopra il filo di una ragnatela

Veri e propri fan sfegatati dei comic book di Spidey ed autenticamente entusiasti del loro lavoro, i responsabili di Beenox che ci hanno guidato nella demo di The Amazing Spider-Man hanno sicuramente fatto una buona pubblicità a quello che in dieci minuti di gameplay è sembrato senz'altro un prodotto con delle basi solide. That's amazing! Woo-hoo! Tanto per cominciare, la trama del gioco non ricalca pedissequamente quella della pellicola, ma si colloca esattamente dopo la sua fine, un espediente adottato anche dal già citato Star Trek e che sicuramente finirà per stimolare la curiosità degli appassionati. Uno studio importante è stato poi fatto per rendere il look del prodotto il più possibile vicino a quello del film, a cominciare dalla tuta di Spider-Man (riprodotta letteralmente in ogni dettaglio) per proseguire poi su aspetti più legati al gameplay: la vicinanza della telecamera alle spalle del protagonista, la quasi totale assenza di indicatori su schermo ed il convincente effetto di motion blur che accompagna gli swing sulle ragnatele sono tutti elementi che concorrono efficacemente ad aumentare il senso di coinvolgimento. In tale contesto si inserisce perfettamente anche la cosiddetta modalità Web Rush, inserita per permettere agli utenti di realizzare con facilità le mosse acrobatiche che Spider-Man compie nei film: in buona sostanza, premendo un tasto è possibile rallentare il tempo e selezionare un punto dello scenario attorno a sé, che verrà automaticamente raggiunto da Spidey senza limitarsi in capriole, wall run e stunt vari. That's amazing! Woo-hoo! Un sistema che sembra funzionare decisamente bene, così come le meccaniche di combattimento ispirate alla dinamicità degli incontri di lucha libre: nella demo abbiamo potuto vedere Spider-Man affrontare prima un gruppo di normali avversari stendendoli con veloci combinazioni di colpi melee e lanci di ragnatele, mentre in seguito c'è stato spazio per un breve ma spettacolare confronto con Rhino in cui trovavano spazio gustosi slow-motion e gli immancabili quick time events. L'accenno ad un paio di missioni secondarie che danno sostanza alla natura free roaming del titolo nonché alla presenza di un completo sistema di upgrade tramite punti d'esperienza ha dunque concluso la presentazione di un prodotto che potrebbe davvero rappresentare una svolta per tutti i fan dell'uomo ragno. Gli stessi che indubbiamente saranno felici di sapere che i collectibles sparsi per la Manhattan virtuale del gioco daranno accesso alla bellezza di dieci fumetti originali di Spider-Man da leggere direttamente in versione digitale.
The Amazing Spider-Man - Il trailer dell'E3 2012 The Amazing Spider-Man - Il trailer dell'E3 2012

Certezze

  • Tecnicamente sembra valido
  • Diverse idee interessanti di gameplay

Dubbi

  • Tutta da valutare la qualità dei contenuti
  • Niente di particolarmente originale