Periferiche PSVitaFinché c'è Vita... 44

Trascurata da Sony durante la conferenza all'E3 2012, per stessa ammissione della casa giapponese, PlayStation Vita era presente a Los Angeles con una line-up di venticinque titoli

Nelle settimane che hanno preceduto l'E3, i vari analisti di settore si sono sprecati in previsioni e stime. Considerata la mancanza di annunci relativi a nuovo hardware, ratificata tanto da Sony quanto da Microsoft, tutti si sono ritrovati d'accordo nell'indicare le piattaforme attuali, in particolare PlayStation Vita, come possibili protagoniste dello show. Ma poi come sono andate le cose? Jack Tretton, presidente e CEO di SCEA, ha diviso il palco con varie personalità e sviluppatori, ma le notizie relative a nuovo software per la console portatile si sono limitate al già noto Assassin's Creed III Liberation, all'ufficializzazione di PlayStation All-Stars: Battle Royale e all'annuncio Call of Duty: Black Ops - Declassified. Altro che protagonista, PlayStation Vita è stata relegata a un ruolo di comprimaria che le sta decisamente stretto, in questa fase del suo ciclo vitale, con le vendite che hanno tremendamente bisogno di un impulso e una line-up priva di vere e proprie killer application. Se lo spin-off di Call of Duty si rivelerà all'altezza delle aspettative, è chiaro che ciò si rifletterà sulla diffusione della console in occidente, in attesa sul fronte asiatico di un Monster Hunter che possa salvare capra e cavoli; ma in tal caso perché non spingere di più su tali argomentazioni? Incalzata dalla stampa internazionale, Sony ha ammesso per voce del responsabile di Worldwide Studios, Shuhei Yoshida, di aver "commesso un errore" nel dedicare così poco spazio a PlayStation Vita, e che la decisione è stata presa per non sforare i tempi e dilatare la conferenza come accaduto lo scorso anno. Be', per i libri in realtà aumentata il tempo però è stato trovato, e in abbondanza. Mentre alcuni addetti ai lavori già danno per spacciato il nuovo handheld, assumendo il comportamento della casa nipponica come una sorta di resa, in realtà sullo showfloor dell'E3 i giochi per PlayStation Vita c'erano eccome, venticinque fra produzioni vecchie e nuove. Vediamoli insieme, così da fare il punto della situazione al di là delle polemiche.

Gravity Rush

Disponibile nei negozi italiani a partire dal 13 giugno, Gravity Rush è senza dubbio uno dei titoli più interessanti per PlayStation Vita. Il gioco ci vede vestire i panni di Kat, una "shifter", ovvero una persona dotata del potere di controllare la gravità, che si risveglia priva di ricordi in una città a lei completamente sconosciuta. Finché c'è Vita... Inizialmente emarginata dalla popolazione, la ragazza si troverà ben presto ad affrontare situazioni che le faranno guadagnare un certo consenso, sfruttando le proprie capacità per difendere i più deboli e sconfiggere chi, invece, nutre interesse nel soggiogare il prossimo. La resa visiva dei poteri di Kat, nonché la sua influenza in termini di gameplay, è stata implementata dagli sviluppatori in modo magistrale, consentendoci di modificare le forze in gioco tramite la semplice pressione di un tasto, per poi determinare tramite stick o accelerometro la direzionalità della manovra. A questa feature si aggiunge un sistema di combattimento di stampo tradizionale, con combo spettacolari che avvicinano Gravity Rush a prodotti come inFAMOUS, con cui peraltro condivide in parte la natura free roaming.

Guacamelee

In fase di sviluppo presso Drinkbox, Guacamelee trae profonda ispirazione dalla cultura messicana e, in particolare, dall'alone di fascino e mistero che da sempre circonda i luchador, ovvero i lottatori di wrestling mascherati. Finché c'è Vita... Come un novello Super Nacho (avete visto il film con Jack Black, sì?), il nostro compito sarà quello di indossare una maschera e lanciarci contro i criminali che hanno intenzione di destabilizzare il paese dopo aver rapito la figlia del presidente. Il gameplay è quello tipico degli action platform, anche se il repertorio di mosse a disposizione del personaggio strizza l'occhio ai picchiaduro fra uppercut volanti, cariche e, ovviamente, prese e lanci in stile lucha libre. Il comparto tecnico di Guacamelee è caratterizzato da uno stile molto particolare, con colori caldi e grande fluidità, nonché una colonna sonora decisamente in linea con l'atmosfera messicana. C'è inoltre grande curiosità attorno alla "doppia visuale" a cui è possibile ricorrere per individuare parti nascoste dello scenario ed eventualmente sfruttarle per raggiungere zone altrimenti inaccessibili.

Hatsune Miku: Project Diva f

Episodio di debutto per il franchise Project Diva, molto popolare in Giappone, Hatsune Miku: Project Diva f potrebbe non godere di una distribuzione occidentale, a maggior ragione dopo gli ultimi sviluppi in casa SEGA, che hanno portato al "taglio" delle esportazioni meno promettenti e/o in linea con i gusti dei videogiocatori europei e americani. Finché c'è Vita... Si tratta, come da copione, di un rhythm game strapieno di motivetti e canzoncine giapponesi, in cui il nostro obiettivo è quello di premere i pulsanti principali di PlayStation Vita a tempo con le indicazioni che compaiono sullo schermo, mentre si esibiscono alcune idol virtuali. Il gioco uscirà nei negozi nipponici il 30 agosto e tutto fa pensare a un'accoglienza calorosa da parte dei numerosi appassionati del genere, magari in grado di smuovere la console Sony dalle attuali seimila unità settimanali.

Jet Set Radio HD

Previsto per l'estate sulle piattaforme Xbox LIVE Arcade, Steam e PlayStation Network, in quest'ultimo caso anche per PlayStation Vita, Jet Set Radio HD rappresenta un'ottima occasione per fare la conoscenza con uno degli action game più freschi e divertenti visti su Dreamcast, specie se non avete mai avuto modo di provarlo. Finché c'è Vita... All'interno di uno scenario liberamente esplorabile, dovremo cimentarci con la realizzazione di graffiti utili a "marcare" il nostro territorio, cercando di evitare le forze di polizia e di portare a termine un gran numero di sfide acrobatiche grazie ai nostri inseparabili rollerblade. Fra i pionieri della grafica in cel shading, Jet Set Radio HD su PlayStation Vita si avvantaggerà dei controlli touch per la realizzazione dei graffiti, feature che potrebbe rivelarsi piuttosto divertente, nonché del medesimo comparto tecnico rinnovato che caratterizza questa riedizione anche sulle altre piattaforme.

LEGO Batman 2: DC Super Heroes

Il nuovo episodio della serie curata da TT Games arriverà praticamente su tutti i sistemi da gioco, PlayStation Vita inclusa, e porterà un bel po' di novità rispetto al capitolo originale. Finché c'è Vita... Stavolta il dinamico duo formato da Batman e Robin, infatti, sarà affiancato da un nutrito gruppo di supereroi di casa DC: da Superman a Lanterna Verde, da Wonder Woman ad Aquaman, per un totale di circa cinquanta personaggi se includiamo anche i "cattivi". La splendida colonna sonora firmata Danny Elfman, quella che impreziosiva i due film di Batman diretti da Tim Burton, tornerà protagonista dell'azione insieme all'indimenticabile tema di Superman scritto da John Williams, che potremo ascoltare appunto quando vestiremo i panni del kryptoniano. Ogni eroe avrà a disposizione i propri poteri e le caratteristiche peculiari, che andremo a sfruttare per risolvere i tradizionali puzzle ambientali. Ci si potrà inoltre mettere alla guida della Batmobile in alcuni momenti, scorrazzando per le strade di Gotham City con dinamiche inedite per il franchise.

LittleBigPlanet

In uscita questa estate, LittleBigPlanet non ha bisogno di particolari presentazioni e su PlayStation Vita potrebbe raggiungere nuove vette grazie ai comandi touch, capaci senz'altro di aggiungere immediatezza e praticità al processo creativo. Finché c'è Vita... Alla guida del nostro Sackboy, potremo dunque affrontare i livelli platform dello story mode e poi magari crearne di nuovi, attingendo a oggetti e materiali già visti o inediti per poi condividere le nostre creazioni con la community, all'interno di modalità online ancora tutte da scoprire. Un DLC per LittleBigPlanet 2 consentirà inoltre ai possessori di PlayStation 3 e di PSVita di controllare il gioco utilizzando quest'ultima come un joypad, sfruttando dunque il touch screen per un vero e proprio rinnovamento dell'esperienza. La serie creata da Media Molecule, insomma, continua a stupire per il grado di innovazione che è in grado di proporre, confermandosi uno dei prodotti più interessanti e ricchi di potenziale degli ultimi anni.

Metal Gear Solid HD Collection

Più povero di contenuti rispetto alle versioni PS3 e Xbox 360, Metal Gear Solid HD Collection su PlayStation Vita vedrà la defezione dell'ottimo Peace Walker nonché del primo episodio, quest'ultimo però presente solo nelle edizioni giapponesi su home console. Finché c'è Vita... Per rimediare a tali mancanze, Konami ha deciso di inserire i due capitoli classici per MSX nel pacchetto, all'interno di Metal Gear Solid 3: Subsistence, nonché di supportare il chiacchierato Transfarring, ovvero la possibilità di sincronizzare partite e salvataggi fra PlayStation 3 e PSVita, così da poter continuare l'avventura sull'una o sull'altra piattaforma. Per il resto la collection è quella che già conosciamo, e che ci permette di cimentarci con gli episodi di Metal Gear Solid apparsi su PlayStation 2, ancora decisamente attuali dal punto di vista del gameplay e, soprattutto, della direzione artistica, da sempre marchio di fabbrica di Hideo Kojima. L'uscita nei negozi italiani è prevista per il 29 giugno.

New Little King's Story

Il giovane re Corobo è determinato a riconquistare il proprio reame, ma per farlo ha bisogno dell'aiuto di alcuni suoi sudditi fedeli. In un mix di azione, strategia ed elementi RPG, New Little King's Story ci vedrà dunque gestire un gruppo di unità durante una serie di battaglie combattute per riportare l'ordine e la serenità nel regno di Alpoko. Finché c'è Vita... Il gioco è un remake della versione Wii, uscita nel 2009 e accolta in modo entusiastico dalla critica, e sfrutta le caratteristiche di PlayStation Vita per arricchire l'esperienza con una grafica in alta definizione e controlli touch che vanno a sostituire quelli a rilevazione di movimento, basati più che altro sul puntatore a infrarossi integrato nel Wii-mote. Una distribuzione occidentale non è ancora stata confermata, ma sarebbe un peccato per gli utenti europei e americani rinunciare a un titolo così promettente, che sulla console portatile Sony vanterà, peraltro, anche una nuova modalità co-op.

Oddworld: Stranger's Wrath HD

Il misterioso Straniero protagonista di Oddworld: Stranger's Wrath HD torna in azione su PlayStation Vita dopo l'uscita in digitale su PlayStation 3 alla fine dello scorso anno, portando con sé un gameplay solido che alterna visuale in prima e terza persona per consentirci di affrontare al meglio sessioni esplorative, platform e spettacolari scontri a fuoco in stile FPS. Finché c'è Vita... Protagonista del gioco è uno scaltro cacciatore di taglie il cui obiettivo è quello di racimolare il denaro necessario per sottoporsi a un'operazione che potrebbe "salvargli la vita". Per riuscire in tale intento deve acciuffare il maggior numero possibile di criminali ricercati, inseguendoli fin nei loro covi ed eliminandone gli eventuali scagnozzi. Fra le peculiarità di Strange's Wrath spiccano le armi, in particolare i "proiettili viventi" che il personaggio raccoglie all'interno dello scenario e che può sparare con la propria balestra per ottenere vari tipi di effetto sui nemici. Previsto per questa estate, con ogni probabilità su PlayStation Store, il gioco difficilmente introdurrà variazioni sostanziali rispetto a quanto già visto su PS3.

Orgarhythm

Annunciato da un suggestivo live trailer, Orgarhythm è il secondo rhythm game a figurare nella line-up di PlayStation Vita all'E3 2012, ma in questo caso le meccaniche tradizionali del genere risultano in qualche modo "contaminate" da elementi RTS e action. Finché c'è Vita... Il nostro personaggio si trova infatti a fronteggiare spettacolari battaglie contro orde di nemici, e l'unico modo per concluderle vittoriosamente è quello di eseguire le mosse a tempo di musica, nell'ottica di un'esperienza che promette di rivelarsi frenetica e coinvolgente. Si tratta del primo progetto del team Nello, fondato dal celebre Tak Hirai, che in passato ha lavorato a titoli come Shenmue, Space Channel 5 e Meteos. In uscita ad agosto nei negozi giapponesi, Orgarhythm godrà di una localizzazione in inglese e di una distribuzione negli USA grazie al publisher Xseed, ma ancora non è chiaro se arriverà anche in Europa.

Persona 4 The Golden

Remake portatile di un JRPG pubblicato originariamente nel 2009 su PlayStation 2, Persona 4 The Golden uscirà a brevissimo in Giappone, il 14 giugno, mentre gli utenti americani dovranno aspettare la fine di ottobre per poterci giocare. Finché c'è Vita... Anche qui nessuna conferma ufficiale per una release europea, che però appare probabile. Persona 4 è il quinto episodio della serie Shin Megami Tensei: Persona e risulta slegato, in termini narrativi, dai capitoli precedenti. Protagonista del gioco è uno studente che si trasferisce fuori città e rimane coinvolto in una serie di avvenimenti insoliti e di misteriosi omicidi, su cui decide di indagare. Il gameplay è ricco di dialoghi (e nella versione PlayStation Vita sembra ce ne saranno ancora di più), ma anche di combattimenti che si svolgono in una sorta di "realtà televisiva".

PlayStation All-Stars: Battle Royale

Uno dei pochissimi titoli per PlayStation Vita visti durante la conferenza Sony all'E3, PlayStation All-Stars: Battle Royale si pone in pratica come un clone di Super Smash Bros., Finché c'è Vita... il celebre brawler targato Nintendo, e include un roster formato da alcuni dei più noti personaggi legati al brand PlayStation, fra cui Nathan Drake, Kratos, Sly Cooper, PaRappa, Sweet Tooth (da Twisted Metal), Mael Radec (da Killzone) e infine il Big Daddy (da BioShock). All'interno di scenari a loro volta tratti da vari giochi, i contendenti dovranno affrontarsi secondo le meccaniche tipiche degli action platform, dunque in un contesto bidimensionale ma con la possibilità di cimentarsi con varie mosse speciali, alcune davvero spettacolari. Fra le peculiarità del titolo spiccano il multiplayer competitivo cross-platform, che consentirà ai giocatori di sfidarsi su PlayStation 3 e PlayStation Vita senza alcuna limitazione.

Silent Hill: Book of Memories

Il debutto del survival horror Konami su PlayStation Vita doveva uscire a marzo ed è stato misteriosamente rimandato, ma figurava tra i giochi presenti all'E3 e dunque dobbiamo supporre che gli sviluppatori l'abbiano quasi ultimato. Finché c'è Vita... A differenza degli episodi classici di Silent Hill, in questo caso avremo a che fare con un'impostazione votata più che altro all'azione, caratterizzata da una visuale dall'alto a tre quarti e dalla possibilità di affrontare la campagna insieme a tre amici grazie a una modalità cooperativa. Ancora non è chiaro se e come il gioco sfrutterà le peculiarità dell'handheld Sony in termini di dispositivi di input, ma di certo verrà fatto qualcosa in tal senso. Inutile dire che i fan delle atmosfere horror e dell'impostazione tradizionale della serie dovranno attendere ancora un po' per vedere un nuovo capitolo portatile di qualità dopo l'eccellente Silent Hill Origins per PSP.

Sine Mora

Una delle ultime fatiche di Suda 51 e Grasshopper Manufacture, realizzata in collaborazione con il team ungherese Digital Reality, Sine Mora è uno spettacolare sparatutto in stile "bullet hell" disponibile sulla piattaforma digitale Xbox LIVE dal 21 marzo. Finché c'è Vita... Il gioco è caratterizzato da una grafica particolarmente ispirata, che dipinge un mondo a metà fra passato e futuro, e ci mette alla guida di un potente biplano all'interno di un contesto 2,5D, dunque con un bel po' di sequenze in cui assisteremo a cambi di visuale. Le meccaniche sparatutto, strapiene di proiettili e nemici che spuntano da ogni dove, culminando con gli immancabili boss fight, renderanno alla grande sull'ampio schermo OLED di PlayStation Vita, facendo di certo la felicità di tutti gli appassionati del genere.

Sly Cooper: Thieves in Time

Ennesimo titolo "condiviso" per PlayStation Vita e PlayStation 3, Sly Cooper: Thieves in Time vede il ritorno di uno dei personaggi Sony più popolari durante la scorsa generazione di console, protagonista di una nuova avventura in terza persona che lo vedrà viaggiare nel tempo allo scopo di ripristinare il leggendario codice dei ladri. Finché c'è Vita... A seconda dello scenario visitato, Sly potrà contare su poteri speciali che gli consentiranno di proiettarsi rapidamente da una piattaforma all'altra, muoversi in equilibrio su ponti di corda, utilizzare un arco e camuffarsi. Le meccaniche stealth la faranno ancora da padrone, specie in determinati livelli in cui dovremo avanzare senza essere notati dalle guardie né rilevati da un sistema di videosorveglianza. Sly Cooper: Thieves in Time promette dunque di offrire un'esperienza solida e divertente anche in ambito portatile. L'uscita è prevista entro la fine dell'anno.

Smart As

Quasi ci preoccupava la mancanza di produzioni di stampo casual per PlayStation Vita, e così ecco arrivare Smart As, in pratica la risposta di Sony ai vari brain trainer, genere che ha conosciuto una certa popolarità negli ultimi anni. Finché c'è Vita... Sviluppato da XDev Studio Europe, il gioco ci propone una raccolta di venti minigame che sfruttano il touch screen e il touch pad posteriore per mettere alla prova memoria, capacità di calcolo e capacità analitiche attraverso vari tipi di approccio. L'interfaccia grafica di Smart As è semplice e chiara, così da rendere l'esperienza accessibile a tutti, mentre una modalità multiplayer online, denominata "Player to Player" ci permette di sfidare giocatori provenienti da ogni parte del mondo per stabilire chi è più sveglio. L'uscita è prevista per questo autunno, probabilmente nel solo formato digitale.

Snapshot

Annunciato di recente nelle versioni PlayStation 3 e PlayStation Vita, Snapshot si presenta come una via di mezzo fra Scribblenauts e un qualsiasi platform game dotato di grafica fumettosa. I presupposti del gioco sono semplici: sfruttando il touch screen della console portatile Sony, Finché c'è Vita... possiamo "catturare" porzioni dello scenario come in una fotografia, quindi incollare la ripresa appena effettuata in un'altra zona del livello per risolvere enigmi ambientali. Cosa significa in termini di gameplay? Che il nostro personaggio può raggiungere una piattaforma particolarmente alta grazie al trasferimento di un trampolino dalla sua posizione originaria a una nelle vicinanze, ad esempio, oppure che una pesante cassa può essere spostata su di un interruttore per attivarlo. Le potenzialità di Snapshot sono numerose, insomma, e non vediamo l'ora di poterlo provare. Anche questo titolo uscirà nel corso del quarto trimestre dell'anno.

Sonic & All-Stars Racing Transformed

Nell'attesa di una simulazione di guida propriamente detta (Gran Turismo?), quantomeno in ottica futura, SEGA ci propone la tradizionale variante sul tema Mario Kart con il suo Sonic & All-Stars Racing Transformed. Finché c'è Vita... Del gioco non si è visto ancora nulla, ma il titolo fa un chiaro riferimento alle trasformazioni e nel trailer è possibile vedere i vari Sonic, Tails, Knuckles ecc. sfidarsi a bordo di veicoli capaci di cambiare assetto a seconda della superficie su cui si svolge la gara, dunque terra, acqua o aria. Non mancheranno potenziamenti, scorciatoie e salti spettacolari a rendere l'esperienza più coinvolgente e frenetica, così come sarebbe auspicabile una modalità multiplayer online. Staremo a vedere...

Soul Sacrifice

Sappiamo già molto del nuovo progetto di Keiji Inafune, e sappiamo anche che arriverà in occidente, benché non sia ancora stata fissata una data d'uscita ufficiale. Soul Sacrifice miscela azione, avventura ed elementi RPG in un mix esplosivo, arricchito dalla natura del protagonista e dei suoi poteri magici, che possono essere utilizzati solo in cambio di un "sacrificio". Finché c'è Vita... Per lanciare gli incantesimi di base potremo infatti utilizzare pietre e altri oggetti, mentre le magie più potenti richiederanno il sacrificio di di dita e altre parti del corpo, in un processo estremamente doloroso che, ne siamo sicuri, renderà l'esperienza tesa e avvincente. Presente anche un "allineamento" che ci porterà più vicini al lato oscuro o alla luce, modificando di conseguenza il nostro repertorio di mosse, mentre non mancheranno creatore enormi e raccapriccianti a comporre il bestiario da affrontare durante le missioni.

Sound Shapes

Realizzato grazie alla collaborazione di vari artisti, fra cui gli autori dell'ottimo adventure Super Brothers: Swords & Sworcery, Sound Shapes si presenta come un particolare mix fra un action puzzle e un software per la creazione di brani musicali. Finché c'è Vita... La musica influenza infatti la struttura dei livelli, che possono dunque essere modificati in base all'accompagnamento per offrire interessanti variazioni sul tema. Per quanto concerne l'editor musicale, il funzionamento è affidato al touch screen, mentre per le sequenze "standard" sembra che il gioco ricorra a una sistema di controllo tradizionale. Le meccaniche di Sound Shapes non appaiono estremamente chiare, al momento, e sono tanti gli interrogativi in attesa di una risposta; risposta che arriverà il 9 agosto, tramite PlayStation Store.

SunFlowers

Descritto con dovizia di particolari nella nostra anteprima, SunFlowers è un simpatico action game in cui, in un contesto colorato e fumettoso, ci troviamo a controllare il sole. Il nostro obiettivo è quello di colpire con i nostri raggi le nuvole, che a loro volta libereranno gocce d'acqua utili per far crescere le piantine che si trovano nella parte bassa dello schermo, sul terreno. Finché c'è Vita... Ogni pianta vanta diversi stadi di crescita, attraversati i quali verrà "archiviata" come un obiettivo raggiunto. Durante l'azione non mancheranno le insidie, rappresentate dalle nuvole nere, che se colpite accidentalmente libereranno delle fiamme in grado di bruciare le nostre preziose piantine. Una dotazione di oltre trecento piante differenti, tre livelli di difficoltà, quattro stagioni e il supporto a tutte le peculiari funzionalità di PlayStation Vita chiudono il quadro di un prodotto da tenere sicuramente d'occhio.

Super Monkey Ball: Banana Splitz

In uscita a ottobre, Super Monkey Ball: Banana Splitz porta la celebre serie SEGA su PlayStation Vita e lo fa sfruttando l'accelerometro integrato nella console portatile Sony, che consentirà di esprimere il completo potenziale dell'esperienza. Finché c'è Vita... Super Monkey Ball, infatti ci vede tradizionalmente gestire un piano inclinato sulla cui superficie si muovono le simpatiche scimmiette, racchiuse nelle loro sfere di plexiglass, che vanno condotte di volta in volta verso il traguardo evitando baratri e trappole. Manca molto alla pubblicazione del gioco e gli sviluppatori non hanno rilasciato particolari dettagli, ma aspettiamoci senz'altro un buon numero di livelli, la solita grafica coloratissima e magari qualche modalità di contorno per aumentare la durata dell'esperienza.

Street Fighter X Tekken

Già disponibile da un po' di tempo su PlayStation 3, Xbox 360 e PC, Street Fighter X Tekken porterà nuovamente il classico gameplay dei picchiaduro Capcom in un contesto portatile, arricchito stavolta da comandi touch per l'esecuzione semplificata delle mosse ma anche per una gestione immediata e intuitiva dell'editor per i personaggi. Finché c'è Vita... La trama di questo nuovo crossover vede il ritrovamento di un manufatto alieno, denominato "Pandora", che pare possedere un'energia potente e misteriosa, di cui tanto la Mishima Corporation quanto la Shadaloo vogliono impossessarsi. Verranno dunque a collidere vari "tag team" formati da personaggi che appartengono al roster Capcom piuttosto che a quello Namco Bandai, dando vita a combattimenti spettacolari e avvincenti. La versione PlayStation Vita potrà condividere i DLC con la controparte su PS3: un extra che di certo farà piacere a chi già possiede l'edizione per la home console Sony.

When Vikings Attack

Sviluppato in versione cross-platform come MotorStorm RC, ovvero giocabile sia su PlayStation Vita che su PlayStation 3 a fronte di un unico acquisto, Finché c'è Vita... When Vikings Attack ci vede creare una squadra di personaggi con l'obiettivo di contrastare l'avanzata di un esercito di folli vichinghi. Tale scopo potrà essere raggiunto tramite la raccolta e l'uso di vari oggetti come armi da lancio, nonché con il potenziamento graduale del team, in un contesto che strizza l'occhio agli RTS ma che si rivelerà probabilmente più action di quanto ci si aspetti. Il team di sviluppo, Clever Beans, è formato da talenti provenienti da varie esperienze, certamente in grado di garantire una produzione di qualità, arricchita peraltro da modalità multiplayer cooperative e competitive per un massimo di quattro giocatori. L'uscita è prevista entro la fine dell'anno.

Zen Pinball 2

Anche qui ci troviamo di fronte a un titolo in "versione universale", ovvero che potrà essere giocato su PlayStation Vita o su PlayStation 3 a fronte di un unico acquisto. Finché c'è Vita... Oltre a una grafica estremamente dettagliata e a una particolare cura per la fisica della palla, Zen Pinball 2 garantirà una serie di feature di grande interesse, come ad esempio la compatibilità con tutti i tavoli del primo episodio, che potranno dunque essere importati tranquillamente, il 3D stereoscopico (su PS3) e la possibilità di sfidare un amico in un match "in simultanea". L'uscita su PlayStation Store dovrebbe avvenire a breve: gli appassionati di flipper sono avvisati...