8.5

Redazione

8.8

Lettori (39)


  • 49
  • 6
  • 39
  • 44

Trine 2: Director's CutTrineU 11

Provata su Wii U la nuova edizione speciale del popolare puzzle game di Frozenbyte

In un totem sperduto e solitario all'interno dello stand Nintendo all'E3 edizione 2012, faceva bella mostra di sé la Director's Cut di Trine 2, edizione speciale del sequel di uno dei puzzle game più apprezzati di questa generazione, uscito tra la fine dello scorso anno e l'inizio di quello in corso su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. TrineU Senza entrare troppo nelle specifiche del gameplay, per questo c'è un'intera recensione a disposizione, basti sapere che si tratta di un rompicapo fortemente basato sulla fisica e dalla grafica estremamente colorata e spettacolare, dove tre personaggi dai tratti peculiari possono essere utilizzati per superare insidie e sfide di difficoltà crescente. Ma entriamo nel vivo di quanto visto e provato sulla nuova console di Nintendo.

Gustose novità

Iniziamo subito col dire che quanto visto sul televisore si avvicina estremamente all'edizione PC, sicuramente la più splendida graficamente, soprattutto per quello che riguarda la gestione delle luci e l'incredibilità fluidità dell'azione. Trine 2: Director's Cut si presenta quindi, ancora una volta, eccellente nella cura dei dettagli, con una palette cromatica variegata e tutte le potenzialità di un motore fisico estremamente versatile e sfruttato con grande fantasia. Rispetto alla versione già disponibile sul mercato per le altre console e il computer, questa nuova Director's Cut conterrà almeno sei livelli inediti e probabilmente alcune skill nuove di zecca, oltre a una trama che faccia da collante per i nuovi contenuti. TrineU In pratica si tratta di gran parte delle novità che verranno rilasciate nel corso di quest'estate sottoforma di espansione per Trine 2 "liscio" più alcune aggiunte extra esclusive per Wii U. Se infatti la campagna sarà completamente giocabile in cooperative con tre giocatori al massimo, dovrebbe fare capolino una modalità party inedita dove fino a quattro umani potranno sfidarsi alla ricerca del punteggio migliore in uno stile di gioco maggiormente competitivo. La particolarità di questa versione specificatamente disegnata per la nuova console di Nintendo è la sua capacità di essere compatibile con qualsiasi controller disponibile sul mercato. Trine 2: Director's Cut potrà infatti essere perfettamente giocato con il Wiimote con o senza Nunchuk, con il classic controller e ovviamente con il GamePad e anche con il controller pro fresco di annuncio. Tra l'altro quando si giocherà in multiplayer potrà essere utilizzata qualsiasi combinazione di queste periferiche. Trine 2: Director's Cut - Trailer E3 2012 Trine 2: Director's Cut - Trailer E3 2012 Nella nostra breve prova abbiamo potuto affrontare due livelli "classici" di Trine 2 giocati con lo speciale pad-tavoletta di Wii U. La prima particolarità che salta all'occhio è lo schermo del gamepad che funge da mirror di quello principale: in altre parole quello che appare sulla TV è ripetuto identico sul touchscreen della periferica. In questo modo non solo è possibile giocare a Trine in qualsiasi stanza di casa come se si utilizzasse una console portatile (raggio d'azione del pad permettendo) ma la feature risulta molto comoda sulle prime per utilizzare il touch. Se infatti tutto il gioco può essere tranquillamente controllato tramite gli analogici, i trigger e i dorsali e senza toccare alcuno dei tasti frontali, con il GamePad è possibile toccare il piccolo schermo per creare ad esempio gli oggetti magici del mago, così da farli di dimensioni precise ed evocarli in punti strategici della schermata. TrineU Siamo coscienti che si tratta di un piccolo vezzo ma possiamo assicurarvi che il tutto funziona in modo reattivo e ben amalgamato nel gameplay e ci auguriamo che la feature venga sfruttata a dovere nelle aggiunte esclusive di questa versione. Come già detto in apertura, la resa grafica è eccellente e non sfigura troppo neanche se confrontata con la versione PC. Al momento Frozenbyte, lo sviluppatore, sta ancora riflettendo sul prezzo di vendita e, in attesa di un annuncio ufficiale della data di lancio di Wii U, considerato che il gioco sarà disponibile in digital in day one, sta continuando a implementare nuovi contenuti avendo già terminato il lavoro di conversione e ottimizzazione. Insomma Trine 2: Director's Cut rimane sicuramente un titolo indie da tenere adeguatamente sott'occhio.

Certezze

  • Molto utile la possibilità di giocare anche soltanto tramite gamepad
  • Tanti i contenuti inediti inclusi in questa Director's Cut
  • Tecnicamente eccellente

Dubbi

  • Inizialmente può risultare poco intuitivo l'uso del touch screen per le magie del mago
  • Un aumento eccessivo di prezzo rispetto alle versioni PC, PlayStation 3 e Xbox 360 sarebbe inaccettabile