Bizzarrie in alta risoluzione  9

Uno dei più amati picchiaduro di Capcom torna in un'edizione HD: preparate i vostri Stand!

JoJo no Kimiyo na Boken è il titolo giapponese del manga d'azione scritto e disegnato da Hiroiko Araki, serializzato dal 1987 prima sulla famosa rivista Weekly Shonen Jump e poi su Ultra Jump. All'attivo, conta ben centosei volumi, divisi in otto serie, accomunate da alcuni temi e personaggi ricorrenti.

In Italia, il fumetto viene pubblicato dal 1993 con il titolo Le Bizzarre Avventure di JoJo, e gode di un nutrito zoccolo duro di fan. Caratterizzato da uno stile a dir poco eccentrico e dalla geniali situazioni concepite dall'autore (noto per citare costantemente canzoni e gruppi musicali occidentali, nonché per aver collaborato addirittura con Gucci), si tratta di una perla che consigliamo a tutti di leggere. Poche sono state le trasposizioni videoludiche del brand di Araki, la più famosa delle quali è sicuramente il picchiaduro sviluppato da Capcom nel lontano 1998.

Resistere è inutile...

Coincidenza cosmica, poco dopo l'annuncio dello sviluppo di un nuovo picchiaduro da parte di CyberConnect2, Capcom ha deciso di rispolverare il suo vecchio titolo e proporlo in versione rimasterizzata per il digital download tramite PlayStation Network e Xbox Live. Si tratta di un'operazione che abbiamo già visto in passato, ma questa volta in bilico tra la gioia e l'esasperazione dei fan. Capcom a quanto pare ha deciso di riesumare la versione arcade "definitiva" del gioco, preferendola alla conversione molto simile per SEGA Dreamcast e alla lacunosa versione PlayStation. Quest'ultima, però, includeva una splendida modalità Storia che ai tempi ci fece perdonare i gravi tagli apportati al lato tecnico del gioco. Purtroppo sembra proprio che questo porting non proporrà la modalità Storia, pur mantenendo i simpatici livelli bonus a scorrimento orizzontale e l'intero cast di combattenti, personaggi insulsi compresi.

Il gioco si basa sulla terza saga del fumetto, sottotitolata Stardust Crusaders: è il primo ciclo di storie in cui l'autore sviluppa l'idea degli Stand, emanazioni psichiche dai poteri più assurdi. Il protagonista Jotaro Kujo, intraprende un viaggio con il nonno Joseph Joestar (già protagonista della precedente seconda serie) e uno sparuto gruppo di compagni per salvare la madre, sconfiggendo il vampiro centenario Dio Brando e i suoi sgherri. Il manga si sviluppa come un viaggio che conduce i nostri eroi dal Giappone all'Egitto, elemento riflesso nel gioco dalla varietà di stage e personaggi: ci sono i cinque protagonisti e il cagnolino Iggy, ma anche Dio Brando in persona, i suoi principali luogotenenti e alcuni combattenti extra, come Joseph da giovane. Ma cosa rende così particolare JoJo's Bizarre Adventures HD Version? Ovviamente, i poteri Stand. Attorno a questo espediente narrativo, Capcom ha progettato un intero sistema di combattimento tra i più originali e tecnici di sempre.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

... inutile inutile inutile!

Gli Stand nel manga non sono soltanto spiriti umanoidi ma anche poteri molto più subdoli, come la capacità di magnetizzare gli oggetti di Mariah. Di conseguenza, alcune tra le mosse speciali progettate da Capcom appaiono decisamente bizzarre, mai termine fu più adeguato. Capcom ha intriso il picchiaduro di chicche che solo i fan del fumetto riusciranno ad apprezzare completamente, come la possibilità di fermare il tempo... già fermo quando si affrontano Dio e Jotaro o le collisioni tra colpi che si tramutano in una specie di minigioco. La maggior parte dei personaggi può evocare il proprio Stand e mantenerlo attivo per un breve lasso di tempo, accedendo così a un repertorio di mosse speciali extra e alla possibilità di eseguire combo in contemporanea.

Il sistema di gioco è insomma molto simile al più recente Persona 4 Arena di Arc System Works, chiaramente ispirato al titolo Capcom di oltre dieci anni più vecchio. Le possibilità sono davvero numerose e il fan del genere picchiaduro potranno sbizzarrirsi tra modalità di allenamento e combattimenti locali e online. Questa versione di JoJo's Bizarre Adventures propone infatti numerose modalità e feature inedite, specialmente per quanto riguarda il multigiocatore online, ma anche Trofei e Obiettivi da sbloccare e l'immancabile possibilità di giocare anche con la vetusta grafica del 1998 disabilitando i vari filtri HD. Sembrerebbe una conversione imperdibile, se non fosse per un altro piccolo problema: il prezzo. Il titolo sarà disponibile dal 22 agosto sia in Giappone che in America al discutibile prezzo di ben 19.99 dollari, decisamente altino per un gioco di quindici anni fa sprovvisto della longeva modalità Storia che caratterizzava la versione PSOne. Non resta che attendere un annuncio per la versione europea, sperando che il costo del software non sia così proibitivo.

CERTEZZE

  • Conversione HD di buona qualità
  • Online ben supportato

DUBBI

  • Prezzo proibitivo anche in Europa
  • Potrebbe non essere invecchiato bene