Rayman Jungle RunUbisoft Mobile 

Abbiamo provato la ricca line up mobile di Ubisoft al Digital Day di Parigi

La cornice dei Digital Days 2012, un'intera giornata a Parigi dedicata all'affollatissima line up Ubisoft per i titoli arcade, mobile e free to play, ci ha visto provare in poche ore tutti i più importanti titoli in uscita per piattaforme iOS e Android firmati dal publisher e sviluppatore d'oltralpe, che raccogliamo in questa trattazione riassuntiva, dedicando ad ogni produzione un paragrafo. Nel complesso, si può dire che la line up mobile di Ubisoft si presenta molto varia, pescando a piene mani sia dai brand proprietari più conosciuti, sia proponendo nuove interessanti IP. La qualità è in media elevata, sia dal punto di vista puramente tecnico, sia da quello contenutistico, confermando come il publisher sia ormai pienamente lanciato nel proposito di diventare un attore fondamentale per il mercato smartphone e tablet.

Rayman Jungle Run

Dopo averci esaltato con un immediato successo su Wii e pronto a tornare in grande stile su WiiU, l'uomo melanzana è pronto alla conquista delle piattaforme mobile. Jungle Run porta con sé il rinnovato stile grafico della serie, riscrivendone il gameplay per assolvere sostanzialmente a due scopi. Da una parte limitare l'interazione, così da mantenere altissimi standard di qualità grafica, dall'altra semplificare i controlli, al fine di concedere un gameplay divertente e fruibile anche con i controlli touch. Due scopi in un certo senso sovrapposti, entrambi raggiunti con una soluzione radicale, ma interessante. Invece di concedere il libero spostamento attraverso i livelli in 2D, gli sviluppatori lasciano al giocatore il "solo" compito di premere un unico tasto con il giusto tempismo, mentre Rayman non farà che correre automaticamente dall'inizio alla fine del livello, a patto che lo supportiate adeguatamente. Uno stile alla Canabalt, con un'interessante variazione sul tema. L'azione che il protagonista compierà premendo l'unico tasto disponibile cambierà in base al capitolo affrontato (in tutto quattro, ognuno comprendente una decina di singoli livelli). Ubisoft Mobile Così, nella prima sezione dovremo limitarci a far saltare il protagonista, nella seconda potremo controllarne il volo grazie alle capaci orecchie, nella terza invece un potente pugno, e così via. Sebbene sulla carta questo concept potrebbe apparire limitante, dispositivi mobile alla mano si è rivelato funzionale, grazie soprattutto al level design molto raffinato. Infatti, lo scopo del giocatore non sarà solo quello di arrivare sano e salvo al traguardo, bensì per sbloccare nuovi livelli sarà necessario raccogliere la maggior parte delle monete sparse nelle ambientazioni. Un compito non facile, soprattutto dato che queste ultime sono disposte in maniera tale per cui, soprattutto da una certo punto della progressione in avanti, mancare l'assoluta precisione in un salto o in una planata porterà il giocatore a "perdere il ritmo", lasciando indietro non una, ma numerose preziose monete. Se a questo concept solo apparentemente semplicistico si affianca una resa grafica in HD davvero notevole (con ottimizzazione per il Retina Display), Jungle Run entra in pieno diritto nei titoli da mettere in agenda per tutti i possessori di dispositivi iOS e Android, sotto la data 20 settembre. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 euro.

Assassin’s Creed Utopia

Invece di presentare i classico tie in in salsa mobile di Assassin's Creed, gli sviluppatori di Ubisoft e GREE hanno deciso di provare a sorprendere l'utenza con un gameplay molto differente, che riprende in parte l'idea dei combattimenti strategici e la gestione dei fratelli assassini visti nei precedenti capitoli console, e la riscrive secondo i canoni della strategia a turni. L'ambientazione storica rivela l'intenzione di creare una sorta di prequel alle avventure di Connor nell'ormai prossimo Assassin's Creed III, raccontando il modo in cui gli Assassini hanno fondato una loro colonia nella neonata America dei padri pellegrini. Purtroppo non ci è stato possibile provare il titolo con mano, ma, dalle sequenze visionate, risulta chiaro come il gameplay si divida sostanzialmente a metà, tra un aspetto gestionale dove il giocatore sarà chiamato ad occuparsi di diversi aspetti del managing di una città (tra cui l'addestramento degli Assassini, molto simile a quello provato nelle controparti console e PC) e i veri e propri combattimenti con i Templari, questi ultimi gestiti a turni. Prima di scendere sul campo di battaglia sarà necessario selezionare gli assassini da portare con sé, naturalmente differenziati in base all'arma scelta e ad alcune abilità personali. In base a quanto sopra sarà poi necessario posizionarli opportunamente sulla mappa. Ubisoft Mobile I quattro scelti (non ci è chiaro se più avanti nel gioco sarà possibile partecipare a scontri più numerosi) potranno infatti essere posti in prima linea o dietro, e gli sviluppatori ci hanno tenuto a sottolineare come queste decisioni siano fondamentali per vincere uno scontro. Una volta dato il via alla schermaglia, le due squadre da quattro combattenti si affrontano, con il giocatore chiamato di volta in volta a decidere le azioni da far compiere ai propri personaggi. Purtroppo la mancanza di una prova diretta ci ha dato un'idea molto approssimativa della profondità tattica di questa fase. L'idea dietro ad Assassin's Creed Utopia è interessante, ma la realizzazione sembra al momento ancora abbastanza indietro, sia dal punto di vista grafico, sia da quello dell'ottimizzazione. Le basi per un passatempo divertente su dispositivi mobile ci sono, tra l'altro arricchite da nuovi dettagli sulla storia che vedremo presto sugli schermi PC e console, a patto però che gli sviluppatori sfruttino molto bene il tempo che li separa dal rilascio, ancora privo di una precisa data (comunque entro la fine del 2012).

Nutty Fluffies

Peluche sulle montagne russe, grandi velocità, un pizzico di sadismo. La ricetta perfetta per un passatempo molto divertente su dispositivi mobile. La mano, del resto, è quella esperta dei ragazzi di RedLynx, gli stessi di Trials Evolution. Nutty Fluffies vi permetterà di guidare i vagoni di una montagna russa con semplici swipe delle dita, facendogli prendere velocità o rallentandoli, con lo scopo di far giungere sani e salvi i peluche alla fine del percorso... Oppure, talvolta, di andare semplicemente alla ricerca dell'incidente più spettacolare. Grazie infatti ad una simulazione della fisica molto ben fatta, il gioco propone percorsi disegnati appositamente per costringere il giocatore a gestire accuratamente l'inerzia dei vagoni, pena decolli e atterraggi molto dolorosi per il trenino e i suoi occupanti. Ubisoft Mobile Così, se per compiere un pieno giro della morte vi troverete a imprimere la massima velocità al convoglio, immediatamente dopo potreste essere costretti a farlo rallentare a causa di una brusca discesa, a meno che non vogliate godervi lo spettacolo offerto da un rovinoso schianto. Con i suoi controlli molto semplici (swipe libero a destra e a sinistra e un boost alla velocità posizionato in basso a sinistra), l'intrinseco umorismo e la grafica colorata, Nutty Fluffies si candida a passatempo perfetto per le piattaforme mobile, senza rinunciare a un po' di strategia. Prima di dar via alla corsa, infatti, sarà possibile variare il numero di vagoni da attaccare al convoglio e gli occupanti, gestendo così al meglio il peso totale del trenino. Naturalmente, gli occupanti "migliori" presenteranno un prezzo in valuta di gioco da pagare per essere aggiunti. Con 26 livelli complessivi e una notevole rigiocabilità, anche la longevità non dovrebbe essere un problema. Anche in questo caso, il rilascio avverrà entro la fine dell'anno.

Might and Magic Duel of Champions

Nonostante la licenza della storica saga GDR, Duel of Champions si ispira nettamente a Magic. Gioco strategico basato sulle carte, fa del cross platform tra PC e iPad una delle sue caratteristiche più interessanti, permettendo sfide tra giocatori in mobilità e altri comodamente a casa. Lo scopo di ogni partita è quello di danneggiare il più possibile l'Eroe avversario, carta unica che mostra sempre il valore della salute del relativo personaggio. Ubisoft Mobile Per fare ciò, sarà naturalmente necessario giocare altre tipologie di carte, tra cui quelle dedicate alle creature, agli incantesimi, agli eventi e al destino, su un campo di battaglia con 16 slot. Come sempre in questo genere di giochi competitivo, la costruzione del proprio mazzo rappresenta un'attività fondamentale per arrivare a giocare partite divertenti e ad armi pari con gli avversari. La natura free to play del titolo fa sì che vi siano un certo numero di pacchetti di carte disponibili da subito e gratuitamente, mentre per costruire tattiche molto forti sarà probabilmente necessario esplorare il marketplace integrato e acquistare pacchetti a pagamento. Le carte contenute in ogni pacchetto vengono scelte di volta in volta in maniera casuale, facendo sì che sia possibile scegliere solo la tipologia di carta desiderata (l'Heroic Pack, ad esempio, conterrà sempre almeno un Eroe). L'open beta è fissata al 13 settembre su PC e nel mese di Ottobre su iPad, naturalmente ad accesso libero e gratuito.

TI POTREBBE INTERESSARE