Inazuma Eleven Go Strikers 2013Siamo undici fenomeni 

La nostra prova di Inazuma Eleven Go Strikers 2013, direttamente dal Tokyo Game Show

Level 5 è oramai diventato uno sviluppatore estremamente popolare in Giappone: ha messo la firma su JRPG importanti quali Dragon Quest IX: Le Sentinelle del Cielo e Ni no Kuni, oltre a sviluppare videogiochi completamente inediti che hanno avuto consensi sia in termini di vendite che di critica; come nel caso di Inazuma Eleven, gioco di ruolo a sfondo calcistico che si è meritato un cartone animato trasmesso anche in Italia. Se da un lato la serie "regolare" offre questa disciplina sportiva soprattutto come ambientazione per le vicende della storia principale, Level 5 ha sviluppato anche uno spin off della saga, sottotitolato Strikers, che invece mette a disposizione un titolo calcistico di stampo arcade, dove è possibile impersonare una delle squadre provenienti dai capitoli "regolari" e sfidarne altre, pad alla mano, e avendo pieno controllo dei giocatori. Siamo undici fenomeni I comandi classici permettono quindi il passaggio con il tasto A, lungo con una pressione prolungata, la corsa col tasto Z e i tiri col tasto B, che diventano speciali alla pressione perché ci troviamo dinnanzi ad un titolo che enfatizza gli scontri tra i giocatori, i dribbling, le parate e ovviamente i tiri verso la porta. Seguendo spiritualmente, infatti, quanto cominciato da Captain Tsubasa (il nostro Holly & Benji) ai tempi di Nes e Super Nes, il gameplay è estremamente focalizzato sulle tecniche cosiddette micidiali, ognuna dotata di tre livelli che ne indicano anche la potenza. Ci sono altri fattori da tenere in considerazione come il legame tra i giocatori, la possibilità di eseguire mosse congiunte e così via; dopo pochi minuti è facile padroneggiare quelle di base ed esibirsi in tiri altamente spettacolari, parate supportate da un tornado, come quella presente nella demo, e dribbling d'alta scuola, per una produzione che punta di conseguenza anche sulla spettacolarizzazione della partita e sull'immergere il giocatore nel mondo di Inazuma Eleven, nella sua parte più immediata. La prima versione di questo spin off arriverà finalmente in Italia il 28 settembre, con inspiegabile ritardo rispetto alla controparte giapponese; al Tokyo Game Show siamo stati un bel pezzo avanti, provando direttamente Inazuma Eleven Go Strikers 2013 per Wii, nuovissima iterazione che uscirà a dicembre nel paese del Sol Levante. Da quanto abbiamo notato, il comparto tecnico è stato ulteriormente rifinito nella realizzazione di tutte le tecniche micidiali e nelle sequenze animate a supporto; il numero di squadre da controllare dovrebbe essere almeno pari a dieci mentre quelle da sfidare oltre sedici. Siamo undici fenomeni In generale Strikers 2013 dovrebbe essere una versione più corposa del suo predecessore, rifinita nei vari aspetti, ma che mantiene intatte le caratteristiche di base. Il controllo funziona bene e non possiamo negare che ci siamo divertiti durante la prova. Come al solito con questo genere di giochi bisognerà capire quanto il divertimento può perdurare nel tempo, a causa di un sistema di gioco che fa dell'immediatezza il suo cavallo di battaglia. Poco altro abbiamo potuto apprendere a causa dei testi completamente in giapponese e del tempo limitato a disposizione; parlando con un componente dello staff di Level 5 abbiamo carpito che potrebbe arrivare anche una versione Wii U nei mesi successivi (e che abbiamo dato prematuramente per certa in videoanteprima) ma questo è argomento per una prossima puntata.

TI POTREBBE INTERESSARE