Castlevania: Lords of Shadow 2Il fascino del lato oscuro 

Gabriel Belmont sta per tornare, ma in una veste completamente diversa rispetto a quella originale

Annunciato ufficialmente pochi giorni prima dell'E3 2012, tramite il rilascio di uno spettacolare trailer in CG, Castlevania: Lords of Shadow 2 ci racconterà finalmente il seguito della triste avventura di Gabriel Belmont. Nel primo capitolo della saga sviluppata da MercurySteam il cavaliere appartenente alla Fratellanza della Luce si è battuto con tutte le proprie forze per sconfiggere i Signori dell'Ombra prima che riuscissero a scatenare l'Apocalisse e distruggere il mondo. Il fascino del lato oscuro Portare a termine questa missione ha però richiesto un sacrificio più grande di quanto Gabriel osasse immaginare, e nelle fasi finali della battaglia l'oscurità e il potere si sono impossessati del suo cuore e della sua anima, trasformandolo in un vampiro. Non un semplice succhiasangue, bensì il vero principe delle tenebre, Dracula. Dall'alto del suo enorme castello, il signore del male ha dominato per secoli le terre circostanti con il terrore, finché i membri della Fratellanza non hanno deciso di marciare verso le mura della tetra fortezza, sfidandolo. Ed è proprio da qui che partiranno gli eventi dell'atteso sequel.

Conosci il tuo nemico

Come confermato dagli sviluppatori nel corso di alcune interviste, Castlevania: Lords of Shadow 2 proseguirà nel progetto narrativo che ha dato vita al primo episodio, alla cui base si pone la volontà di chiarire come mai la famiglia Belmont è in continua lotta con Dracula, ma mettendoci proprio nei panni di quest'ultimo. Determinato a vendicarsi per tutto il male che gli è stato fatto, Gabriel sfogherà la propria rabbia non solo contro i membri del suo vecchio ordine, ma anche contro le creature della notte che oseranno sfidarlo. Il fascino del lato oscuro L'intenzione di MercurySteam è di esplorare questa nuova condizione del personaggio e farci comprendere le sue motivazioni, quantomeno fino a una probabile e completa apertura al "lato oscuro", evento a cui corrisponderà l'entrata in scena di un altro protagonista ben noto ai fan della serie: Alucard. È probabile, insomma, una campagna in single player caratterizzata da due fasi distinte, che ci metta prima nei panni del "cattivo" e poi del "buono", puntando sia su elementi già collaudati che su importanti novità strutturali. Fra queste spicca senza dubbio l'esplorazione, che nel primo Lords of Shadow risultava appena abbozzata in quanto il gioco aveva uno sviluppo molto lineare e non era possibile decidere dove recarsi o quali scenari visitare. Ciò verrà cambiato per il sequel, introducendo il backtracking e un'esplorazione libera delle location, puntando magari maggiormente su fasi platform e sessioni in cui bisogna arrampicarsi per raggiungere una determinata zona, nonché sull'acquisizione di nuovi oggetti e armi appunto in base ai segreti scoperti durante il tragitto. I livelli visti nel capitolo originale erano davvero evocativi, dettagliati e molto ben disegnati, dunque viene da sé che la possibilità di "viverli" in maniera più completa, consentendo loro di svolgere un ruolo attivo nella vicenda, non potrà che arricchire l'esperienza.

La danza del pipistrello

Gli sviluppatori di Castlevania: Lords of Shadow 2 sono consapevoli di aver svolto un eccellente lavoro per quanto concerne il sistema di combattimento e puntano a renderlo ancora più profondo e coinvolgente. La presenza dei "rallentamenti" enfatizza l'impatto dei colpi e verrà utilizzata a maggior ragione per rendere giustizia alle potenti manovre offensive a disposizione di Gabriel Belmont, che in questo sequel abbandonerà le pur molteplici armi "umane" in favore di soluzioni che meglio si adattano alla sua nuova natura oscura. Nei video abbiamo visto ad esempio una terribile frusta di fuoco, capace di sbaragliare un intero esercito di soldati, ed è probabile che nel gioco sarà questo strumento a costituire il fulcro del nostro arsenale. Non mancheranno però delle varianti, come ad esempio una spada in grado di tagliare qualsiasi armatura e qualche tipo di coltello da lancio. Il fascino del lato oscuro Costituiranno infine una categoria a sé le abilità speciali legate ai poteri di vampiro, in primis la possibilità di trasformarsi in nebbia e dunque di spostarsi rapidissimamente da una parte all'altra dello scenario per affrontare avversari multipli e sottrarsi rapidamente ai loro attacchi. Come da tradizione, le varie mosse non saranno disponibili da subito nella loro totalità, ma verranno introdotte in modo graduale, costruendo poco a poco un repertorio di grande impatto e spettacolarità. Resta grande la curiosità circa il ruolo di Alucard nella storia, del resto non c'è stata alcuna conferma ufficiale ma nel primo trailer si vede chiaramente un personaggio con le sue stesse fattezze, dotato di lunghi capelli bianchi e una spada di luce, scagliarsi contro Dracula. Nella storyline classica, Alucard è in realtà il figlio di Gabriel, ma sappiamo bene che la reinterpretazione di MercurySteam vede Trevor Belmont, protagonista dell'imminente Mirror of Fate per Nintendo 3DS, ricoprire tale ruolo. Rimane inoltre da capire quale sarà l'apporto di Zobek, che come sappiamo ha acquisito in qualche modo il dono dell'immortalità (anche lui un vampiro? Possibile) e in che modo gli eventi del gioco andranno a ricollegarsi con il finale del primo Lords of Shadow, con il ritorno di Satana e la creazione di una nuova alleanza per sconfiggerlo. Domande a cui non dubitiamo verrà data una risposta, continuando l'opera di rinnovamento del franchise Konami che finora ha portato a risultati davvero eccellenti.

Certezze

  • Si punterà anche sull'esplorazione
  • Sistema di combattimento ancora più profondo
  • Risvolti narrativi molto promettenti

Dubbi

  • Si riuscirà a rendere stabile il frame rate?
  • Hideo Kojima non sarà nuovamente coinvolto nello sviluppo

TI POTREBBE INTERESSARE