Chi vincerà l'Independent Games Festival 2016?  2

Conosciamo i finalisti e valutiamo le loro possibilità di vittoria

I conoscitori della scena indie attendono la GDC per un solo motivo: l'Independent Games Festival, meglio conosciuto come IGF, che ogni anno premia quanto di meglio gli studi indipendenti abbiamo realizzato o siano in procinto di realizzare. Si tratta del premio più prestigioso nel suo genere, anche perché uno dei pochi da cui si ottengono somme in denaro oltre che la soddisfazione della vittoria. In realtà nel corso degli anni le polemiche non sono mancate, soprattutto per via di alcune scelte fatte dall'organizzazione. Ad esempio molti imputano all'IGF di essere diventato una vetrina per titoli che non avrebbero alcun bisogno di riconoscimenti ulteriori, avendo già guadagnato molto. Perché non dare più visibilità a titoli validi, ma rimasti lontani dai riflettori? D'altro canto i difensori dell'IGF hanno sottolineato più volte come i premi debbano andare alle eccellenze e che il successo non può essere una discriminante. Chi ha ragione? Intanto che ci pensate, vi ricordiamo che durante la cerimonia di premiazione, chiamata IGF Awards, vengono assegnati sette riconoscimenti (il numero tra parentesi è l'ammontare del premio dato al vincitore):

Seumas McNally Grand Prize (30.000$)
Excellence In Visual Art (3.000$)
Excellence In Audio (3.000$)
Excellence in Design (3.000$)
Excellence in Narrative (3.000$)
Nuovo Award (5.000$)
Audience Award (3.000$)

Nei prossimi paragrafi esamineremo i selezionati di ogni categoria, cercando di prevedere i vincitori. Ovviamente non tratteremo il premio del pubblico, perché viene assegnato secondo criteri diversi dagli altri; non pretendiamo nemmeno di azzeccare tutti i risultati, perché non siamo sibille.

Vediamo i finalisti dell'Independent Games Festiva 2015, come ogni anno parte della GDC. Chi vincerà?

Excellence in Narrative

Quest'anno la categoria Excellence in Narrative è davvero combattuta e sinceramente è stato difficile scegliere la nostra preferenza. I titoli in gara sono quasi tutti noti e molto apprezzati dalla comunità dei videogiocatori, pur se per motivi diversi. Immaginiamo che il gioco di ruolo pacifista (passateci la semplificazione) Undertale, l'originale titolo investigativo Her Story, il sentito Than Dragon, Cancer, e il metanarrativo The Beginner's Guide non abbiano bisogno di presentazioni, essendo stati tutti ampiamente discussi all'epoca della loro uscita. I meno conosciuti del gruppo, anche se di qualità non inferiore alle opere già citate, sono il visionario The Magic Circle, in cui il giocatore è chiamato a vestire i panni dell'eroe di un gioco fantasy rimasto incompleto, e Black Closet, avventura investigativa in cui bisogna risolvere misteri e coprire scandali usando un gruppo di seguaci, uno dei quali è un traditore. Dovendo scegliere un titolo tra i sei abbiamo optato per The Beginner's Guide, che tra tutti ci è sembrato quello dalla scrittura più consapevole. Comunque, mai come in questo caso abbiamo faticato a escludere gli altri, perché meritano tutti la vittoria.

In lizza per l'edizione 2016:

The Beginner's Guide (Everything Unlimited Ltd.)
Black Closet (Hanako Games)
That Dragon, Cancer (Numinous Games)
Her Story (Sam Barlow)
Undertale (Toby Fox)
The Magic Circle (Question)

La nostra previsione: The Beginner's Guide

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Excellence in Visual Art

Vincitore della passata edizione: Metamorphabet (Patrick Smith di Vectorpark)

Ed eccoci al premio assegnato al titolo che più di tutti riuscirà a imporsi per lo stile visivo. Quest'anno sono stati selezionate opere con delle peculiarità marcatissime e decisamente eterogenei tra loro. Mini Metro presenta una grafica minimale e accattivante; Panoramical è una vera e propria esperienza visiva che ricorda la computer art; Gnog ha invece uno stile più naif che richiama il vincitore dell'anno scorso (Metamorphabet); Armello ha i piedi ben saldi nella tradizione fantasy; Oxenfree si avvicina a un libro illustrato nelle ambientazioni e nei personaggi; Darkest Dungeon, infine, punta su uno stile disegnato dark tratteggiato con grande cura. Di nostro abbiamo deciso di puntare su Panoramical, che tra tutti ci sembra essere il progetto visivamente più interessante, anche se siamo stati a un passo dallo scegliere Mini Metro, probabilmente il più studiato del gruppo a livello di design grafico puro.

In lizza per l'edizione 2016:

Mini Metro (Dinosaur Polo Club)
Panoramical (Fernando Ramallo & David Kanaga)
Gnog (KO_OP)
Armello (League of Geeks)
Oxenfree (Night School Studio)
Darkest Dungeon (Red Hook Studios Inc.)

La nostra previsione: Panoramical

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Excellence in Design

Vincitore della passata edizione: Outer Wilds (Team Outer Wilds)

In questa categoria ritroviamo titoli già incontrati nelle altre due come Mini Metro ed Her Story. In questo caso però, si tratta di premiare l'opera dal game design migliore. Non facile, visto che si tratta di videogiochi originali nella concezione, quindi problematici da mettere a confronto. Meglio il gestionale survival Kingdom, o lo sparatutto in prima persona incentrato sulla manipolazione del tempo Superhot? Infinifactory o il geniale Keep Talking & Nobody Explodes, che va giocato in due cercando di risolvere degli intricati puzzle leggendo un grosso libro di istruzioni? È preferibile costruire linee della Mini Metro o ricostruire i fatti di Her Story? Sinceramente, dovendo esprimerci sull'originalità del design, abbiamo puntato su Keep Talking & Nobody Explodes, che ci è sembrata tra tutte l'idea più fresca e anche quella per sua natura più rischiosa. Rimane il fatto che vi consigliamo di farvi del bene e giocarli tutti (anche quelli delle altre categorie, ovviamente).

In lizza per l'edizione 2016:

Mini Metro (Dinosaur Polo Club)
Kingdom (noio & Licorice)
Her Story (Sam Barlow)
Keep Talking & Nobody Explodes (Steel Crate Games)
Superhot (SUPERHOT)
Infinifactory (Zachtronics)

La nostra previsione: Keep Talking & Nobody Explodes

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Excellence in Audio

Vincitore della passata edizione: Ephemerid: A Musical Adventure (SuperChop Games)

Siamo arrivati al premio per la migliore colonna sonora. Sinceramente qui abbiamo avuto pochi dubbi. È vero che Lumini non è il gioco con le musiche più belle è coinvolgenti, ma tra tutti è quello che lega musica ed effetti sonori nel modo esteticamente più rilevante, andando oltre il mero accompagnamento. Forse solo Panoramical prova a fare qualcosa di simile, ma in un contesto meno ludico. Per questo motivo lo poniamo una spanna sopra agli altri, che comunque offrono colonne sonore affatto disprezzabili.

In lizza per l'edizione 2016:

Mini Metro (Dinosaur Polo Club)
Panoramical (Fernando Ramallo & David Kanaga)
That Dragon, Cancer (Numinous Games)
Darkest Dungeon (Red Hook Studios Inc.)
Lumini (Speelbaars)
Undertale (Toby Fox)

La nostra previsione: Lumini

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Nuovo Award

Vincitore della passata edizione: Tetrageddon Games (Nathalie Lawhead)

Siamo arrivati al premio che sancisce il titolo più innovativo dell'anno. Vi dobbiamo confessare che non abbiamo avuto modo di provare Fantastic Contraption, che richiede un visore HTC Vive. Per il resto abbiamo escluso titoli come The Beginner's Guide, perché è originale nella narrazione, ma molto meno in senso generale; così come Panoramical, sicuramente affascinante, ma che fatichiamo a considerare innovativo. Volendo si potrebbe fare un discorso simile per Orchids To Dusk, esteticamente interessante, ma complessivamente non Nuovo. A contendersi l'ambita palma del selezionato da noi (gli sviluppatori non ci dormono la notte), sono rimasti il meta-narrativo Cibele, il puzzle game cooperativo Keep Talking & Nobody Explodes, l'avventura Her Story e Progress to 100, esperienza difficile da definire in poche righe. La nostra preferenza è andata proprio a quest'ultimo per via dell'originalissimo uso che fa del vostro smartphone.

In lizza per l'edizione 2016:

The Beginner's Guide (Everything Unlimited Ltd.)
Panoramical (Fernando Ramallo & David Kanaga)
Fantastic Contraption (Northway Games & Radial Games)
Orchids To Dusk (Pol Clarissou)
Her Story (Sam Barlow)
Cibele (Star Maid Games)
Keep Talking & Nobody Explodes (Steel Crate Games)
Progress to 100 (Tim Garbos, Martin Kvale e Joel Nyström)

La nostra previsione: Progress to 100

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Best Student Game

Vincitore della passata edizione: Close Your (Goodbye World Games - University of Southern California)

Molto combattuta quest'anno la categoria dei giochi realizzati in ambito universitario/accademico, con titoli molto belli come Pitfall Planet, Orchids To Dusk e Ape Out, che si scontrano con altri altrettanto interessanti come Chambara e Beglitched. In realtà la nostra preferenza è andata all'unico che non abbiamo citato, Circa Infinity, titolo divertente e originale nella forma e nei contenuti. Si tratta di una specie di platform in cui il protagonista corre lungo le circonferenze interne ed esterne di alcuni cerchi concentrici, pieni di demoni. L'obiettivo è superare tutti i cerchi saltando da uno all'altro. Quando si viene colpiti si torna al cerchio più esterno. Ci sono anche dei boss che vanno affrontati tutti in modi particolari, legati alla struttura di gioco. Un po' folle, ma complessivamente davvero riuscito.

In lizza per l'edizione 2016:

Pitfall Planet (Bonfire Games)
Ape Out (Gabe Cuzzillo)
Beglitched (Jenny Jiao Hsia & Alec Thomson)
Circa Infinity (Kenny Sun)
Orchids To Dusk (Pol Clarissou)
Chambara (team ok)

La nostra previsione: Circa Infinity

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Seumas McNally Grand Prize

Vincitore della passata edizione: Outer Wilds (Team Outer Wilds)

Dovendo scegliere il gioco che più di tutti ha rappresentato la scena indie nell'ultimo anno non abbiamo dubbi nel fare il nome di Undertale, segnato da un successo strepitoso, dovuto alle sue meccaniche che consentono di scegliere come approcciarsi agli scontri (usare la violenza o convincere i nemici con le buone?) e al suo particolare stile grafico. Si tratta di uno di quei prodotti iconici che hanno già ampiamente superato il confine delle ambizioni di chi li ha fatti e sono entrati nell'immaginario dei videogiocatori; nel bene e nel male visto che alcuni dei suoi fan sono accesi da un certo estremismo, tanto da aver costretto lo sviluppatore a fare un appello su internet per sancire il diritto dei più critici verso il gioco di poter dire la loro senza essere molestati. Meglio dargli il premio via, sennò questi bruciano la GDC in nome del pacifismo (si scherza).

In lizza per l'edizione 2016:

Mini Metro (Dinosaur Polo Club)
Darkest Dungeon (Red Hook Studios Inc.)
Her Story (Sam Barlow)
Keep Talking & Nobody Explodes (Steel Crate Games)
Superhot (SUPERHOT)
Undertale (Toby Fox)

La nostra previsione: Undertale

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )