Hearthstone: Sussurri degli Dei AntichiGli Antichi Dei corrompono Azeroth 

La Blizzard annuncia la nuova espansione: Sussurri degli Dei Antichi

Hearthstone: Sussurri degli Dei Antichi per PC Windows
In digital delivery su Steam

Finalmente ci siamo! Il terremoto di Hearthstone, di cui vi abbiamo parlato qualche tempo fa, prende forma attraverso un antico male risvegliato dalle profondità di Azeroth che muterà radicalmente i frequentatori della locanda rendendoli folli nel percepire il grande potere che scaturisce da C'thun, Y'shaarj, Yogg-Saron e N'zoth, le antiche divinità protagoniste della nuova espansione di Hearthstone: Sussurri degli Dei Antichi. Gli Antichi Dei corrompono Azeroth Siamo volati a Irvine, nel quartier generale di Blizzard, dove gli sviluppatori del gioco ci hanno dato un piccolo assaggio di quello che ci aspetta nella prossima espansione, mostrandoci un video di presentazione leggermente diverso da quelli ai quali ci avevano abituati nei contenuti precedenti, con una scelta musicale che ricorda vagamente Nightmare Before Christmas e con diversi dettagli da cogliere, primo su tutti, la presenza nella locanda di Elise Cercastelle. Elise tiene in mano un manufatto d'oro con il simbolo di Hearthstone, mentre parla con un Tauren intento a bere una birra seduto ad un tavolo con sopra, sparse, le gemme del mana e la scatola del gioco. Il tutto è narrato da una cartomante Troll che ci introduce alla corruzione di Azeroth finendo, però, con il lasciare tutti nel mistero, visto che sono solo storie antiche di cui non bisogna aver paura... "vecchi sussurri nell'oscurità". Si tratta del cambiamento più radicale mai fatto in Hearthstone: un'espansione di ben 134 carte che coincide con l'arrivo dei formati Standard e Selvaggio e che, ufficialmente, vedrà la luce tra la fine di aprile e l'inizio di maggio ma le cui modifiche iniziali e preparatorie al suo arrivo potrebbero essere già implementate nella patch 4.2 prevista per la fine di marzo. Prima di entrare più nel dettaglio di quanto abbiamo avuto la possibilità di provare, vale la pena di sottolineare un'altra nuova caratteristica del gioco annunciata ufficialmente proprio pochissimi giorni fa: il ricettario dei mazzi (Deck Recipe), uno strumento che permetterà, soprattutto ai giocatori meno esperti (ma anche i più ferrati la troveranno utile) di costruire varie tipologie di mazzo. Basterà crearne uno nuovo e, dopo aver scelto la classe, compariranno tre ricette, due a tema (Murloc, bestie, basato sulle magie e così via) e una classica. E se non avete le carte? Nessun problema, il gioco vi suggerirà una valida alternativa tra quelle presenti nella collezione. Scendiamo nelle profondità di Azeroth per farvi ascoltare i Sussurri degli Dei Antichi.

Blizzard ci dà un assaggio delle nuove carte dell'espansione Sussurri degli Dei Antichi

C’thun come non l’avete mai visto

Gli Antichi Dei corrompono Azeroth Gli Antichi Dei corrompono Azeroth Una cosa è stata messa in chiaro da Ben Brode in persona: Sussurri degli Dei Antichi ruoterà intorno a queste potentissime e oscure divinità, anche se l'unico di cui abbiamo fatto la conoscenza finora è C'thun, indimenticabile boss di World of Warcraft "vanilla", che si presenta come un servitore neutrale 6/6 al costo di ben 10 mana e che, come grido di battaglia, infligge a nemici casuali danni pari al suo attacco. Ben poca cosa, direte voi, se non fosse che ci sono 16 carte che supportano C'thun potenziandolo, sia esso dentro al mazzo, in gioco o nella vostra mano. Ecco un paio di esempi (che poi sono gli unici che abbiamo potuto testare): l'Invocatrice del Male è una 2/3 per due mana che al suo ingresso in gioco fornisce a C'thun due punti in attacco e due in difesa, ovunque esso si trovi; allo stesso modo, l'Anziano del Crepuscolo, un 3/4 a 3 mana, alla fine di ogni turno in cui rimane sul campo di battaglia aumenta l'attacco e la difesa di C'thun di 1, anche qui non importa dove sia. Inizialmente, abbiamo storto un po' il naso nell'ipotesi che anche gli altri Dei abbiano un numero simile di carte dedicato ad essi, perché in questo modo se ne andrebbe metà espansione solo per loro, tuttavia potrebbe non essere così. Hamilton Chu (produttore esecutivo di Hearthstone) ha tenuto a sottolineare, durante la nostra intervista, che per C'thun funziona così ma che gli altri Dei Antichi avranno tutti le loro personalissime meccaniche, le quali potrebbero differire da quelle del mitico boss del Tempio di Ahn' Quiraj. In ogni caso, C'thun farà parte di una promozione che lo aggiungerà, insieme a due Invocatrici del male, alla collezione dei giocatori al momento dell'apertura della prima bustina che acquisteranno. Le altre carte che abbiamo potuto testare hanno a che fare direttamente con la corruzione di alcuni servitori che già conosciamo e, così, Il Razziatore di Bottini diventa Il Razziatore Evoluto, un 4/2 a 4 mana che oltre a condividere una similitudine nell'illustrazione ha anche lo stesso effetto di farci pescare una carta alla sua morte; oppure il Curabot Antico che diventa Curabot Corrotto e che per 5 mana diventa un 6/6 che, alla sua morte, cura di 6 il vostro avversario. Come ultima carta abbiamo provato la corruzione del Vate della Rovina la quale, questa volta, non distrugge tutti ma rimane in campo nella sua forma Vate della Rovina Fedele che, per 5 mana, è un servitore 0/7 che all'inizio di ogni turno imposta il suo attacco a 7 (sembra l'arma perfetta contro il Pacificatore Aldor, in effetti). Va detto, per chiarezza, che queste sono carte nuove facenti parte del nuovo set e non vanno a modificare quelle già esistenti. Per ora ci hanno mostrato il potenziale di questa nuova espansione e, purtroppo, non si è assolutamente parlato del sicuro nerf alle vecchie carte che servirà a bilanciare il nuovo formato standard.

Due chiacchiere con gli sviluppatori

Gli Antichi Dei corrompono Azeroth Com'era accaduto per Il Gran torneo, anche in questa occasione avremo la possibilità di acquistare anticipatamente un pacchetto di 50 buste per € 44,90 che ci darà immediato accesso ad un dorso speciale molto bello, con un occhio di C'thun la cui iride è rappresentata dal simbolo di Hearthstone che si muove e ci "guarda". Non è finita qui. Oltre ad ottenere, come detto, C'thun e l'Invocatrice aprendo la prima busta dei Sussurri degli Dei Antichi, connettendosi ad Hearthstone in un periodo speciale (che verrà rivelato più avanti) potrete ricevere gratuitamente anche tre bustine della nuova espansione. Come accennato poco sopra, abbiamo intervistato Hamilton Chu e, anche se ha tenuto la bocca cucita per quanto riguarda ulteriori dettagli dell'espansione, ci ha fornito alcune interessanti rassicurazioni sul futuro di Hearthstone.

Hamilton, grazie per l'intervista concessa a Multiplayer.it. Innanzitutto, complimenti: anche se ci avete mostrato solo la superficie della nuova espansione, moriamo già dalla voglia di mettere le mani sul formato Standard e di vedere gli altri Dei. A questo proposito, ti chiediamo: se C'thun ha 16 carte dedicate ad esso e gli Dei sono quattro, presumendo che ognuno abbia un numero simile di aiuti, almeno mezza espansione sembrerebbe destinata a loro. Ci sarà spazio per le altre carte?
In realtà, C'thun ha un funzionamento particolare e diverso dagli altri Dei Antichi. Loro, infatti, hanno una meccanica del tutto personale e quindi non è necessariamente vero quello che hai supposto. Purtroppo in questo momento non posso dirti di più sugli altri Dei.

Gli Antichi Dei corrompono Azeroth Capisco, non puoi confermarmelo. Parlando di bilanciamento, molti giocatori temono che, con un incremento costante del numero di carte, il formato Selvaggio diventerà completamente fuori controllo. Ci confermate che avrete sempre un occhio di riguardo anche per il bilanciamento di questa modalità di gioco?
Assolutamente sì. Vogliamo che il formato Selvaggio sia un'esperienza divertente e soddisfacente proprio come il formato Standard: qualora una carta dovesse risultare sbilanciata prenderemo provvedimenti come abbiamo sempre fatto ascoltando la community e i vari feedback che ci date puntualmente.

Come sapete il metagame cambia ripetutamente e repentinamente in Hearthstone: il nuovo e interessante sistema di Recipe, utile per formare mazzi "competitivi", avrà frequenti aggiornamenti per non risultare obsoleto e inutilizzato?
Non verrà aggiornato rispettando esattamente il metagame perché diventerebbe una follia farlo così spesso, ma ci saranno degli aggiornamenti che terranno conto anche della popolarità di alcune tipologie di mazzo e, come detto, strizzando sempre l'occhio allo Standard, visto che le ricette sono tutte volte a questo formato.

Visto che con la rotazione delle avventure non sarà possibile giocare gli scontri PvE (come quelli contro i boss anche in modalità Eroica), non ci sembra giusto che i nuovi giocatori non possano provarli. State pensando di introdurre qualcosa per poter arricchire anche loro di questa esperienza?
Per ora non ci abbiamo ancora pensato ma è sicuramente qualcosa che intendiamo fare, tuttavia non vogliamo che i nuovi giocatori abbiano decine di opzioni. Nel 2017, ad esempio, saranno ben tre le avventure che non si potranno più giocare. Vogliamo che i nuovi giocatori non si confondano con decine di opzioni e modalità di gioco, quindi faremo attenzione nel riproporre, magari per dei periodi limitati, i vecchi contenuti senza che ciò si traduca in confusione. Staremo a vedere.

Gli Antichi Dei corrompono Azeroth Avete annunciato che alcune carte esistenti verranno depotenziate per bilanciare meglio il formato Standard: potete accennare qualcosa in proposito?
Come ha già detto Ben Brode [il Lead Designer del gioco] stamattina, annunceremo le modifiche ad alcune delle vecchie carte poco prima dell'uscita dell'espansione, in modo che i giocatori possano provarle subito sul campo. In fondo, senza le nuove carte a portata di mano, queste modifiche non sarebbero giudicate correttamente.

La modalità torneo non vede la luce nemmeno questa volta e la community la richiede a gran voce. Avremo mai la possibilità di arrivare al rank Leggenda diversamente dalla ladder?
La modalità torneo è in studio da tanto tempo ma ancora non verrà implementata. Comunque adesso ci saranno due ladder distinte e si potrà diventare Leggenda sia nel formato Selvaggio che in quello Standard, ricevendo le stesse ricompense. Quindi, in un certo senso, aggiungeremo un altro modo di diventare Leggenda.

Grazie mille per essere stato con noi, Hamilton.
Grazie a voi.

Chiudiamo la nostra esperienza americana aggiungendo che ci saranno delle nuove missioni giornaliere in cui dovrete vincere delle partite utilizzando, nel proprio mazzo, delle carte provenienti dai Sussurri degli Dei Antichi e che, ovviamente, anche l'arena aggiornerà il premio dando la possibilità di ottenere le buste di questa nuova espansione. È davvero tutto: non mancheremo di tenervi aggiornati nelle prossime settimane, man mano che gli sviluppatori ci daranno nuove notizie.