Fantasia al potere  79

Il terzo capitolo regolare della serie Kingdom Hearts è in lavorazione per PlayStation 4 e, per la prima volta, anche Xbox: ecco cosa sappiamo fino a oggi

Kingdom Hearts III è uno dei giochi più attesi degli ultimi anni, non solo per l'elevato numero di fan che questo franchise ha saputo raccogliere attorno a sé negli anni passati, ma anche perché sotto parecchi punti di vista sembra essere il più ambizioso della serie. Il titolo, che ricordiamo non concluderà la saga ma solo l'arco narrativo legato alla figura di Xehanort, il cattivo che perseguita i protagonisti direttamente e indirettamente dal primo episodio, è in lavorazione su PlayStation 4 e, per la prima volta, anche per una console Microsoft, Xbox One. Come da consuetudine per Square Enix, le informazioni sul progetto sono piuttosto risicate, visto che vengono rilasciate col contagocce, ricavate dai trailer mostrati fino ad oggi e da qualche dichiarazione fatta dagli sviluppatori: della data d'uscita, per esempio, non si sa nulla, mentre della storia appena qualcosina. E quel po' è un tantino confuso visto che lascia spazio a diverse congetture. Da questo punto di vista preferiamo quindi non sbilanciarci, sottolineando solo come la trama dovrebbe essere collegata a quella di Kingdom Hearts: Dream Drop Distance, e vedere protagonista ancora una volta Sora, accompagnato da Paperino, Pippo, più tutta una serie di personaggi che in vari momenti dell'avventura si uniranno a lui o incroceranno il suo cammino (tra questi anche Riku, Rapunzel e Baymax).

Kingdom Hearts III per PlayStation 4 e Xbox One sembra il più ambizioso titolo della saga

Nuovo e vecchio si fondono

Qualche "certezza" in più l'abbiamo invece su alcuni elementi legati alla giocabilità, che a detta degli sviluppatori non si distaccherà molto da quanto visto nei classici Kingdom Hearts e Kingdom Hearts II e, in parte, nel più recente Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance. Si parla sostanzialmente di una sorta di miscellanea del meglio proposto dalle tre produzioni, o comunque di una loro evoluzione, con in più alcuni nuovi elementi integrati. Per la gestione del personaggio, per esempio, dovrebbe essere garantito un miglior controllo, visto che Sora dovrebbe reagire più rapidamente agli input ricevuti grazie a un nuovo set di animazioni e in generale a una maggiore libertà di movimento di cui godrà sullo schermo. In questo modo il protagonista potrà per esempio anche schivare i colpi dei nemici saltando e correndo se necessario sulle pareti, per poi posizionarsi atterrando in un altro punto del campo di battaglia in attesa di un comando, o di balzare direttamente sui nemici, magari per cavalcarli per qualche secondo.

Ma non si tratterà, pare, del sistema Flow Motion introdotto in Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance, quanto piuttosto di una sorta di rielaborazione un po' semplificata di alcuni suoi aspetti. Ad ogni modo, quella descritta è un'opzione da non sottovalutare considerando che i combattimenti saranno frenetici e che gli avversari potranno contare tra le proprie fila su dei boss giganteschi che si aggiungeranno ai tradizionali nemici più piccoli, oltre che su un'intelligenza artificiale più evoluta, in grado di fargli sviluppare azioni efficaci e tecniche di gruppo con le quali tentare di sovvertire gli esiti di una battaglia. Allo stesso modo anche Paperino e Pippo, i due personaggi a supporto del giocatore, potranno chiamare Sora a eseguire con loro qualche mossa speciale. A proposito di attacchi particolari, se ne potranno compiere diversi basati su alcune delle più famose attrazioni Disney, come le tazze girevoli di Alice nel Paese delle Meraviglie, la nave dei pirati del Capitano Uncino, le montagne russe o quelle ispirate a ride come la Buzz Lightyear Astro Blasters. E chissà cos'altro ci aspetta, magari dall'universo della Marvel o da quello di Star Wars. Chiamate Attraction Flow, nel gioco finale ce ne saranno parecchie, e sarà possibile sempre sceglierne più di una, ovviamente in base alla situazione oppure al boss che si starà affrontando. Fonte di ispirazione per questa feature pare sia stato anche il già citato sistema Flow Motion, quello nel quale Sora poteva interagire con l'ambiente per attaccare. Una caratteristica che gli sviluppatori volevano in un certo qual modo importare anche in Kingdom Hearts III ma che, come ci raccontò tempo fa in un'intervista lo stesso Tetsuya Nomura, consideravano difficile da padroneggiare per l'utente, al punto da decidere di provare a creare un sistema egualmente divertente, ma migliore. Sugli equilibri di uno scontro dovrebbe poi influire la capacità delle Keyblade di trasformarsi acquisendo nuove abilità, una caratteristica che Nomura ha spiegato essere stata concepita già durante lo sviluppo di Kingdom Hearts II: Final Mix. La trasformazione della Keyblade sarà uno degli elementi chiave del gameplay di Kingdom Hearts III: il sistema funzionerà in tempo reale, e consentirà all'arma di assumere diverse forme adatte ad ogni occasione, sia per il combattimento a distanza che per quello ravvicinato o basato sulla magia.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Fantasia al potere

Ci sarà anche una maggiore interazione della magia con l'ambiente: ad esempio la spinta d'aria in seguito al loro utilizzo inciderà sul movimento dell'erba e degli altri elementi dello scenario, così come la tecnica Blizzard potrà congelare il pavimento permettendo a Sora di scivolarci sopra. Dulcis in fundo, gli sviluppatori stanno studiando la possibilità di far tornare le Fusioni anche in questo capitolo. Per chi non le conoscesse, si tratta di una abilità che permette al protagonista di fondersi con i suoi compagni per acquisire nuove e potenti tecniche temporanee una volta caricata la relativa barra turbo. Assenti sicuri, invece, il Comando di Reazione e i Quick Time Events.

Il tutto verrà gestito tramite un'interfaccia che da quanto visto fino a oggi sembra ispirata a quella di Kingdom Hearts e Kingdom Hearts II piuttosto che alle recenti iterazioni Birth by Sleep e Dream Drop Distance. Sullo schermo saranno quindi presenti le opzioni Attacco, Magia e Oggetti, più una freccetta che probabilmente servirà per aprire un secondo menu a cascata, con uno slot che dovrebbe portare a qualcosa di simile alle Drive Form di Kingdom Hearts II, e così via. Per il resto, passando alla parte tecnologica, anche se il gioco poggerà sull'Unreal Engine 4, Square Enix non sembra avere intenzione di approfittare della sua potenza (e di quella della nuova generazione di console) per deviare, in termini stilistici, dalla strada battuta fino a ora. Questo vuol dire che tramite il nuovo e performante motore grafico si avranno modelli poligonali incredibilmente dettagliati, almeno a giudicare da quanto fin'ora abbiamo potuto vedere nei vari trailer del gioco, ma anche che verrà mantenuta la tecnica del cel shading per confermare l'aspetto cartoonesco dei personaggi e delle varie locazioni. Queste saranno in parte nuove (si parla per esempio dei mondi di Big Hero 6 e Rapunzel: L'intreccio della torre), con aree mai viste nei precedenti capitoli; in generale tutti i mondi, anche quelli presenti in altri titoli della serie, saranno più grandi rispetto al passato, fermo restando che la loro struttura non sarà paragonabile a quella dei titoli open world. Certo è che in Kingdom Hearts III non ci saranno troppi caricamenti quando si raggiungerà la fine di una sezione, e tutto dovrebbe avvenire senza transizioni, in maniera fluida. Tanta carne al fuoco, insomma, che ci auguriamo quanto prima di poter gustare anche tramite un semplice "assaggio" in occasione di qualche fiera. Per avere tra le mani il videogioco completo ci sarà infatti da attendere almeno fino al 2017, ma non è da escludere che una demo giocabile appaia molto prima, magari durante il prossimo E3 di Los Angeles o il Tokyo Game Show, e in quel caso ci auguriamo di poterlo provare per voi in prima persona.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CERTEZZE

  • Per meccaniche e struttura è forse il capitolo più ambizioso della serie
  • Gameplay dinamico e pieno di sfaccettature
  • Trama più ricca di contenuti...

DUBBI

  • ...e speriamo meno convulsa
  • Come verranno integrati fra loro vecchi e nuovi elementi di gameplay?
  • La data d'uscita è ancora molto lontana?