PlayStation VR Worlds5 mondi al prezzo di 1 

Alla GDC mettiamo per la prima volta alla prova un episodio di PlayStation VR Worlds

Che l'edizione 2016 della GDC di San Francisco sia stata quasi completamente orientata alla realtà virtuale ormai l'hanno capito anche i sassi, e non a caso Sony ha sfruttato la situazione per annunciare la data di lancio e il prezzo del proprio visore proprietario. Non è stata però questa l'unica sorpresa preparata dal colosso giapponese, dato che fra l'offerta ludica è spuntato l'inedito nome di PlayStation VR Worlds, una collezione di cinque diverse esperienze per la realtà virtuale realizzate da London Studio. Noi abbiamo avuto l'occasione di provare una demo riguardante la sezione intitolata The London Heist, e di seguito vi spieghiamo di che si tratta.

Primo contatto con PlayStation WR Worlds, una raccolta di cinque diverse avventure

Io guido, tu spari

Indossato Playstation VR e impugnati i due controller Move, ci siamo ritrovati nel sedile del passeggero di un'automobile guidata da un tizio vagamente somigliante a Jason Statham: mentre questo blaterava con l'immancabile accento cockney, abbiamo potuto guardarci attorno all'interno dell'abitacolo e giocherellare con il semplice sistema di controllo che sfrutta soltanto il grilletto di ognuna delle due periferiche. Muovendo le braccia nello spazio circostante e premendo il tasto dorsale abbiamo usato le nostre due mani virtuali per raccogliere ed esaminare gli oggetti che ballonzolavano sul cruscotto e interagire con molte delle componenti della vettura, quali la portiera, il cassetto portaoggetti, le manopole dell'autoradio e via discorrendo. 5 mondi al prezzo di 1 5 mondi al prezzo di 1 Tutto funzionava in modo impeccabile, con i nostri spostamenti che venivano rilevati in maniera tanto precisa da rendere l'esperienza assolutamente intuitiva, senza bisogno di tutorial di sorta. Non c'è stato molto tempo per bighellonare però, dato che in breve dei motociclisti e dei SUV neri hanno cominciato ad affiancarsi alla nostra automobile con fare decisamente poco amichevole: è a questo punto che il nostro "collega" ci ha lanciato una pistola UZI intimandoci di sparare agli avversari, e noi ovviamente non ce lo siamo fatti ripetere. Raccolta l'arma, l'abbiamo puntata contro i nostri bersagli e abbiamo fatto fuoco, apprezzando nuovamente la buona precisione del sistema e notando come i veicoli reagivano in maniera diversa a seconda di dove venivano colpiti. Anche in questo caso il feeling è stato convincente, e ci siamo ritrovati senza alcuna difficoltà a sparare a destra e a manca, passando l'UZI da una mano all'altra per avere una migliore linea di fuoco: esaurito i proiettili, abbiamo poi gradito la verosimile meccanica di ricarica, che richiedeva di raccogliere con la mano libera un caricatore da una borsa e infilarlo nel vano apposito dell'arma con un movimento dal basso verso l'alto. Tecnicamente valido anche se non eccezionale, The London Heist ci ha comunque divertito e si è dimostrato capace di sfruttare in maniera convincente la realtà virtuale, creando un'ambientazione coinvolgente e molto interattiva: come quasi tutte le esperienze VR offerte finora dalle varie software house, tuttavia, rimangono immutate perplessità circa la longevità di prodotti del genere, che rischiano di non avere davvero nulla da dire una volta svanito l'effetto sorpresa. Restiamo anche in attesa di vedere cosa riserveranno le altre quattro componenti del pacchetto PlayStation VR Worlds, già annunciate ma che non erano disponibili in questa demo: si tratta della simulazione di sport futuristico Danger Ball, dello sparatutto spaziale Scavenger's Odyssey, dell'esperienza di corse clandestine VR Luge e dell'avventura subacquea Into the Deep.

Certezze

  • Immersivo e coinvolgente
  • Sistema di controllo intuitivo e preciso
  • Divertente e spettacolare...

Dubbi

  • ...ma come sarà l'esperienza finale?
  • Tecnicamente non eccelso
  • Alla fine è l'ennesimo tiro al bersaglio VR

TI POTREBBE INTERESSARE