Assembla che ti Passa #41  49

Tra indizi e conferme la nuova nuova generazione di GPU sembra promettere fin troppo bene

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Negli ultimi anni l'evoluzione dei tool di sviluppo ha aperto le porte a torme di piccoli sviluppatori che hanno sopperito mancanze finanziarie e carenze di organico, puntando tutto su concept e design. Il risultato è un mercato pieno di titoli che si accontentano di configurazioni di fascia bassa ed è senza dubbio un bene, ma ciò con toglie che la tecnologia resti un pilastro dell'evoluzione videoludica che si manifesta attraverso paesaggi mozzafiato, mondi tridimensionali sempre più realistici ed effetti grafici spacca mascella. Il desiderio di lanciarsi in un upgrade importante del proprio PC da gioco diventa una pulsione quasi irresistibile quando all'orizzonte compaiono prodotti come come Kingdome Come: Deliverance, Star Citizen, Dishonored 2, Doom, Deus Ex: Mankind Divided, Mass Effect: Andromeda e Mirror's Edge Catalyst.

In tutto questo non c'è niente di male e spesso la soddisfazione è tale da giustificare anche spese decisamente elevate, ma in momenti come quello che stiamo attraversando è decisamente difficile orientarsi. Le nuove GPU sono all'orizzonte ma non abbiamo ancora la certezza del lancio lancio a breve termine, della potenza effettiva e dei prezzi. Aspettare, almeno per quanto riguarda la fascia alta, sembra essere la strategia più sicura ma se le promesse e le tempistiche dovessero rivelarsi diverse da quanto ipotizzato il sacrificio potrebbe non valere la candela. Tra l'altro pare che il chip GP104, quello che dovremmo trovare nella GTX 1080, non punti a raddoppiare le performance del suo predecessore al contrario del GP100, destinato a Titan e GT 1080 Ti, che dovrebbe essere molto simile al Tesla P100 presentato alla GTC 2016. A quanto sembra la nuova soluzione di fascia alta NVIDIA potrebbe accontentarsi, si fa per dire, di 8 miliardi di transistor ovvero poco sopra al 50% in più rispetto alla GTX 980. Ma anche se così fosse parliamo di uno scarto netto e dello stesso numero di transistor di una GTX 980 Ti per una scheda di fascia alta che promette, come preventivato, di abbassare la soglia monetaria necessaria per entrare nel mondo del 4K. Inoltre pare che almeno la GTX 1080 possa contare sulla memoria GDDR5X e non sulla GDDR5 standard, che dovrebbe essere riservata alla GTX 1070 e alla GTX 1060. Quest'ultima, tra l'altro, potrebbe uscire assieme alle altre due, sempre che i rumor relativi all'esistenza di tre varianti del GP104 (GP104-400, GP104-200 e GP104-150) siano veri. L'uscita a giugno, comunque, sembra molto probabile così come sembra probabile un salto prestazionale notevole.

A suggerirci quest'ultimo è lo stop dei partner NVIDIA alla produzione di GeForce GTX 970, 980, 980Ti che corrobora anche l'idea di un'uscita a breve termine delle nuove GeForce, tenendo conto che i chip Pascal sono in produzione e Micron sta sfornando chip di memoria GDDR5X. Se a tutto questo ci aggiungiamo le foto dei presunti PCB di GTX 1080 e GTX 1070 non possiamo che suggerire a tutti di stringere i denti e di aspettare non solo le novità NVIDIA, ma anche quelle AMD che dovrebbe presentarsi in campo a pochi giorni di distanza dalla concorrente con il tanto atteso cambio di architettura e con il passaggio ai transistor a 14 nanometri. Anche in questo caso ci aspettiamo un avanzamento netto nonostante le notizie ufficiali siano poche e quelle non ufficiali ancora meno. L'ultimo rumor apparso in rete sulle nuove GPU AMD mostra i clock di una presunta scheda basata su chip Polaris 10, 1050MHz per il core e 1250MHz per la memoria, lasciandoci completamente a secco di informazioni utili. Ma c'è da dire che AMD ha ancora una cosa da dire in questa generazione e la carenza di dettagli potrebbe non essere casuale. Parliamo della Radeon Pro Duo che è stata annunciata ufficialmente. Al contrario di quanto riportato dai primi rumor, i due chip Fiji XT montati sulla scheda e raffreddati a liquido non sono stati ridimensionati, esprimendo un totale di 16TFLOPs di capacità di calcolo single precision per 350W di TDP. Si conferma invece il limite invalicabile di 4GB della memoria HBM1 per ogni GPU che potrebbe dare qualche piccolo problema con le risoluzioni UltraHD, ma ci aspettiamo comunque performance mostruose. La scheda arriverà il 26 aprile e costerà ben 1499 dollari grazie ai quali i coraggiosi acquirenti potranno portarsi a casa anche una piccola particolarità. Nella confezione della scheda c'è anche una GPU Fiji XT extra da portarsi in giro, come simbolo di potenza o costosissimo portafortuna.

Nel nuovo Assembla che ti Passa andiamo in cerca di conferme sulle nuove GPU

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è necessariamente detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Alla ricerca di una configurazione economica puntiamo sull'Intel Pentium G4400 che ci da la possibilità di passare allo slot LGA 1151 consentendo eventuali futuri upgrade a CPU Skylake più potenti. Pur modesto non dovrebbe dare problemi con la R7 360 che è diventata estremamente appetibile dopo il corposo taglio di prezzo.

Tra i vantaggi della R7 360 ci sono anche i consumi, elevati in relazione alla potenza della scheda ma non tanto da costringerci a cambiare alimentatore. Una configurazione di questo tipo costringe a compromessi con i titoli di ultima generazione ma è difficile da battere in termini di rapporto qualità e prezzo.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 60.00
Intel Pentium G4400 3.3GHz
SCHEDA MADRE € 60.00
ASUS H110M-K
SCHEDA VIDEO € 105.00
XFX Radeon R7 360 Core Edition 2GB
RAM € 45.00
HyperX FURY DDR4 2x4GB 2133MHz CL14 (HX421C14FB/4)
ALIMENTATORE € 40.00
XFX TS Serie 430W
HARD DISK € 45.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 40.00
Zalman T3 Mid Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 410.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di lanciarsi nel gaming PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Dopo aver esplorato la fascia media Skylake, in quella media torniamo all'i5-4690 liscio che pur essendo più che sufficiente per qualsivoglia necessità videoludica ci permette risparmiare qualcosa. Inoltre rappresenta una possibilità di upgrade per chi possiede già un sistema LGA 1150.

Passiamo alla GPU affidandoci ancora a una GTX 970 che dopo la risalita dei prezzi della R9 390 è tornata a essere regina della fascia medio-alta. Questa settimana puntiamo sulla Palit Jetstream, forte di un'offerta particolarmente conveniente, che combina l'overclock con un prezzo abbordabile. Ricordiamo ancora una volta che è possibile rinunciare, ormai per tutte le configurazioni, al lettore ottico.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 225.00
Intel Core i5-4690 3.5Ghz
SCHEDA MADRE € 70.00
ASRock H97 Pro4
SCHEDA VIDEO € 310.00
Palit NVIDIA GeForce GTX 970 JetStream 4GB
RAM € 45.00
Corsair Vengeance Blue DDR3 8GB 1600MHz
ALIMENTATORE € 70.00
XFX Pro Series 550W PSU 80+ Bronze
HARD DISK € 40.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 55.00
BitFenix Neos
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 830.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni estreme, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Fedeli al Core i7-6700K, questa settimana combiniamo la potente CPU Skylake con uno SLI extra lusso, orientato al 4K senza compromessi, ricordandovi però che l'acquisto di schede di fascia estrema è sconsigliato in questo periodo visto l'imminente arrivo delle GPU di nuova generazione. Cambiamo anche motherboard, alzando il tiro, ma restiamo nell'ambito del raffreddamento ad aria con la Noctua NH-D15.

Anche se caratterizzate da consumi più che accettabili in relazione alla potenza, due GTX 980 Ti overclockate hanno un fabbisogno energetico notevole che assieme all'overclock ci costringe a puntare piuttosto in alto per quanto riguarda l'alimentatore. Non cambiamo invece il Carbide Air 540 vista la necessità di un flusso di ventilazione abbondante.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 435.00
Intel Core i7-6700K + Noctua NH-D15
SCHEDA MADRE € 220.00
Asus Maximus VIII Hero
SCHEDA VIDEO € 1460.00
2 x Gigabyte GTX980 TI Extreme Gaming 6GB
RAM € 95.00
G.SKill Ripjaws V 4x4GB DDR4-3000 CL 15 (F4-3000C15Q-16GVR)
ALIMENTATORE € 205.00
XFX 1050W 80+Gold (P1-1050-BEFX)
HARD DISK € 150.00
Samsung 850 EVO 250GB M.2/Hitachi Travelstar 7K1000 SATA III 1TB
CASE € 145.00
Corsair Carbide Air 540
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 2725.00