AppleLe novità della WWDC 2016 

Ripercorriamo gli annunci dell'ultimo evento Apple, a partire dalle tante novità di iOS 10

Svoltasi in concomitanza con le prime conferenze dell'E3 2016, la WWDC 2016 ha visto ancora una volta Apple impegnata a illustrare le novità relative ai suoi sistemi operativi, a cominciare da iOS 10 e continuando con WatchOS 3, tvOS 10 e macOS Sierra. Quattro differenti piattaforme per l'azienda di Cupertino, dunque, che vantano però un'eccellente integrazione e puntano a offrire un'esperienza sempre più simile, secondo le dinamiche di un approccio unificato che sta senz'altro dando i suoi frutti. L'evento si è naturalmente aperto con qualche numero: Tim Cook ha annunciato che sono due milioni le app disponibili su App Store, centotrenta i miliardi di download effettuati dagli utenti e cinquanta i miliardi di dollari pagati da Apple agli sviluppatori che vendono sullo store.

Un recap degli annunci fatti da Apple durante la WWDC 2016: iOS 10, WatchOS2, tvOS e macOS

iOS 10

La prima novità annunciata in conferenza riguarda della schermata di blocco, che diventa molto più accessibile di prima, integra un sistema di notifiche arricchito e un uso esteso del 3DTouch. Effettuando una pressione differente, infatti, è possibile accedere alle ultime notizie tramite le notifiche oppure eliminarne gli avvisi, il tutto senza sbloccare il terminale. Per enfatizzare ulteriormente questi cambiamenti si è deciso di azionare il wakeup istantaneo nel momento in cui il telefono viene sollevato e assume una posizione verticale, illuminandosi e consentendoci dunque di accedere alle varie funzioni come descritto poc'anzi. Le novità della WWDC 2016 Non è finita qui: sempre dalla schermata di blocco si può tirare su il tab delle impostazioni, quindi effettuare uno swipe orizzontale per trovare nuovi controlli dedicati alla musica. L'uso dei widget segue la medesima filosofia, con tante applicazioni accessibili senza neppure dover sbloccare il telefono. Importanti novità anche per Siri, che in iOS 10 utilizza il deep learning per apprendere informazioni dai nostri messaggi di testo e creare eventi contestuali e promemoria, nonché per fornirci suggerimenti intelligenti durante la scrittura. Sul fronte multimediale spiccano le novità dell'app Foto, che presenta ora un sistema di riconoscimento non solo per i volti ma anche per gli sfondi e le scene, così da geolocalizzare e raggruppare gli scatti per creare memorie relative a luoghi, persone e attività, il tutto facilmente consultabile e indicizzabile. Le Mappe diventano proattive, con suggerimenti contestuali che assistono durante il tragitto, anche sulla base delle nostre abitudini, mentre l'app Musica celebra i quindici milioni di utenti di Apple Music con un restyling completo e l'introduzione dei testi per i brani. Le ultime novità di iOS 10 riguardano l'app Notizie, che introduce le sottoscrizioni; la domotica di Home, per un completo controllo dei dispositivi elettronici che abbiamo in casa; le trascrizioni dei messaggi vocali per l'app Telefono; e infine diverse feature inedite per l'app Messaggi, che consente ora non solo di includere link diretti a contenuti multimediali, ma anche di utilizzare tutta una serie di varianti, emoji ed effetti speciali all'interno delle conversazioni. La versione ufficiale di iOS 10 sarà disponibile in autunno.

WatchOS 2, tvOS e macOS Sierra

La nuova, attesa versione del sistema operativo per gli smart watch prodotti da Apple, in arrivo questo autunno, elimina finalmente una serie di vincoli e apre le porte dei suoi meccanismi anche agli sviluppatori delle terze parti. Si parte però da un'interfaccia molto più reattiva e votata all'accessibilità, con passaggi sostanzialmente più rapidi da un'applicazione all'altra, nonché da una gestione semplice ed efficace delle impostazioni principali grazie a un centro di controllo del tutto simile a quello di iOS. Le novità della WWDC 2016 Scrivere messaggi con WatchOS 3 diventa più semplice con l'applicazione Scribble, che interpreta in modo impeccabile i nostri tocchi sul display, mentre le "faces" si trasformano, da una parte con l'aggiunta di nuove varianti e dall'altra con la possibilità di cambiare rapidamente i preset alla bisogna. Sono state inoltre introdotte funzionalità di condivisione per quanto concerne le app che monitorano la nostra attività fisica. tvOS 10, il nuovo sistema operativo di Apple TV, piattaforma che conta al momento oltre milletrecento canali differenti e più di seimila app pubblicate nel giro di sei mesi, offre ora un "telecomando virtuale" che replica tutte le funzionalità del Siri Remote, assistente incluso, e integra la rinnovata tecnologia di ricerca tramite comandi vocali. Novità importanti sul fronte dell'accessibilità, dunque, che saranno disponibili con un aggiornamento gratuito in autunno. Vediamo infine macOS Sierra, che segna un cambio di nome per il celebre sistema operativo Apple, passando appunto da OS X a macOS, e saluta il cambiamento con nuove funzionalità cross-platform: un sistema di copia-incolla universale, che consente ad esempio di copiare un testo su iOS e incollarlo su macOS, la possibilità di condividere il desktop su più dispositivi, il nuovo picture-in-picture, Siri e altro ancora, anche qui con la release fissata in autunno. A questo punto non rimane che attendere l'immancabile evento di settembre, quando oltre al software avremo modo di vedere anche il nuovo hardware della casa di Cupertino.