Assembla che ti PassaAssembla che ti Passa #54 

Nel nuovo Assembla che ti Passa infuria la battaglia tra le schede di fascia media mentre la Titan X si prepara a prendere il suo posto in cima alla catena alimentare

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Le Radeon RX 480 custom dovrebbero essere in dirittura d'arrivo proprio in questi giorni e diversi modelli sono stati già presentati ufficialmente. La lista delle opzioni include le classiche Sapphire Nitro, Gigabyte G1 Gaming e MSI Gaming che mantengono form factor e peculiarità classiche delle relative serie in alcuni casi a dir poco particolari, anche nel consigliato che cresce sensibilmente andando a compromettere il rapporto tra prestazioni e prezzo. Il clock da 1400MHz della PowerColor RX 480 Devil da 8GB è ragguardevole ma possiamo scommettere che il guadagno prestazionale non si rivelerà sufficiente a giustificare i 312 dollari di prezzo che sono destinati a diventare ben più di 350 euro in Italia. Stiamo parlando, però, di mere prestazioni quando la particolarità della PowerColor Devil è un backplate di serie con una dettagliata stella a sei punte disegnata sopra. Assembla che ti Passa #54 Il simbolo suggerisce che il diavolo di cui si parla non sia quello più conosciuto, il satanasso col forcone, bensì Bestia della Terra associata per l'appunto al Sigillo di Salomone. Per combattere l'apocalittica creatura è scesa in campo anche la GTX 1060 che sfoggia prestazioni da GTX 980 pur costando 285 euro circa. NVIDIA ha raccolto il guanto della sfida puntando alla competitività nella fascia media ma per non dare disturbo alle proprie soluzioni di fascia alta ha eliminato lo SLI e questo significa che la GTX 1060 può essere combinata con un'altra GPU solo sfruttando la tecnologia Explicit Multi-GPU delle DirectX 12. Sappiamo, sia chiaro, che la singola scheda è preferibile alle soluzioni SLI e CrossFire, spesso più scomode e sfruttate male, ma un limite è sempre un limite, soprattutto per chi è abituato ad allungare la vita della propria configurazione recuperando una seconda GPU, magari usata, in seconda battuta. Fiduciosi nelle DirectX 12 e nel supporto Explicit Multi-GPU, che proprio con la GTX 1060 ha dato risultati notevoli, passiamo alle versioni custom della scheda NVIDIA che invaderanno il mercato nel prossimo futuro. Asus di modelli ne ha presentati addirittura cinque anche se tre di questi hanno il medesimo clock della Founder Edition. La Asus Turbo GTX 1060-6G punta sul prezzo contenuto, lo stesso della reference, equipaggiando una sola ventola di tipo blower come la reference, combinata con una copertura in plastica piuttosto semplice. La DUAL-GTX 1060-6G, invece, potrebbe consentire margini overclock più generosi con due ventole che, con le frequenze standard, saranno probabilmente più silenziose della versione con raffreddamento blower. Il modello OC di base si chiama DUAL-GTX 1060-O6G e ha due profili, uno da 1784MHz e uno da 1809MHz che porta l'aumento complessivo delle frequenze a 101MHz. In vetta c'è la Asus Strix, 329 dollari di prezzo consigliato, che appartenendo alla serie di punta della compagnia si spinge fino a 1847MHz con il profilo base per arrivare a 1872 con quello overclock. Assembla che ti Passa #54 In dirittura di arrivo ci sono tutte le soluzioni classiche come la Superclocked di EVGA, la MSI Armour, la Gigabyte Gaming, la Zotac AMP e via dicendo. A completare il panorama delle schede destinate ai comuni mortali mancano ancora la fascia bassa, la GTX 1080 Ti e la soluzione di fascia alta AMD che potrebbe non essere la Radeon RX 490. La comparsa del nome della scheda in una promozione ufficiale è stata ufficialmente bollata come errore di comunicazione. Questo ci lascerebbe orfani di una Radeon capace di fronteggiare GTX 1070 e GTX 1080 almeno fino al primo trimestre del 2017, periodo in cui dovrebbe arrivare la prima scheda basata su chip Vega. Tra l'altro pare che saremo costretti ad aspettare proprio quel momento per il tanto atteso debutto delle memorie HBM2. La presentazione della nuova Titan X ha ufficializzato l'adozione di memorie GDDR5X anche per la mostruosa scheda di punta della serie Pascal. In arrivo a sorpresa il 2 agosto la nuova Titan X, che promette un 30% di performance in più rispetto alla 1080 puntando al 4K, mette in campo 12 miliardi di transistor, 11 TFLOPS di potenza di calcolo single precision, 3584 CUDA core e 12GB di memoria. La frequenza, 1530MHz, è più bassa rispetto a quelle a cui ci ha abituato la serie Pascal al contrario del prezzo che aumenta proporzionalmente rispetto alle soluzioni di fascia bassa arrivando dai 999 dollari delle Titan precedenti alla terrificante cifra di 1199 dollari.

Le GPU sono ancora una volta protagoniste assolute di Assembla che ti Passa

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è necessariamente detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

La fascia bassa è ancora ferma alla generazione scorsa e le cose non cambieranno fino all'arrivo, per fortuna imminente, delle Radeon RX 460 e RX 470. Nel frattempo ci tocca saltare di placeholder in placeholder cercando le soluzioni più economiche in circolazione. L'opzione più interessante in circolazione è la XFX Radeon R9 380, attualmente reperibile a meno di 170 euro.

La R9 380 permette di giocare a Metro Last Light Redux, con settaggi alti, a più 30 fps e supera addirittura i 50 con L'Ombra di Mordor livello di dettaglio ultra. L'inevitabile evoluzione dei motori grafici comporterà qualche sacrificio in futuro ma il rapporto tra prestazioni e prezzo della scheda AMD è ancora più che buono.Lasciamo ancora una volta intatto il resto della configurazione ricordando che il lettore ottico è ormai un optional.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 110.00
Intel Core i3-6100 3.7 GHZ
SCHEDA MADRE € 60.00
ASUS H110M-K
SCHEDA VIDEO € 165.00
XFX Radeon R9 380 2GB DD
RAM € 40.00
Crucial 8GB (1 x 8GB) DDR4-2133 Memory
ALIMENTATORE € 60.00
XFX Pro Series 550W PSU 80+ Bronze
HARD DISK € 45.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 40.00
Zalman T3 Mid Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 535.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di lanciarsi nel gaming PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Con l'arrivo della GeForce GTX 1060 non possiamo esimerci dal proporla nella versione Zotac Mini che garantisce spazio ed è ordinabile al prezzo consigliato. Prestazioni simili alla GTX 980 e prezzo inferiore ai 300 euro la rendono una scheda a dir poco appetibile, resa ancora più interessante dai consumi moderati e dalla rumorosità contenuta.

In cerca di maggiore longevità, scegliere come processore l'i5-6500 potrebbe essere una buona idea ma in termini di rapporto tra prestazioni e prezzo l'i5-6400 resta preferibile. Per questo torniamo a sceglierlo per l'ennesima volta mentre aspettiamo con ansia l'arrivo della nuova serie di CPU AMD Zen. Cambiamo invece case in cerca di comodità e la troviamo per soli cinque euro in più.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 180.00
Intel Core i5-6400 2.7 GHz
SCHEDA MADRE € 90.00
ASRock H170 Pro4
SCHEDA VIDEO € 280.00
ZOTAC GeForce GTX 1060 Mini
RAM € 40.00
HyperX FURY DDR4 2x4GB 2133MHz CL14 (HX421C14FB/4)
ALIMENTATORE € 60.00
XFX Pro 550W PSU 80+ Bronze
HARD DISK € 40.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 55.00
Corsair Carbide 100R
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 760.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni estreme, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Decisamente costosa ma capace di prestazioni eccellenti, la GeForce GTX 1080 torna a dominare la rubrica riprendendo il suo trono nella configurazione di fascia extra che questa settimana punta in alto anche per quanto riguarda CPU e dissipatore aftermarket. Con l'arrivo di nuove custom clock e prestazioni della GTX 1080 sono salgono ulteriormente così come sale il prezzo toccando vette quasi insensate ma d'altronde parliamo di una scheda che nasce già come un lusso nella versione reference.

Uno degli arrivi più recenti è la MSI Gaming Z che prevedibilmente supera la Gaming X portando il clock massimo a 1911 MHz in modalità overclock. In modalità gaming la scheda supera comunque i 1847 MHz ottenibili dalla MSI Gaming X spremuta al massimo, mentre in modalità silenziosa si ferma ai 1733 della reference. Il prezzo consigliato è di 885 euro ed è quello che riportiamo anche se trovarla a questo prezzo sarà difficile per qualche giorno. I prezzi attuali superano i 900 euro e in alcuni casi si involano verso cifre assurde.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 450.00
Intel Core i7-6700K + Corsair Hydro H100i
SCHEDA MADRE € 150.00
Asus Z170 Pro Gaming
SCHEDA VIDEO € 885.00
MSI GeForce GTX Gaming Z
RAM € 95.00
G.SKill Ripjaws V 4x4GB DDR4-3000 CL 15 (F4-3000C15Q-16GVR)
ALIMENTATORE € 150.00
EVGA SuperNOVA G2 850W 80+ Gold
HARD DISK € 235.00
Samsung 950 Pro M.2 SSD/Hitachi Travelstar 7K1000 SATA III 1TB
CASE € 150.00
Corsair Carbide Air 540
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 2130.00

TI POTREBBE INTERESSARE