Star Wars: BattlefrontIl futuro della galassia 

Cosa aspetta i giocatori di Star Wars Battlefront? Facciamo il punto della situazione

Quando Star Wars Battlefront è uscito sul mercato, la principale critica mossa nei suoi confronti è stata quella di non offrire una varietà di contenuti in linea con il suo prezzo pieno. La politica degli sviluppatori è stata infatti sin dal primo momento quella di aggiornare il gioco con una serie di pacchetti gratuiti, affiancati da quelli più corposi inclusi nel Season Pass. Dei quattro aggiornamenti promessi da DICE ne abbiamo già visti arrivare due, per cui adesso ci troviamo al giro di boa. Le novità per Battlefront andranno avanti fino a questo inverno, quando sugli schermi dei cinema di tutto il mondo arriverà Rogue One, primo di una serie di film autoconclusivi voluti da Disney dopo l'acquisto del brand. Così come con Il Risveglio della Forza, l'occasione rappresenterà un buon richiamo per giocare a Battlefront, che DICE vuole preparare per accogliere giocatori vecchi e nuovi. I prossimi mesi ci riserveranno dunque altre novità interessanti per questo titolo: scopriamo insieme di che si tratterà.

Morte Nera, Rogue One e altro: la galassia di Battlefront è destinata ad arricchirsi ancora!

Arriva la schermaglia

Prima di addentrarci nel futuro di Battlefront, ricordiamo che l'ultimo aggiornamento a pagamento è stato Bespin, grazie al quale abbiamo iniziato a combattere tra le nuvole di Cloud City insieme a Lando Calrissian e Dengar. Nel caso in cui ve la foste persa, circa una settimana fa è stata anche pubblicata la nuova modalità Schermaglia, dedicata al gioco offline e disponibile per il download in modo gratuito. Non si tratta purtroppo della modalità storia, a lungo richiesta dai fan, ma la Schermaglia è comunque un'aggiunta gradita perché permette di dare vita a partite ad Assalto dei camminatori e Squadrone di caccia in compagnia dell'intelligenza artificiale. Eventualmente, su console si può anche giocare insieme a un amico grazie allo schermo condiviso.

Morte Nera e realtà virtuale

Cosa sappiamo a questo punto sui prossimi aggiornamenti di Battlefront? Il prossimo ad arrivare non è particolarmente lontano, visto che smaltiti i bagordi estivi DICE metterà online il nuovo pacchetto dedicato alla Morte Nera. Maggiori dettagli in merito sono programmati per il mese prossimo, ma quello che già sappiamo è di sicuro abbastanza per rendere la letale stazione spaziale particolarmente attesa dai fan di Star Wars che vogliono vederla in Battlefront. Il futuro della galassia Il futuro della galassia In primo luogo ci saranno naturalmente nuove mappe, ambientate sia all'interno della Morte Nera che al suo esterno, sullo sfondo della superficie resa inconfondibile dalle battaglie della trilogia originale. Per rendere adeguato onore all'arma definitiva, arriveranno anche nuovi velivoli da usare nelle mappe aggiuntive, destinate sia alle modalità di gioco aeree che a quelle dove invece si combatte coi piedi per terra. Squadrone di caccia sarà probabilmente una delle modalità che trarrà maggiori benefici dall'aggiornamento, anche se in realtà si parla anche di una modalità multi-livello nuova di zecca. I dettagli in merito sono ancora pochi, ma la novità potrebbe vedere i caccia sfrecciare tra i canyon della Morte Nera. Che aggiornamento sarebbe, del resto, senza trench run? Se l'idea dei nuovi contenuti già vi stuzzica, aspettate di sapere quali saranno i nuovi eroi introdotti in Battlefront. Il tradizionale aggiornamento del roster di personaggi celebri includerà infatti Chewbacca, uno dei più amati dell'intero universo di Star Wars. Per il momento sappiamo poco sul modo in cui i ragazzi di DICE porteranno l'amato Wookiee all'interno del loro gioco, ma per ovvi motivi crediamo che le sue abilità avranno qualcosa a che vedere con la sua famosa arma bowcaster, una sorta di balestra laser più potente e accurata rispetto ai normali blaster. Per quanto riguarda invece l'Impero, l'eroe in arrivo è il cacciatore di taglie Bossk, di sicuro meno famoso di Chewbacca ma speriamo comunque in grado di dire la sua sui server di gioco. Ad accompagnare queste novità troveremo naturalmente anche nuovi blaster e Star Cards, da usare per arricchire il proprio equipaggiamento, mentre i contratti Hutt continueranno a essere aggiornati. In attesa dell'ultimo aggiornamento di Battlefront, i possessori di PlayStation 4 intenzionati ad acquistare PlayStation VR avranno poi un altro appuntamento da segnare sul calendario. Criterion Games e DICE hanno infatti in cantiere X-Wing VR Mission, esclusiva destinata alla piattaforma di realtà virtuale targata Sony. La promessa è quella di sfruttare la nuova tecnologia per esaudire il sogno nel cassetto di ogni amante di Star Wars: pilotare un Ala-X. Indossando il visore, sarà possibile calarsi all'interno dell'abitacolo del caccia per vivere una serie di missioni, immergendosi nella galassia lontana lontana. Insomma, ci sarà materiale a sufficienza per soddisfare la nostra fame di Star Wars fino a fine 2016.

Rogue One, poi Battlefront II

Insieme alle prime informazioni sul DLC dedicato alla Morte Nera, negli ultimi giorni hanno fatto capolino anche altri dettagli, riguardanti quello che secondo i piani dovrebbe essere l'ultimo aggiornamento legato al Season Pass di Battlefront. Si chiamerà Rogue One: Scarif, e sarà dedicato al film citato in apertura, in uscita il 16 dicembre. Considerando anche i tempi tra un aggiornamento a pagamento e l'altro, possiamo dunque aspettarci l'arrivo del pacchetto tra fine novembre e inizio dicembre, con tradizionale esclusiva temporale di due settimane per chi possiede il Season Pass. Dato che i dettagli ufficiali sono ancora pochi, per trarre qualche altra indicazione possiamo provare ad affidarci anche al materiale sulla pellicola, ambientata sul pianeta Scarif dove l'Impero sta costruendo la Morte Nera. Il futuro della galassia Data la natura tropicale di Scarif, potremo probabilmente aspettarci combattimenti su scenari composti da spiagge e giungle, ma per saperlo con certezza dovremo aspettare l'arrivo d'informazioni ufficiali. Quello che invece sembra già sicuro è anche in questo caso il nome degli eroi che arriveranno a dare man forte ai due schieramenti. Per i Ribelli troveremo infatti Jyn Erso, nuovo personaggio già conosciuto in occasione del primo trailer di Rogue One. Lo stile di gioco di Jyn sarà probabilmente votato all'azione, a differenza del personaggio che dovrebbe arrivare dall'altro lato: si tratta in questo caso di Orson Krennic, capo delle forze militari dell'Impero. Le sue caratteristiche sembrano suggerirci un ruolo dietro le linee, per il quale magari DICE ci sorprenderà in qualche modo. Come già detto, gli aggiornamenti dedicati a Morte Nera e Rogue One dovrebbero essere gli ultimi che gli sviluppatori introdurranno in Battlefront, prima dell'arrivo del secondo capitolo nel 2017. Per quest'ultimo non c'è praticamente alcun dettaglio, ma un paio di elementi ci lasciano sperare che con Battlefront II possa vedersi anche una modalità storia offline. Se l'impegno in prima linea dell'attore John Boyega (Finn ne Il Risveglio della Forza) ha aggiunto una voce eccellente alle tante dei fan che la chiedevano, ciò che sembra poter dare maggior fiducia è la collaborazione tra DICE e il nuovo studio Motive, messa in atto proprio per il nuovo capitolo. Il team fondato da Jade Raymond potrebbe essere al lavoro proprio sulla modalità singola di Battlefront II, lasciando che i ragazzi di Stoccolma continuino ad applicare tutta la loro esperienza su quella online. Si tratta naturalmente di supposizioni, ma il tempo per i dettagli arriverà nei prossimi mesi: nel frattempo prepariamoci a godere della Morte Nera.