Gears of War 4Versioni a confronto 

A Colonia abbiamo finalmente potuto mettere le mani sulla versione PC di Gears of War 4

Gamescom 2016

La nuova strategia di Microsoft, Xbox Play Anywhere, è stata una delle sorprese più interessanti e di prospettiva degli ultimi mesi. Di fatto tutti i giochi pensati per Xbox One saranno portati anche su PC, un cambio di direzione che di sicuro potrebbe aver infastidito qualcuno, ma che d'altra parte, combinando tutta la base utenza, rende l'ecosistema Xbox quello potenzialmente più esteso nell'intero ambito dell'intrattenimento videoludico tradizionale, quello hardcore. Versioni a confronto E con una base installata così non ci sono davvero limiti in termini di varietà e offerta che da qui a prossimi anni possano impensierire sia Microsoft e le sue prime parti, sia chi volesse sviluppare per Xbox e personal computer. Da grandi poteri derivano però anche grandi responsabilità e le prime prove, in particolare l'esperimento fatto con Quantum Break, hanno evidenziato una scarsa familiarità (o quantomeno parecchia superficialità) con questo tipo di porting, ma anche un'infrastruttura su PC non adatta alle esigenze dei giocatori abituati da anni di servizi come Steam e simili. Le opportunità per riscattarsi non mancheranno, anzi il prossimo autunno pezzi grossi come Gears of War 4 seguiranno la stessa medesima prova e saranno un banco di prova importantissimo. A Colonia, un giorno prima dell'apertura ufficiale della fiera durante un evento organizzato da Nvidia, abbiamo potuto mettere le mani sulla versione per Windows 10 del titolo e quindi metterla a confronto, qualche ora dopo, con quella Xbox One. Demo già viste nel corso dell'E3 che qui però ci hanno offerto un nuovo punto di partenza per qualche riflessione.

Gears of War 4 si presenta a Colonia con entrambe le versioni, PC e Xbox One

Pulito ma lento

Dopo decine di video e numerosi incontri diretti, Gears of War 4 non dovrebbe essere più una sorpresa per nessuno. The Coalition sta sviluppando un seguito che non rivoluziona una formula iper consolidata fatta di sparatorie dalla media e dalla breve distanza, un sistema di combattimento estremamente gratificante e centinaia di nemici da slabbrare a colpi di fucile, shotgun, motosega ma anche numerose nuove armi. Versioni a confronto Versioni a confronto Le due demo, all'interno di un cimitero e di una chiesa circostante e poi in una vallata spazzata da una terribile tempesta di sabbia, lapilli e scariche elettriche, hanno evidenziato un maggior dinamismo dell'azione e l'importanza delle variabili ambientali, come delle escrescenze che spuntano dal terreno e possono essere usate come delle coperture, prima di esplodere e rivelare altri nemici, ma non certo una rivoluzione. E in fondo non ce n'era neppure bisogno, visto che i fan chiedono a gran voce questo tipo di gameplay mentre chi finora non s'è fatto prendere dalle campagne e dal multiplayer dei precedenti Gears of War, difficilmente cambierà idea in questa occasione. In compenso restano alcune perplessità sulla resa grafica. Su Xbox One il gioco soffre di alcuni sporadici cali di fluidità, nulla da strapparsi i capelli, ma soprattutto evidenzia parecchia discontinuità nella qualità degli asset. I personaggi e nemici sono davvero ben fatti e animati, rendono benissimo l'idea della sanguinosa battaglia in atto, ma diverse superfici ed elementi di contorno lasciano un po' a desiderare. Su PC la situazione è diversa: l'immagine è decisamente più pulita, la definizione pure e, giocato su un magnifico 65 pollici 4K OLED di LG mostra uno stacco davvero impressionante, però allo stesso tempo si notano diversi passaggi con qualche incertezza in termini di frame rate e fenomeni di stuttering che non sono giustificati dalla configurazione di prova, un nuovissimo portatile di MSI con montata una GeForce GTX 1070. Il sospetto è che tutta la fase di ottimizzazione su PC non sia ancora iniziata, il che non è certo una condanna ma pone qualche perplessità su come uscirà, in termini di performance ma anche di opzioni dedicate, il prossimo 11 ottobre. Nulla è detto, ci mancherebbe, ma visto e considerato che con Quantum Break c'è stato un passo falso, non vorremmo ritrovarci con una situazione simile. Sarebbe un peccato perché di sostanza e contenuti ce ne sono parecchi.

Certezze

  • Tutto quello che vi piace di Gears of War è qui presente
  • Multiplayer e single player ugualmente allettanti

Dubbi

  • Tecnicamente sua su PC che su Xbox One, per ragioni diverse, lascia ancora qualche dubbio

TI POTREBBE INTERESSARE