Mario corre su iOS  46

Durante il Keynote Apple, a sorpresa Nintendo ha annunciato l'arrivo di Mario su dispositivi iOS

La giornata del 7 settembre è stata una di quelle giornate in cui videogiocatori e appassionati di tecnologia si sono piantati davanti al monitor per seguire in streaming due importantissimi eventi che hanno in parte ridisegnato il mondo della tecnologia e tracciato la strada per i prossimi mesi a venire. Mentre al PlayStation Meeting di New York Sony ha finalmente svelato al mondo la chiacchieratissima PlayStation 4 Pro, dalla parte opposta degli Stati Uniti Apple ha dato vita al suo tradizionale Keynote nel quale non sono mancate le novità. iPhone 7 e Apple Watch Series 2 si sono spartiti tutte le attenzioni, ma prima di passare alla presentazione dei nuovi prodotti, Tim Cook ha invitato sul palco un ospite speciale, Shigeru Miyamoto, segnando di fatto un momento sorprendente per il mondo dei videogiochi: Nintendo sbarca sui dispositivi della mela portando per la prima volta il suo personaggio più iconico al di fuori delle proprie console con Super Mario Run. Si tratta di un runner game con protagonista il baffuto idraulico di rosso vestito, quanto basta per far sobbalzare sulla sedia sia i videogiocatori che gli investitori, visto che il giorno seguente le azioni della società giapponese sono schizzate alle stelle.

Mario è pronto a sbarcare su iOS con il runner game Super Mario Run

Verso nuovi mondi

La prima reazione alla presenza di Nintendo al Keynote Apple è stata quasi di incredulità: che il colosso di Kyoto stesse lavorando allo sbarco massiccio su mobile si sapeva già da tempo, ma che questo avvenisse in grande stile durante una conferenza Apple è stata una totale sorpresa. Nonostante i rumor che hanno anticipato l'evento andando a svelare molte informazioni esatte sulle specifiche tecniche del nuovo smartphone della mela morsicata, nessuno aveva pronosticato la presenza di Nintendo e del papà di Mario, Shigeru Miyamoto.

Eppure i tempi sono cambiati, il mercato si è evoluto e la stessa Nintendo deve giocarsi accuratamente le sue carte se vuole scongiurare un futuro mai come ora particolarmente incerto dopo la fallimentare esperienza di Wii U e tutte le incognite che ancora gravitano attorno a NX. D'altronde, dal punto di vista prettamente economico, la strategia dei capoccia di Kyoto è stata abbastanza semplice: stringere una partnership di visibilità con un brand che attualmente possiede nella sua linea di prodotti il primo competitor al Nintendo 3DS, l'iPhone. Stando ai dati comunicati dal CEO di Apple sull'App Store ci sono attualmente più di 140 milioni di applicazioni, 500.000 delle quali sono videogiochi. Non male per fare dello smartphone una perfetta console portatile, facilmente accessibile e sempre a portata di mano. L'aspetto più interessante però è indubbiamente il tasso di crescita dell'intero ecosistema che si attesta su ritmi vertiginosi facendo registrare un 106% annuo accompagnato da ricavi doppi rispetto a quelli garantiti dai concorrenti. I dati ci restituiscono l'immagine di un mercato forte e in espansione, nel quale Nintendo ha fatto bene a mettere il piede anche a patto di rivedere uno dei pilastri fondamentali della propria filosofia strategica: legare indissolubilmente i propri personaggi e i relativi universi alle proprie console. Super Mario Run si fa quindi portabandiera di un nuovo modo di interpretare il mercato che comunque come ha confermato Miyamoto non distoglierà Nintendo dal lavoro di produttore e sviluppatore, ma permetterà a tutto il team di sperimentare nuovi approcci e soluzioni di game design fino ad ora preclusi.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Corri Mario, corri!

Dal palco di Apple, Miyamoto ha spiegato come Super Mario Run sia stato sviluppato con cura e passione cercando di trasportare, al meglio l'esperienza del platform Nintendo su smartphone. La formula del runner game, se sfruttata a dovere, è probabilmente la più coinvolgente tra quelle utilizzate in ambito mobile, capace sia di catturare il giocatore in un numero interminabile di partite al grido di "l'ultima e poi smetto", sia di intrattenere nei brevi momenti di pausa o di attesa.

Proprio per questo gran parte dello sforzo degli sviluppatori è stato indirizzato nella creazione di un sistema di controllo perfettamente fruibile con una mano sola, cosicché possa essere giocato sul tram oppure mangiando un panino... o una mela. La formula invece rimane quella classica, con la raccolta di monete a determinare il punteggio di ogni partita e una serie di ostacoli e nemici a intralciarci la strada verso la fine del livello. Lo stile grafico è molto simile a quello dei titoli appartenenti all'universo di New Super Mario Bros. U, l'interfaccia sarà minimale e come detto basterà un dito a far saltare l'idraulico baffuto. La durata della pressione influenzerà l'altezza del salto e a quanto visto ci saranno diversi passaggi nei quali decidere se ad esempio saltare su una piattaforma per raccogliere delle monete altrimenti irraggiungibili oppure ignorarle per ottenere un power up. La modalità World Tour è composta da sei mondi, ognuno dei quali con tre livelli a cui va ad aggiungersi quello che sembra uno stage speciale con annesso boss finale, di cui siamo molto curiosi di scoprire le meccaniche. La modalità a livelli però sarà solamente una parte dell'offerta Nintendo, visto che Super Mario Run si completerà con la modalità Toad Rally nella quale il giocatore si confronta con altri utenti che hanno completato il medesimo livello. Qui a determinare il punteggio non saranno solo le monete collezionata e il tempo impiegato a finire il livello, ma anche la qualità delle acrobazie da eseguire per impressionare i Toad che ci premieranno con monete da spendere per personalizzare il nostro personale Regno dei Funghi. Nonostante la semplificazione del gameplay, sembra proprio che Super Mario Run possa garantire la solida qualità dei titoli Nintendo sia in termini di varietà di modalità che di cura per l'estetica e i dettagli, regalandoci una versione ristretta ma non per questo meno brillante dell'iconico Mario. A quanto pare, Super Mario Run sarà acquistabile con prezzo fissato tipo app Premium evitando quindi la presenza di acquisti in-app, ma avrà una componente giocabile anche gratuitamente. Sul prezzo ancora bocca cucite, ma non dovremo aspettare molto visto che Super Mario Run è previsto in arrivo per Natale 2016 su iOS. Come specificato sul palco, il fatto che si sia parlato di "prima su iOS" lascia aperte le porte all'arrivo su piattaforme Android e, magari, anche su Windows Phone.

CERTEZZE

  • Grande cura per i dettagli
  • Visivamente molto bello da vedere
  • Diverse modalità interessanti

DUBBI

  • Il prezzo è ancora un mistero
  • Longevità rimane un incognita