La fine del drago  9

Al Tokyo Game Show abbiamo provato il promettente Yakuza 6 e scoperto nuovi dettagli sulla trama

Mentre ancora si attendono informazioni sull'eventuale (ma difficilmente prossimo) arrivo nei mercati occidentali, in Giappone Yakuza 6 promette essere uno dei più importanti giochi che chiuderanno il 2016 di PlayStation 4. Al Tokyo Game Show, il producer Masayoshi Yokoyama ha promesso una grandiosa conclusione, se non per il franchise Ryū ga Gotoku, di sicuro per l'arco narrativo del suo protagonista, Kazuma Kiryu. La fiera nipponica è stata l'occasione ideale per presentare in pompa magna le novità del gioco, la sua storia e i suoi personaggi, arricchiti dal contributo di celebri attori giapponesi come Takeshi Kitano e Tatsuya Fujiwara. Ma, soprattutto, è stato il momento ideale per offrire agli appassionati della serie uno sguardo alla nuova ambientazione, che porterà il Drago di Dojima nei quartieri di Hiroshima.

Tra cambi di ambientazione e innumerevoli minigiochi, Yakuza 6 promette scintille

Da Tokyo a Hiroshima

Alcuni dettagli sulla storia di Yakuza 6 erano già trapelati nelle scorse settimane, ma al TGS 2016 è la prima volta che li vediamo raccontati attraverso emozionanti e lunghe sequenze di gioco. Nel tentativo di trovare la felicità con Haruka e guadagnare il suo rispetto, Kiryu decide di mettere la testa a posto e cominciare un periodo di riabilitazione in prigione. Durante la sua assenza, tuttavia, la ragazza decide di abbandonare la sua carriera da idol e di scappare via, lasciandosi alle spalle il suo passato. Kiryu comincerà così a cercare Haruka nel quartiere di Kamurocho a Tokyo, finché non verrà a sapere che la ragazza ha passato del tempo a Hiroshima prima di essere coinvolta in un incidente stradale che l'ha lasciata in coma su un letto d'ospedale.

Ed è questa la grande novità di Yakuza 6: nei panni di Kiryu, affronteremo una corposa parte dell'avventura non nella caotica e affollata Kamurocho, bensì tra le strade di Onomichi, una piccola cittadina nella prefettura di Hiroshima. L'obiettivo dell'ex yakuza sarà quello di interagire con gli abitanti del posto, facendo domande in giro e cercando di capire come mai Haruka si trovasse a Hiroshima e se l'incidente non sia stato in realtà organizzato da qualcuno in cerca di vendetta. Il tutto mentre dovrà prendersi cura di Haruto, il figlio che Haruka ha avuto con un altro uomo. Ci aspetta insomma una storia ricca e dai risvolti inediti per la serie, che farà emergere i conflitti interiori del protagonista e il suo lato più umano come mai prima d'ora. Ovviamente non mancheranno sequenze ambientate nella cara vecchia Kamurocho, e per l'occasione gli sviluppatori hanno inserito una quantità spropositata di attività secondarie. Dagli esercizi in palestra alle serate al karaoke, dal solito Club Sega (nel quale giocare, per davvero, arcade come Virtua Fighter) ai locali di hostess, passando per la possibilità di gestire il proprio neko cafè pieno zeppo di gatti. Per restare al passo coi tempi, ci sarà anche una piccante piattaforma di live chat dove interagire con provocanti ragazze in webcam, ma non affezionatevi troppo all'idea, perché siamo convinti che sarà tra i primi contenuti ad essere tagliati dall'eventuale versione occidentale. Il tutto mentre si utilizza il proprio smartphone per leggere notiziari, ottenere missioni secondarie tramite SMS o, volendo, scattarsi un bel selfie. La demo che abbiamo provato in fiera ci ha dato la possibilità di sperimentare alcune di queste attività tra le strade di Kamurocho e di portare a termine alcune missioni secondarie un po' particolari (in una di queste bisognava inseguire un roomba robot tra i vicoli del quartiere). Soprattutto, ci ha visto coinvolti in scazzottate contro piccole bande, fuori ai negozi e fin dentro ai "konbini", i tipici supermarket giapponesi che abbiamo rivoltato messo a soqquadro sotto gli occhi increduli dei commessi. La stessa demo presente sullo showfloor ci ha permesso poi di dare un'occhiata anche all'ambientazione di Hiroshima, e ci ha completamente spiazzato il cambio di ritmo e di toni che, complici i quartieri tranquilli e gli edifici tradizionali, portava il gioco ad assomigliare più a un episodio di Shenmue che non a un capitolo di Yakuza. Con l'arrivo nei negozi previsto per il mese di dicembre, l'ultima avventura del Drago di Dojima promette scintille, puntando tutto su una quantità smisurata di attività secondarie, un'ambientazione inedita e una storia atipica per il franchise. A questo punto, forse, è meglio non pensare a quanto ancora dovremo attendere prima di vedere una versione tradotta in inglese nei nostri negozi.

Guerre di clan

Durante la presentazione di Yakuza 6 è stata brevemente mostrata una nuova modalità strategica in cui, dopo aver creato il proprio clan e assoldato nuovi scagnozzi, è possibile guidarli in scontri tra fazioni che possono raggiungere dimensioni enormi (fino a un massimo di 100 contro 100), con l'obiettivo di espandere la propria influenza su Kamurocho e Onomichi. Non si conoscono molti dettagli, se non che sarà possibile assoldare diversi tipi di unità (gangster, boss, bombaroli, brawler...), ognuno con le proprie caratteristiche e punti di forza. L'aspetto forse più interessante è che la modalità è interconnessa con il resto del gioco: più si dedica tempo alle attività secondarie e più scagnozzi andranno ad unirsi al proprio clan.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CERTEZZE

  • Una nuova e affascinante cittadina
  • La storia promette essere appassionante e ricca di risvolti inediti
  • Tantissime attività secondarie
  • Sistema di combattimento sempre sopra le righe

DUBBI

  • L'immagine è sporcata da un po' di aliasing e tearing
  • Non si sa quando arriverà in Europa e se censurato