Assembla che ti PassaAssembla che ti Passa #68 

Nell'Assembla che ti Passa di questa settimana parliamo dei guai delle GeForce EVGA, della prossima serie di processori Intel extreme e della misteriosa Radeon 470D

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Apriamo questo nuovo Assembla che ti Passa con una vera e propria fiammata, quella prodotta da una EVGA GeForce GTX 1080 che ha finito i suoi giorni nel fuoco. Questo a causa, pare, del surriscaldamento della memoria video che sarebbe dietro alle problematiche di instabilità già rilevate da parecchi utenti con alcune schede EVGA. Stando a quanto leggiamo, la compagnia ha puntato a rallentare il più possibile la ventola, in modo da garantire il silenzio più assoluto, ma ha sottovalutato il surriscaldamento della memoria nella versione ACX 3.0 sia nel caso della GTX 1080 sia per quanto riguarda i modelli GTX 1070 e GTX 1060. Questo significa che senza l'update del bios, a quanto pare in arrivo a breve e già installato sulle GeForce spedite dopo l'uno novembre, diversi modelli della serie Pascal con raffreddamento ACX 3.0 rischiano una brutta fine. Per fortuna EVGA ha assicurato che sostituirà tutto l'hardware danneggiato sotto garanzia e, parallelamente, ha deciso di offrire un thermal pad kit gratuito per la memoria video a tutti i possessori delle GTX 1080 e GTX 1070 dual fan. Assembla che ti Passa #68 Il kit può essere richiesto attraverso questa pagina che elenca anche tutti i modelli affetti dal problema, ma è anche possibile inviare la scheda a EVGA e lasciare che siano le sapienti mani di un tecnico a occuparsi del lavoro facendosi al contempo carico di eventuali danni. Sul fronte delle CPU siamo ancora in attesa di notizie da parte di AMD e di date papabili per l'arrivo dei processori Zen ma le novità arrivano dalla concorrenza che, secondo indiscrezioni pubblicate da Wccftech, ha già dato forma al chipset X299 che sostituirà l'X99 e, a metà 2017, ospiterà i processori Skylake-X e Kaby Lake-X. Questo significa che con il successivo arrivo di Cannolake-E il chipset potrà probabilmente alloggiare ben tre famiglie di processori enthusiast garantendo opzioni in quantità. Skylake-X dovrebbe essere la serie di lusso con tre varianti da 6, 8 e 10 core. I prezzi dovrebbero essere paragonabili a quelli degli analoghi della serie Broadwell-E e questo ci porterebbe con una CPU di punta da 1500 dollari, un'opzione comunque molto dispendiosa da circa 100 dollari e una da più di 500 dollari. Il 6800k sarebbe invece sostituito da un'alternativa Kaby Lake-X quad core che potrebbe essere affiancata da un'opzione, sempre quad core, più economica e potenzialmente molto, molto interessante dal punto di vista del rapporto tra esborso monetario e prestazioni. Entrambe le CPU andranno infatti a piazzarsi, anche per quanto riguarda il prezzo, tra le soluzioni base Kaby Lake e quelle Skylake-X. In tutto questo la scelta di utilizzare l'architettura più datata per le opzioni enthusiast potrebbe sembrare un controsenso, ma è possibile che Intel abbia deciso di sfruttare la maggior ottimizzazione di Kaby-Lake per differenziare Kaby Lake-X da Kaby Lake spingendo le frequenze dei nuovi processori, invece di puntare su un numero maggiore di core. Tutte queste opzioni, comunque, non saranno fondamentali per giocare visto che un Core i7-4770 rientra tra i requisiti raccomandati dell'ormai imminente Dishonored 2. Assembla che ti Passa #68 Certo, processori più potenti possono garantire qualche frame in più e sono utili nel caso di giochi che sfruttano intensamente la CPU, ma non è il caso di spendere centinaia di euro per un incremento prestazionale minimo. Va detto che i requisiti sono spesso ribassati per non scoraggiare nessuno all'acquisto ma una volta acquistata una CPU decente è meglio guardare alla scheda video. In questo caso Dishonored 2 ci consiglia, per poterci soddisfare a pieno, una GTX 1060 o una Radeon RX 480 ed è probabile che in entrambi i casi sia comunque necessario qualche compromesso a causa di filtri spinti all'estremo o di opzioni grafiche senza dubbio rinunciabili. Certo, la tentazione di spingere un motore al massimo è difficile da combattere ma è il caso di prepararsi a resiste vista la piega che stanno prendendo le cose, una piega che vede alcuni titoli soffrire in 1080p con schede video da 700 euro. E dire che c'è chi gioca senza farsi troppi problemi con una Radeon RX 470, una scheda che consente di assemblare un ottimo PC per il gioco in 1080p con una spesa più che accettabile. Spesa che può essere ridotta ulteriormente grazie alla GTX 1050 Ti, meno performante della scheda AMD ma comunque capace di giocarsela alla grande con il Full-HD. L'unico problema della neonata NVIDIA è il prezzo che pur inferiore a quello della RX 470 non è commisurato al divario prestazionale tra le due schede, e proprio per questo ci era sembrata plausibile la voce di una abbassamento di prezzo della scheda AMD che avrebbe senza dubbio messo nei guai la GTX 1050 Ti. Invece il rumor si è trasformato in una scheda tutta nuova, la Radeon RX 470D che dovrebbe accontentarsi di sole 28 compute unit e di 1792 stream processor sfoggiando, però, le stesse frequenze della RX 480. A quanto pare la nuova CPU, più corta della sorella maggiore ed equipaggiata con 4GB di GDDR5, riuscirebbe comunque superare abbondantemente la GeForce GTX 1050 Ti e proprio per questo potrebbe facilmente imporsi sulla fascia medio-bassa se il prezzo stimato, simile a quello della scheda NVIDIA, dovesse tradursi in realtà. Purtroppo non è detto che questo possa accadere, se non altro in tempi brevi, visto che AMD sembra intenzionata a lanciare la nuova Radeon esclusivamente in Cina, almeno inizialmente.

Un Assembla che ti Passa turbolento tra schede video in fiamme e inaspettate sorprese AMD

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è necessariamente detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

La GTX 1050 Ti è un'opzione valida nell'ottica del gaming in 1080p ma risulterebbe decisamente più appetibile se costasse una quindicina di euro in meno. Per questo, puntando a un PC che consenta di giocare in Full-HD senza troppi compromessi, torniamo a scegliere la Radeon RX 470 che in Italia può essere trovata a 190 euro, spese di spedizione incluse.

La Radeon RX 470 vanta un ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni, secondo solo a quello della GTX 1050, permettendoci di giocare a quasi tutto in 1080p e con un buon framerate. Tra l'altro con alcuni titoli la scheda AMD se la cava anche in 1440p e in DirectX 12 riesce persino a tallonare la GTX 1060 superandola, sebbene per un soffio e solo in Full-HD, nel caso di Hitman.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 110.00
Intel Core i3-6100 3.7 GHZ
SCHEDA MADRE € 60.00
Gigabyte GA-H110M-S2H
SCHEDA VIDEO € 190.00
Sapphire Radeon RX 470 4G D5 OC
RAM € 40.00
Crucial 8GB (1 x 8GB) DDR4-2133 CL15 (CT8G4DFS8213)
ALIMENTATORE € 45.00
XFX ProSeries 450W PSU 80+ Bronze
HARD DISK € 45.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 55.00
Corsair Carbide Spec-01
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 560.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Fedeli al Core i5-6500, con pochi dubbi l'opzione migliore in quanto a rapporto tra prestazioni e prezzo, lo affianchiamo alla Asus GeForce GTX 1060 Turbo si trova a circa 270 euro da rivenditori piuttosto affidabili e proprio per questo prende il posto, almeno per questa settimana, della Radeon RX 480.

La GeForce GTX 1060 da 6GB permette di giocare senza problemi in 1080p e con diversi titoli può spingersi verso il 1440p. Per quanto riguarda le DirectX 12 la Radeon RX 480 vanta qualche vittoria importante e nella versione da 4GB vanta un ottimo rapporto tra qualità e prezzo, ma complessivamente la GTX 1060 risulta più performante pur consumando meno.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 200.00
Intel Core i5-6500 3.2-3.6GHz
SCHEDA MADRE € 110.00
ASUS H170-PRO
SCHEDA VIDEO € 270.00
ASUS Turbo GeForce GTX 1060 6GB
RAM € 90.00
Patriot Signature Line 2x8GB DDR4-2133 CL15 (PSD48G21332)
ALIMENTATORE € 60.00
Seasonic S12II 430W 80+ Bronze
HARD DISK € 40.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 60.00
Corsair Carbide 200R Mid Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 830.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni estreme, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Dopo aver azzardato un'escursione nella fascia enthusiast, torniamo a una configurazione di fascia alta e in questo caso si tratta di soluzione particolarmente umile. Ci teniamo infatti bassi in quanto a possibilità di overclock e ci accontentiamo di un Core i7-6600K che è più che sufficiente per consentire a una GeForce GTX 1070 di esprimersi al meglio.

Per mantenere contenere ulteriormente il prezzo cambiamo unità a stato solido passando dal Samsung 950 PRO M.2 al Samsung 850 EVO M.2 e, inoltre, passiamo dall'Antec EDGE Platinum all'Antec TruePower Classic Gold che non è modulare ma vanta una componentistica ottima e ci consente di risparmiare altri 15 euro. Con una configurazione di questo tipo ha senza dubbio senso optare per un monitor in 1440p anche se per ottenere frame rate elevati potrebbe essere necessario sottostare a qualche compromesso con alcuni titoli.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 275.00
Intel Core i5-6600K 3.5-3.9GHz - Cooler Master Hyper 212 EVO
SCHEDA MADRE € 150.00
Asus Z170-PRO GAMING
SCHEDA VIDEO € 395.00
Galax GeForce GTX 1070 EXOC
RAM € 110.00
G.SKill Ripjaws V 2x8GB DDR4-3000 CL 15 (F4-3000C15D-16GVR)
ALIMENTATORE € 100.00
Antec TP Classic 650W 80+ Gold
HARD DISK € 140.00
Western Digital Caviar Blue 7200 RPM 1TB / Samsung 850 PRO M.2 256GB
CASE € 115.00
Fractal Design Define R5
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 1300.00