La lunga strada verso Kingdom Hearts III  42

Il nuovo trailer ha reso l'attesa ancora più insostenibile!

Fino a pochi giorni fa, il prossimo Kingdom Hearts cominciava a essere avvolto dallo stesso, preoccupante alone di mistero che aveva aleggiato intorno a un'altra mega produzione Square Enix fin quando aveva le redini lo stesso director, cioè Tetsuya Nomura. Sono passi quasi dieci anni da quando si era iniziato a parlare di un terzo Kingdom Hearts e ben quattro da quando il progetto è entrato ufficialmente nella fase di sviluppo: nel frattempo si sono susseguiti spin-off, "midquel", prequel, rimasterizzazioni e compilation, grazie alle quali è oggi possibile giocare su PlayStation 4 a praticamente ogni Kingdom Hearts esistente. Riguardo a Kingdom Hearts III, però, Square Enix ha pubblicato foto, notizie e filmati col contagocce, pochissimi trailer, qualche sparuta foto di tanto in tanto, aggiornamenti sibillini sullo stato dei lavori. Poi, un paio di mesi fa, il presidente di Square Enix in persona ha confermato che il gioco sarebbe uscito nei prossimi "tre anni": già da un po' giravano voci che lo sviluppo stava affrontando alcuni problemi organizzativi e che la società nipponica intendeva pubblicare il gioco al massimo l'anno prossimo, anche a costo di tagliuzzarlo e aggiornarlo successivamente com'è accaduto con Final Fantasy XV. Il timore che all'E3 non si vedesse nulla è stato fortunatamente sfatato da un breve trailer che ci rimanda a un annuncio più gustoso previsto per il 15 luglio e mostra finalmente qualcosa di più concreto sull'attesissimo capitolo conclusivo della storia di Sora.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Che tu fai, Sora?

Per quanto riguarda la complessa trama di Kingdom Hearts, vi rimandiamo a un nostro precedente speciale in cui abbiamo fatto il punto della situazione sulla saga e le varie versioni in cui è stata proposta: considerata l'eccentricità dello sceneggiatore e la fantasia che ha contraddistinto finora ogni capitolo, è difficile prevedere in che modo si evolverà la trama, sebbene questo ultimo trailer ci abbia offerto qualche interessante suggerimento. In particolare, alcune scene ci hanno mostrato una serie di interazioni quantomeno curiose. Nella prima, abbiamo visto Gambadilegno e Malefica sbucare da un portale nero e incontrare nientepopodimeno che Ade per chiedergli informazioni su una misteriosa scatola nera che potrebbe essere la stessa affidata a Luxu dal Master of Masters in Kingdom Hearts Back Cover. Nell'altra, che oltretutto chiude il trailer, Sora, Pippo e Paperino incontrano Xemnas e Ansem di fronte al cancello della vecchia magione fuori Twilight Town. In questa scena, Xemnas schernisce Sora e gli chiede come può pretendere di riportare indietro Roxas se quest'ultimo non avrebbe mai dovuto esistere sin dal principio. Apparentemente potrebbe esserci un modo, ma Sora dovrebbe cedere all'oscurità... e questo ci suggerisce che il nostro eroe dovrà affrontare un gran bel dilemma in Kingdom Hearts III, anche se non abbiamo la benché minima idea del punto in cui si svolgerà quel dialogo. Quel che sappiamo di certo, però, è che lo stile scelto da Square Enix si rivela ogni trailer più incantevole: in certi momenti il gioco sembra indistinguibile da un film in computer grafica della Pixar. Ora bisogna solo capire in che modo Kingdom Hearts III chiuderà le sottotrame rimaste in sospeso, poiché negli anni abbiamo imparato a conoscere e ad amare tanti personaggi che meriteranno i loro posti sul palcoscenico del gran finale.

Su e giù per l'Olimpo

Sul versante del gameplay, il trailer sembra essere ambientato tutto nel mondo dell'Olimpo di Hercules e comincia con una frase decisamente sibillina. "Non credere che i sogni siano solo fantasie", dice. "Se riesci a immaginare un mondo, credi in esso... e tuffati". In un solo verso, il trailer riassume un po' tutta la filosofia di Kingdom Hearts, riferendosi ai temi della memoria e dei sogni che la serie a ripreso varie volte. Un attimo dopo seguiamo Sora in un vero e proprio tuffo, mentre precipita dall'alto verso il mondo di Ercole per piombare in mezzo a un'orda di Heartless. Da questo momento in poi si susseguono, oltre alle cinematiche succitate, anche alcune sequenze di gameplay che offrono qualche dettaglio succulento agli osservatori più attenti. Vediamo Sora combattere i nemici insieme a tre compagni, per esempio: due sono Pippo e Paperino, ovviamente, mentre il terzo è Ercole. Nelle prime scene, Sora impiega anche un'abilità speciale che nel menù a sinistra si chiama Counter Shield e, infatti, trasforma la sua Keyblade in un gigantesco scudo per deviare i colpi dei nemici e rispondere al fuoco con una raffica di pugni giganteschi. Poco dopo, Sora usa anche l'abilità Shotlock che avevamo già visto nel trailer del 2015, agganciando i vari nemici e crivellandoli tutti di colpi nello stesso momento.

In più, lo vediamo passare a un'abilità o a uno stile di combattimento chiamato Second Form che, nel menù, cambia anche colore, passando da azzurro in una scena a dorato brillante in un'altra. Il trailer, approfittando dei vari combattimenti, ci mostra anche gli scorci di altre due zone che appartengono indubbiamente al mondo di Hercules. In una scena, infatti, vediamo Sora scontrarsi con uno dei titani di Ade in cima a una montagna innevata. Durante la battaglia, il titano scaglia contro Sora degli enormi macigni, distruggendo parzialmente lo scenario, in una sequenza che ci ha ricordato in maniera impressionante gli epici scontri tra Kratos e i giganteschi boss di God of War. In un'altra scena, invece, Sora esplora e scivola nei corridoi di un vastissimo palazzo che potrebbe essere addirittura la reggia di Zeus in persona. Negli scontri con gli Heartless, il nostro eroe scatena i suoi poteri, impiegando magie spettacolari del calibro di Thundaga e Aeroza, ma fortunatamente sarà possibile anche combinare gli attacchi insieme ai nostri inseparabili compagni di avventura, per esempio scagliando Pippo contro i nemici come fosse un vero e proprio razzo... canino. Se c'è una cosa che il trailer ha messo in chiaro, nonostante la sua breve durata, è che i combattimenti saranno ancora più spettacolari e frenetici che in passato. Speriamo solo che il nuovo mondo che Square Enix presenterà a luglio sia effettivamente inedito: noi scommettiamo su quello di Big Hero 6!

Il nuovo trailer di Kingdom Hearts III è servito se non altro a entusiasmare i fan della serie a digiuno di novità con una serie di sequenze cinematiche e di gameplay spettacolari che fanno ben sperare nel risultato finale. Quest'ultimo non è certo dietro l'angolo e probabilmente dovremo aspettare ancora a lungo prima di poterci mettere le mani sopra, ma Kingdom Hearts III non sembrerebbe essere sprofondato in un limbo come temevamo fino a poco tempo fa. Ora non ci resta che aspettare il D23 Expo 2017 e sperare in qualche notizia più concreta sullo stato dei lavori.

CERTEZZE

  • Visivamente è splendido
  • I combattimenti appaiono frenetici e spettacolari

DUBBI

  • Come mai ci hanno fatto vedere soltanto il mondo di Hercules?
  • Sulla storia e sulle minuzie del gameplay non si sa ancora nulla