Grow Up a luglio con Games with Gold  6

Simpatici robot e vecchie canaglie nei Games with Gold di luglio 2017

RUBRICA di Giorgio Melani   —  4 mesi fa

Inutile girarci intorno: l'annuncio dei Games with Gold di luglio 2017 ha fatto storcere parecchi nasi, in particolare dopo un mese di giugno che si è invece caratterizzato per una buona offerta di titoli. Siamo piuttosto lontani dai livelli più alti di certe mandate viste in questa iniziativa, in effetti, ma questo a dire il vero è un po' un trend che si sta affermando per quanto riguarda i giochi gratuiti agli abbonati Xbox Live Gold. Il livello medio resta sempre molto soddisfacente ma risulta da una media tra mesi interessanti, alcuni decisamente esaltanti e altri a dir poco deludenti, è un andamento fisiologico per un servizio che regala giochi all'utenza ormai da quattro anni. D'altra parte siamo a luglio, e una flessione nella portata globale delle offerte sul servizio online è anche comprensibile, considerando che d'estate l'attenzione del pubblico potrebbe essere rivolta a ben altre attività. O no? In ogni caso, ci sono titoli di sicuro interesse anche per questo mese, solo che probabilmente possono essere indirizzati a un pubblico più di nicchia e in linea di massima manca quel grosso titolo tripla A a cui ormai l'andamento tipico dei Games with Gold ci ha abituato negli anni. Proprio mentre il Plus riesce a centrare una mandata di titoli di un certo interesse, insomma, una flessione momentanea della controparte Microsoft non manca di far scatenare le consuete discussioni sulla guerra tra i servizi, anche perché su questo fronte la proposta di Xbox è solitamente superiore. Nel frattempo, anche Xbox Game Pass ha ampliato il suo catalogo di giochi disponibili su abbonamento con nuove introduzioni per il mese di luglio, dunque tra una cosa e l'altra anche questa estate c'è un bel po' da giocare a basso costo per chi non ha intenzione di allontanarsi dal controller.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Grow Up - Xbox One (dal primo al 31 luglio)

È forse proprio Grow Up il titolo di maggiore interesse tra quelli messi a disposizione dei Games with Gold di questo mese: un titolo pseudo-indie uscito più o meno un anno fa ma che potrebbe essere sfuggito a molti, dunque la riproposizione in forma gratuita giunge particolarmente gradita. Pseudo-indie perché in effetti è stato sviluppato all'interno di Ubisoft, pubblicato ovviamente dall'etichetta francese, dunque non rientra propriamente nei canoni propri della produzione indipendente ma fa parte di quel filone di progetti di piccole dimensioni che finora hanno portato diverse perline sulla scena videoludica, sempre da parte di Ubisoft, come Child of Light e Valiant Hearts.

Anche in questo caso si tratta insomma di sperimentare un concept un po' particolare con uno stile che si adeguerebbe male alla tipica produzione tripla A, e quanto emerso è davvero interessante: protagonista della vicenda è un robot chiamato B.U.D., ovvero Botanical Utility Droid, che si ritrova a dover ricomporre la sua nave spaziale M.O.M. trovando tutti i frammenti sparsi per una vasta area esplorabile. A differenza del capitolo precedente, in questo seguito B.U.D. è in grado di utilizzare una grande varietà di abilità e strumenti diversi per raggiungere varie aree dello scenario e portare a termine gli obiettivi, spaziando da strumentazioni tecnologiche a diverse possibilità di trasporto e spostamento date dalle piante sparse in giro. Essendo un droide dedicato alla botanica, anche in questo caso il protagonista stabilisce uno stretto rapporto con i vegetali presenti, in particolare effettuando le scansioni sulle varie Floraform disseminate in giro. In questo modo B.U.D. è in grado di apprendere le diverse caratteristiche delle piante e sfruttarle in varie evenienze, piantando nuovi semi e applicandone i principi alla bisogna.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Runbow - Xbox One (dal 16 luglio al 15 agosto)

Arriva piuttosto in ritardo su Xbox One questo interessante Runbow, un gioco che punta a mettere insieme le caratteristiche tipiche del platform con quelle dei "racing", intese però quest'ultime in senso piuttosto particolare. Sembra proseguire una sorta di trait d'union con lo Speedrunners che era stato messo a disposizione il mese scorso nei Games with Gold, proponendo anche in questo caso una folle corsa tra bizzarri personaggi impegnati a raggiungere la conclusione dei vari livelli in competizione tra loro. Il continuo cambiamento nei colori dello sfondo non ha solo lo scopo di donare un effetto indubbiamente psichedelico al tutto, ma diventa parte integrante del gameplay in quanto modifica ad ogni fase la struttura dei livelli, celando ostacoli e piattaforme e facendone apparire altre, in uno scenario continuamente cangiante che obbliga i giocatori a stare sempre sull'attenti e adottare immediate strategie di adattamento, tutto questo mentre ovviamente si cerca di mettere i bastoni tra le ruote altrui per poter giungere per primi al traguardo. Runbow è un gioco studiato specificamente per essere fruito in multiplayer, perché la competizione contro avversari umani rappresenta il modo migliore per affrontare le corse fratricida al suo interno. Come ogni titolo nato nel corso del Global Game Jam (nella fattispecie all'interno dell'edizione 2014), anche questo è basato su un'idea molto semplice, strutturato su poche regole e messo in scena con grande semplicità, eppure riesce a risultare estremamente divertente, proprio grazie alla sua immediatezza e sul fare leva su elementi di gioco universali e sempre validi, come i salti, le piattaforme e ovviamente la competizione serrata con gli altri giocatori.

Kane & Lynch 2 - Xbox One e Xbox 360 (dal primo al 15 luglio)

Ne è passata di acqua sotto i ponti da Kane & Lynch 2: Dog Days, eppure sono "solo" 7 anni dal lancio dell'action game che faceva da seguito allo strano ma apprezzato Kane & Lynch: Dead Men. Erano i tempi in cui si era ormai affermato il boom del multiplayer cooperativo, e le varie software house portavano sulla scena i loro esempi di sparatutto incentrato sulla collaborazione, in particolare sull'azione di coppia. Mentre EA proponeva il suo Army of Two, Eidos rispondeva con un'interpretazione piuttosto originale del genere, sviluppata da IO Interactive. Dal 2010 a oggi, si sono perse le tracce di Kane e Lynch, probabilmente tagliati fuori ormai dalla scena videoludica che tende a non trattare con grande riguardo i personaggi un po' fuori dagli schemi e che sostanzialmente hanno fatto il loro tempo all'interno di ondate di gameplay piuttosto specifiche.

D'altra parte, per rimanere sullo stesso team di sviluppo, se lo stesso Hitman non sembra passarsela bene, figuriamoci questi due loschi figuri. Eppure c'era del potenziale in Kane & Lynch, che potrebbe ancora essere recuperato se messo in atto con particolare criterio: in attesa di vedere se la coppia di psicopatici possa avere un futuro sul mercato videoludico, possiamo intanto consolarci ricordandoli con il secondo capitolo offerto gratuitamente questo mese. In Kane & Lynch 2: Dog Days l'azione si sposta nell'esotica Shanghai, donando un po' di originalità all'ambientazione, marcata anche da uno stile grafico piuttosto particolare adottato da IO Interactive. Quel che viene fuori è uno sparatutto cooperativo dal sapore piuttosto particolare, nonostante certe meccaniche trite, che potrebbe riservare più di una sorpresa a chi pensa di aver visto tutto in ambito third person shooter ma all'epoca si era fatto sfuggire l'avventura dei due folli cani sciolti.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

LEGO Pirates of the Caribbean: The Video Game (dal 16 al 31 agosto)

Non sarebbe una mandata di Games with Gold regolare se non avesse il suo titolo della serie LEGO: seguendo quella che sembra ormai una sorta di tradizione, anche questo mese abbiamo dunque a che fare con un altro capitolo della sterminata serie di videogiochi sui celebri mattoncini da costruzione. L'argomento scelto in questo caso sono i Pirati dei Caraibi, giungendo peraltro con un ritardo di un paio di mesi, nel caso lo scopo fosse quello di sfruttare la scia del nuovo film giunto nei cinema a maggio, La Vendetta di Salazar. Anche in questo caso torniamo indietro intorno al 2011, anno di lancio originario per quest'ennesimo titolo di TT Games, che riprende un po' vari capitoli della serie cinematografica piratesca targata Disney. Il canovaccio è sempre lo stesso: traendo libera ispirazione dalle pellicole, il gioco propone varie situazioni concatenate fra loro, nelle quali i personaggi stilizzati in chiave LEGO devono far fronte a nemici e soprattutto tanti puzzle ed enigmi da risolvere. Le meccaniche vedono ovviamente un largo impiego di mattoncini e vari elementi da costruzione per sbloccare le varie situazioni e avanzare tra una schermata e l'altra, con particolare riguardo all'azione in multiplayer cooperativo, che può essere sfruttato attraverso un comodo sistema drop-in/drop-out. Il bello dei giochi LEGO è il loro essere ampiamente scalabili e stratificati, offrendo divertimento sia per i bambini che per i più grandi e rappresentando in questo modo il prodotto ideale da giocare in famiglia. Anche LEGO Pirates of the Caribbean: The Video Game non sfugge a questa regola, ed essendo peraltro un capitolo rimasto anche alquanto fuori dai radar, il suo recupero in questo frangente risulta particolarmente raccomandabile.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )