Hearthstone tra i ghiacci con la nuova espansione  33

Presentata la seconda espansione dell'anno del mammut

Digital Delivery
Sito Ufficiale

Arriva, e nemmeno troppo a sorpresa, Cavalieri del Trono di Ghiaccio, la seconda espansione di Hearthstone del 2017, l'anno del Mammut annunciata in occasione degli Spring Championship che si sono svolti in Cina. Le voci di una possibile ambientazione a Nordania e conseguentemente nella Corona di Ghiaccio, dimora di Arthas il Re dei Lich, si susseguono da almeno 3 espansioni e finalmente è arrivato anche il suo turno con diverse novità di rilievo che fanno ben sperare. Prima di tutto, le carte: ce ne sono 135 e presentano alcune meccaniche uniche che sono state mostrate in questa prima presentazione; non so quanti resteranno delusi dal fatto che non è ancora arrivato (e probabilmente non arriverà mai) il momento della classe cavaliere della morte ma, al suo posto, proprio come accadde per Viaggio a Un'Goro, abbiamo una nuova tipologia di leggendaria che uccide o, meglio, corrompe gli eroi di Azeroth e li rende cavalieri della morte cambiandone aspetto, fornendo armatura e, soprattutto, potere eroe. Ci sarà, quindi, una carta che trasforma ogni eroe anche se, per ora, è stata mostrata solo quella del cacciatore che a breve vedremo nel dettaglio dopo avervi parlato dell'altra novità sostanziale, l'introduzione di una nuova "keyword" che si unisce a Rantolo di Morte, Grido di Battaglie ecc.: Sottrazione Vitale. Le carte con questa caratteristica possono essere sia magie che servitori e, quando infliggono danno, curano l'eroe di un numero di punti vita pari a quelli fatti (qualcuno ha detto "Prosciugamento" di The Elder Scrolls: Legends?). Ben Brode ha anche aggiunto che, in armonia con l'ambientazione, l'abilità Rantolo di Morte sarà molto presente nelle carte dei Cavalieri del Trono di Ghiaccio. Altra importante innovazione è il primo contenuto PvE incluso gratuitamente con l'espansione e che servirà, oltre che a sostituire ufficialmente le ormai pensionate avventure, a regalare pacchetti della nuova espansione anche se non sappiamo ancora in quale quantità. In che modo? Affrontando uno ad uno tutti i boss del Trono di Ghiaccio e salendo fino allo scontro finale contro il Re dei Lich in persona.

Un cavaliere della morte leggendario

Come anticipato ci sarà una carta leggendaria per ogni classe che ne comporterà la trasformazione nel potente e corrotto cavaliere della morte ed essa, oltre a fornire sempre armatura aggiuntiva e a sostituire il potere eroe attuale con un altro, dovrebbe avere anche un'altra abilità. Rexxar il Predamorte è l'unica mostrata e, per 6 mana, aggiunge 6 armatura e fa 2 danni a tutti i servitori nemici al suo ingresso in gioco, inoltre, trasforma il potere eroe in Genesi Bestiale. Questo nuovo potere attiva una meccanica di tipo "rinvieni" che mostra tre bestie tra cui sceglierne una in un primo momento e altre tre bestie tra cui effettuare una seconda scelta subito dopo: il nuovo servitore, "prodotto" finale delle due scelte, sarà una combinazione di valori di attacco e difesa, di costi di lancio e di abilità delle due bestie ma va specificato che il primo servitore può essere qualunque bestia mentre il secondo avrà sempre, al massimo, una sola caratteristica base come carica, protezione ecc. e non sarà mai un'altra creatura con più complessi rantoli di morte o gridi di battaglia.

Mostrare subito la forma malvagia di Rexxar sembra quasi un ammissione di colpa per il fatto che la quest del cacciatore vista in Viaggio a Un'Goro era veramente una carta pessima, in ogni caso, siamo curiosi di scoprire le forme malvagie di tutti gli eroi e i loro nuovi poteri, cosa che avverrà dal 24 luglio, giorno in cui gli sviluppatori inizieranno a rivelare qualche carta fino al rilascio dell'espansione che dovrebbe avvenire a metà agosto. Continuando con la carrellata delle carte rivelate ce ne sono due che hanno mostrato la nuova keyword Prosciugamento: la prima è il Campione Lamagelida, che costa 4 mana ed è un 3/2 per il paladino con Carica e Sottrazione Vitale, e la seconda è la magia a due mana per il sacerdote Sferzata Spiritica, che infligge un danno a tutti i servitori in campo e che ha Sottrazione Vitale e curando il vostro eroe di tutti i danni inflitti. Non è mancato il reveal di una leggendaria neutrale a prima vista molto forte, il principe Keleseth, che per 2 mana è un 2/2 con Grido di Battaglia:se il tuo mazzo non ha carte da 2 mana +1+1 a tutti i servitori nel tuo mazzo; per finire, è stato anche presentato un servitore neutrale 3/1 a 3 mana con Rantolo di Morte:mette nella tua mano un servitore casuale con Rantolo di Morte. Non ci piace la parola casuale in una carta che, per tre mana, potrebbe metterci in mano Tirion Fordring ma, purtroppo, non crediamo che la Blizzard abbandonerà mai questa componente random, quindi possiamo metterci il cuore in pace. Componenti casuali a parte, il binario imboccato sembra essere quello giusto: carte nuove, variazione del metagame grazie a questa nuova keyword, avventura gratuita all'interno dell'espansione che fornirà carte e bustine.

E intanto?

Intanto l'Italia ha ottenuto due risultati di prestigio ed è in lizza per il terzo: è diventata campione del mondo nel formato selvaggio grazie ad ALB987 che, dopo essersi piazzato in top 100 Legend ad ogni stagione dall'introduzione di questo formato, è volato in California e si è aggiudicato il primo grande torneo organizzato da Blizzard. Il casertano ElMachico, invece, si è aggiudicato un prestigioso torneo organizzato nella propria villa a Vienna da Lifecoach, uno dei giocatori più famosi del mondo che ha fatto parlare di sé per il recente "cambio di bandiera non ufficiale da Hearthstone a Gwent": al suo torneo hanno partecipato praticamente tutti i pro-player europei incluso il campione del mondo Pavel eliminato da Mario ElMachico in semifinale. Infine, la "nazionale italiana di Hearthstone" si è qualificata, non senza fatica (nella fase a giorni come migliore terza classificata), alla fase finale del primo mega torneo a squadre organizzato da Blizzard e speriamo possa arrivare in fondo.

L'e-sport e Blizzard vanno ormai a braccetto, lo dimostra il tasto inserito in gioco che addirittura permette la ricerca del più vicino Fireside Gathering (un torneo esterno organizzato da locali e associazioni affiliate): insieme alla nuova espansione del Lich King in arrivo, sembrerebbe una situazione tutta rose e fiori. Allora? Non è proprio così. Non mancano le polemiche per le 3 espansioni annue e le conseguenze che questo porta ai nuovi giocatori e a quelli "free to play"; ci spieghiamo meglio. Viaggio a Un'Goro è stata rilasciata il 7 aprile, 4 mesi dopo è il turno dei Cavalieri del Trono di Ghiaccio e 4 mesi dopo ancora arriverà la prossima; queste espansioni hanno in genere 22-23 carte leggendarie ed è difficilissimo, se non impossibile, per i giocatori che non vogliono spendere denaro reale accaparrarsele tutte in così poco tempo. Il gioco sta quindi diventando un "pay to play?" Sicuramente il rischio è alto e Blizzard lo sa e proprio in questi giorni sta correndo ai ripari offrendo due settimane di ricompense doppie per le quest giornaliere (praticamente l'equivalente di una busta al giorno), inoltre, Ben Brode ha annunciato che dalla prossima patch sarà possibile trovare solo leggendarie che non si possiedono già e ci sarà una leggendaria sicura nelle prime 10 buste che apriremo nella nuova espansione; non sappiamo se questo basterà ma di sicuro il problema non viene ignorato. L'espansione nuova comunque avrà il solito pack introduttivo acquistabile solo in questo periodo che, a € 49,99, vi permette di avere 50 buste ed il nuovo speciale dorso Gelidanima. Non ci resta che darvi appuntamento con la nostra recensione e con gli aggiornamenti futuri.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CERTEZZE

  • Finalmente Nordania e il Lich King
  • Gli eroi diventano cavalieri della morte
  • L'avventura diventa un contenuto gratuito

DUBBI

  • Aumenta il divario tra chi paga e i "giocatori free to play"

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su App Store