La seconda metà del 2017 su Xbox One  30

Con la Gamescom in arrivo, vediamo cosa ci riserva il resto del 2017 su Xbox One

Abbiamo già notato come il 2017 sia un anno di transizione per Microsoft sul fronte console, con una prima parte piuttosto sottotono rispetto a quanto visto in precedenza e le energie tutte concentrate sul lancio di Xbox One X, la nuova console in arrivo a novembre. La conferenza all'E3 2017 non ha modificato più di tanto le previsioni, anzi se possibile ha forse ridotto ulteriormente la quantità di titoli tripla A esclusivi previsti per quest'anno con lo spostamento ufficiale di alcune uscite al 2018, come Sea of Thieves e State of Decay 2. Tutto sommato, si profila una continuità interessante con i primi mesi del prossimo anno ma il 2017 continua a essere un momento storico più dedicato all'hardware che al software per Microsoft, soprattutto se si fanno dei confronti con quanto pianificato dalla concorrenza nello stesso periodo.

Non vorremmo essere troppo cinici, anche perché ulteriori sorprese potrebbero emergere proprio nel corso della Gamescom 2017, ma la crisi delle esclusive sul fronte Xbox non sembra destinata a concludersi nel giro dei prossimi mesi. È chiaro che lo spartiacque sarà rappresentato dall'arrivo di Xbox One X, una sorta di nuovo anno zero per Microsoft, ma la panacea dei mali hardware non può sostenersi sui soli TeraFlops senza poter contare su un sostanzioso supporto di software esclusivo (condiviso con Windows 10, ovviamente, ma tant'è). È probabile che la casa di Redmond abbia comunque voluto attendere il lancio della nuova console per far ripartire un flusso costante di giochi a sostegno del suo agguerrito prodotto, dunque inevitabilmente il periodo di massima sarà concentrato nel corso del 2018 e non riguarderà forse la seconda metà di quest'anno. In ogni caso, alcune novità molto interessanti sono comunque già fissate per i prossimi mesi ed è probabile che Microsoft abbia intenzione di presentare altre cose anche nel corso della Gamescom 2017, fiera che la compagnia ha sempre tenuto in debita considerazione.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

"It's a monster"

Xbox One X arriverà sul mercato il 7 novembre 2017, portando in dote i promessi 6 TeraFlops e ponendo fine alla sindrome del gap tecnologico per la console Microsoft. La questione era particolarmente sentita in quel di Redmond, tanto da aver catalizzato praticamente tutte le discussioni da un anno a questa parte sul nuovo e impressionante hardware in lavorazione, destinato a stabilire nuovi standard di performance per le macchine dedicate esclusivamente al gioco. Questo rappresenta ovviamente la novità principale nel panorama Xbox per questa seconda metà dell'anno, anche perché Microsoft ha intenzione di trattare il lancio come l'arrivo di una sorta di nuova piattaforma vera e propria, nonostante la compatibilità e dunque la continuità sia assicurata con l'Xbox One standard. Com'era prevedibile, dunque, intorno a novembre si concentrano alcune uscite di particolare rilievo, che se non rappresentano un vero e proprio supporto di lancio a una nuova piattaforma ci si avvicinano il più possibile, tra titoli completamente nuovi e aggiornamenti di giochi già presenti sul mercato che verranno appositamente rimodellati per sfruttare appieno le possibilità offerte dal nuovo hardware.

A questo proposito si parla di oltre 80 titoli confermati all'interno della categoria "Xbox One X Enhanced", che offriranno risoluzione aumentata, supporto per HDR e nella maggior parte dei casi miglioramenti in termini di stabilità e frame-rate rispetto alle versioni per console standard, in un nuovo livello di performance che dovrebbe superare non solo le edizioni per Xbox One e PlayStation 4 classiche ma anche quelle per PlayStation 4 Pro. Tra questi troviamo giochi nuovi o ancora da lanciare e molti titoli già presenti da tempo sul mercato, come Halo 5, Gears of War 4, Forza Horizon 3, Fallout 4, Final Fantasy XV, Resident Evil 7, Titanfall 2 e tanti altri. Non essendoci distinzione in termini di compatibilità e distribuzione tra i titoli Xbox One e Xbox One X, gli elementi migliorativi verranno applicati tramite patch scaricabile gratuitamente quando non presenti direttamente su disco, e l'entità di questi download sembra sia considerevole.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Armi pesanti

Con la tragica dipartita di Scalebound e lo spostamento al 2018 di Sea of Thieves e State of Decay 2, la lineup dell'autunno-inverno di Xbox One si è ridotta considerevolmente rispetto a quella che poteva essere in origine, ma qualche novità arrivata dall'E3 ha limitato i danni e rimpinguato una sorta di lineup di lancio per Xbox One X, salvo ulteriori sorprese che potrebbero arrivare proprio nel corso della Gamescom 2017, considerando la tendenza di Microsoft a sfruttare i tradizionali eventi istituzionali per concentrare i propri annunci. E dunque non sarebbe un lancio Xbox senza il suo Forza Motorsport e un action game che possa garantire gioco in singolo e in multiplayer, come da tradizione: coincidenza o meno, proprio per l'arrivo di Xbox One X ecco dunque Forza Motorsport 7 e Crackdown 3, due giochi che dovrebbero mettere subito in mostra le potenzialità della nuova console.

Il primo cade a fagiolo con l'occasione uscendo a ottobre, ma il suo arrivo rientra in effetti nel calendario ormai consolidato della serie e si presenta come uno dei primi titoli (e potrebbe rimanere uno dei pochi per un po', vista la difficoltà a garantire certi standard anche con un hardware così avanzato) a mostrare in tutta la sua gloria il famoso 4K nativo a 60 frame al secondo, con i soliti miracoli di Turn 10. Il secondo ha una storia alquanto travagliata, presentato ormai da anni per Xbox One e forse tenuto buono per l'arrivo di Xbox One X con un allungamento artificioso dei tempi di sviluppo, o almeno questo è il sospetto che aleggia. A dirla tutta quanto (non) visto di recente farebbe pensare anche alla presenza di problemi oggettivi, considerando che del famoso multiplayer con distruttibilità avanzata degli scenari via cloud non è stato mostrato granché, ma se non altro questo terzo capitolo sembra rientrare perfettamente nel canone della serie Crackdown, e gli appassionati non chiedevano altro.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

ID@Xbox sugli scudi

Sembra che Microsoft sia voluta tornare a curare particolarmente il settore dei titoli indie ultimamente, riprendendo quel ruolo di supporto alle nuove idee che aveva caratterizzato il pionierismo di Xbox Live Arcade all'epoca di Xbox 360, alquanto abbandonato nei primi anni di Xbox One tra un raffreddamento generale dei rapporti con i piccoli team e politiche discutibili per la pubblicazione indipendente. Il programma ID@Xbox si è mostrato in gran forma all'E3 2017 a dimostrazione di come gli indie siano tornati a essere una grande risorsa per Microsoft e una parte importante dell'offerta su Xbox. Dopo l'uscita di Tacoma e The Way nei primi del mese, è atteso per la metà di agosto il rilascio della versione aggiornata e definitiva di We Happy Few, il particolare titolo in soggettiva ad ambientazione distopica che esce dall'accesso anticipato e si completa con il sostanzioso aggiornamento "Life in Technicolor". La vera e propria nuova stagione degli indie si apre con un titolo atteso da anni e considerabile come uno dei giochi più interessanti in assoluto per Xbox, ovvero quel famoso Cuphead che finalmente ha trovato una data d'uscita: il 29 settembre 2017.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Meno conosciuto ma altrettanto posticipato, nonché dotato anch'esso di grande fascino è l'interessante adventure Ashen, che arriverà nel corso dell'autunno, con lancio fissato al 7 novembre e dunque facente parte proprio della prima ondata di titoli per l'uscita di Xbox One. Per lo stesso giorno è atteso anche Super Lucky's Tale, che trasporta la simpatica mascotte di Oculus Rift all'interno di un platform 3D classico, proponendo atmosfere e situazioni di gioco d'altri tempi ma che potrebbero rappresentare aria fresca per il panorama videoludico attuale. Tuttavia, il titolo che potrebbe fare più rumore su ID@Xbox è il fenomenale Playerunknown's Battleground, uno strano survival in stile "battle royale" che sta macinando incredibili consensi su Steam, dove ha venduto oltre 6 milioni di copie e rappresenta attualmente il gioco non-Valve più giocato in assoluto dalla community. Arriverà su Xbox One in esclusiva console (temporale o no, la cosa non è ancora chiara anche se i titoli in accesso anticipato hanno sempre vita particolarmente difficile su PlayStation 4) in data ancora da precisare ma è possibile che una prima versione in Game Preview giunga entro la fine del 2017. Visti i numeri fatti su PC, Playerunknown's Battleground potrebbe essere una vera e proprie sleeper hit anche su Xbox One.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Gli immancabili multipiattaforma

Giungiamo dunque alla parte più scontata di questa rassegna, che si trova sostanzialmente a replicare quanto riportato anche in quella analoga su PlayStation 4 nei giorni scorsi, ovvero l'elenco dei giochi multipiattaforma in arrivo in questa seconda metà dell'anno. Partiamo dunque dalla fine di agosto con Life is Strange: Before the Storm, prequel della serie-rivelazione da parte di Dontnod che ha fatto sognare tutti con la sua particolare visione dell'avventura grafica di nuova concezione. Il 6 settembre sarà il turno di Destiny 2, che dovrà gestire la pesante eredità del primo capitolo e sembra intenzionato a voler puntare più che mai sulla storia e sul lore di un mondo di gioco su cui Bungie e Activision hanno puntato e investito tantissimo.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

A breve distanza ci sarà spazio per Project Cars 2, che su Xbox One dovrà vedersela direttamente con Forza Motorsport 7 sfruttando comunque un buon anticipo, mentre intorno alla metà del mese si concentrano le classiche uscite annuali delle varie simulazioni sportive fra Pro Evolution Soccer 2018, FIFA 18, NBA 2K18 e NHL 18. Mese particolarmente ricco sarà anche ottobre, che propone La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra per il 10 del mese, evoluzione sostanziale dell'ottimo action di Monolith che dovrebbe presentarsi anche particolarmente arricchito nella sua versione Xbox One X, seguito a breve distanza dal survival horror di Shinji Mikami, creatore di Resident Evil, The Evil Within 2. Il 27 ottobre sarà invece il turno di Assassin's Creed Origins, gioco che non solo rappresenta il nuovo step evolutivo della celebre serie Ubisoft ma dovrebbe anche dimostrare le capacità della nuova console Microsoft, essendo stato anche scelto come uno dei titoli principali per presentare la macchina all'E3 2017. Nello stesso giorno è atteso anche Wolfenstein II: The New Colossus mentre a novembre sarà il turno degli istituzionali sparatutto in soggettiva con Call of Duty: WWII e Star Wars: Battlefront II. Insomma, sul fronte dei titoli multipiattaforma questa seconda metà del 2017 sembra decisamente ben coperta.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )