La seconda metà del 2017 su Switch  71

Una rassegna su quanto è programmato per il resto del 2017 su Switch, in attesa della Gamescom

SPECIALE di Giorgio Melani   —  3 mesi fa

Trovarsi a fare un bilancio così positivo del 2017 visto finora su Nintendo Switch è già di per sé una grande notizia per Nintendo, perché si tratta di una console presente sul mercato da meno di sei mesi. Si potrebbe dunque pensare a uno scontro impari con piattaforme ormai mature e in grado di contare su produzioni ormai numerose e avviate in anni di esperienza e presenza all'interno del panorama, ma la particolare macchina ibrida ha dimostrato di poter combattere ad armi pari anche contro a concorrenti così avvantaggiate in termini di penetrazione sul mercato.

Tutto merito di un'attenta pianificazione effettuata da Nintendo sul supporto software già a partire dal primo anno, a dimostrazione di come la casa di Kyoto abbia imparato dagli errori di Wii U e deciso di puntare tutto su Switch mettendo a supporto dei primi mesi di lancio già un programma di uscite di altissimo profilo, concentrate in una frequenza così serrata da risultare praticamente inedita nella storia delle piattaforme Nintendo, e probabilmente non solo. È difficile sostenere il confronto con quanto visto nei primi quattro-cinque mesi della console, con titoli del calibro di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Mario Kart 8 Deluxe, ARMS, Minecraft e Splatoon 2 distribuiti con cadenza praticamente mensile, e in effetti la uscite first party di alto profilo risultano più diluite nei mesi successivi a luglio, ma ci sono ancora delle notevoli cartucce da sparare prima del 2017 e in particolare una che potrebbe rivelarsi la più importante di tutte. Stiamo parlando ovviamente di Super Mario Odyssey, nuovo capitolo della serie principale dedicata a Mario e da sempre gioco in grado di spostare gli equilibri del mercato come un vero e proprio system seller d'altri tempi.

Strani incontri d'agosto

Dopo la prima scorpacciata di titoli di grosso calibro, il pieno dell'estate corrisponde a un periodo di pausa per Nintendo, che dovrà darsi da fare per poter garantire un'adeguata disponibilità di Switch nei negozi, vista la cronica discrepanza tra offerta e domanda che caratterizza ormai il Giappone e buona parte del nord America. A questo punto devono entrare in scena third party, che rimangono purtroppo un punto piuttosto debole dell'ottima macchina da guerra messa in piedi dalla casa di Kyoto, per la quale in molti hanno dichiarato entusiastico supporto ma ancora senza piani ben definiti all'orizzonte. Un primo multipiattaforma d'interesse è rappresentato da Sonic Mania il 15 agosto, ed è curioso che proprio dallo storico rivale di Mario giunga il supporto in un periodo piuttosto spoglio di produzioni di spessore, al netto delle solite infornate di indie che continuano ad arrivare a buon ritmo su eShop.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

È tuttavia verso la fine del mese che si prospetta l'arrivo di uno dei titoli di maggiore interesse in assoluto in questa seconda metà dell'anno per Switch, nonché il gioco esclusivo third party finora più convincente visto sulla console Nintendo, quel Mario + Rabbids: Kingdom Battle da parte di Ubisoft che ha rappresentato la maggiore sorpresa dell'E3 2017. Si parlava da molto tempo di un fantomatico cross-over tra i conigli del publisher francese e il mondo di Mario, ma le voci di corridoio sembravano talmente strampalate da essere difficilmente credibili. Invece non solo è tutto vero, ma la struttura strategica in stile XCOM risulta ancora più sorprendente di quanto già il cross-over stesso alla base del gioco possa essere. Il progetto è stato presentato e sviluppato dalla divisione milanese di Ubisoft e le prove effettuate nel corso dell'E3 hanno confermato la bontà del titolo, rendendolo uno dei giochi da tenere in maggiore considerazione per questa seconda metà del 2017.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Rimettiamoci in pari a settembre

La fine dell'estate si caratterizza come un periodo decisamente tranquillo per Switch, con un mese di settembre dedicato più che altro ai titoli third party che arrivano, nella maggior parte dei casi con deciso ritardo, sulla console Nintendo. Si tratta, come riferito in precedenza, di uno degli elementi maggiormente critici per Switch, che a fronte di una solidissima produzione interna in questo mesi non ha dimostrato di poter contare su un grande supporto da parte degli altri publisher. Visto il cocente fallimento di Wii U in termini di vendite, questo ritardo nel flusso di titoli third party è probabilmente fisiologico, legato a una strategia prudente e attendista per la maggior parte dei publisher, che avranno iniziato a muoversi con un po' di ritardo una volta verificato l'ottimo impatto di Switch sul mercato.

Tutto questo ha portato a una concentrazione di giochi multipiattaforma nel periodo di settembre, tra conversioni tardive e uscite invece in contemporanea, in particolare per quanto riguarda i soliti sportivi a cadenza annuale che giungono anche sulla piattaforma Nintendo: il 15 settembre arriva NBA 2K18, peraltro già visibile nel primo trailer di presentazione di Switch a dimostrazione degli accordi di lunga data tra 2K e la casa di Kyoto. Il 22 settembre arriva Dragon Ball Xenoverse 2, praticamente a un anno di distanza dall'uscita originale sulle altre piattaforme, con l'onda di Bandai Namco che prosegue il 29 settembre con l'arrivo di One Piece: Unlimited World Red, edizione "deluxe" per Switch contenente un riadattamento della grafica e una nuova modalità multiplayer integrata. Nello stesso giorno arriverà anche la versione Switch di FIFA 18, praticamente in contemporanea con le altre versioni, dunque dopo il "gran rifiuto" di Konami che non ha intenzione di portare il suo PES 2018, gli utenti potranno comunque contare su una simulazione calcistica sulla console Nintendo.

Ottobre, ovvero Super Mario Odyssey

Arriviamo alla questione centrale della seconda metà del 2017 per quanto riguarda Switch e non solo. Le varie uscite che abbiamo passato in rassegna finora diventano praticamente degli interessanti modi di passare il tempo in attesa di quello che è il gioco da possedere assolutamente per ogni utente della nuova console Nintendo: Super Mario Odyssey. L'uscita di ogni nuovo capitolo nella serie principale di Mario è sempre un evento che fa sentire i suoi effetti sull'intera generazione di piattaforme, e non c'è dunque bisogno di ribadire quanto possa essere importante il lancio di questo titolo nel primo anno di presenza sul mercato per Switch, arrivando peraltro a soli sette mesi di distanza dall'uscita della console e in un periodo in cui la gente fa ancora regolarmente la fila fuori dai negozi per poterne acquistare una.

D'altra parte il nuovo platform 3D si presenta dotato di notevoli novità strutturali, con tanto di mondo di collegamento tra i livelli costruito come un enorme sandbox e con meccaniche interessanti basate su varie trasformazioni in grado di garantire inedite abilità a Mario. Se il precedente Super Mario 3D World poteva sembrare dunque un po' conservatore come atmosfere e struttura, Super Mario Odyssey si mostra alquanto ardito in certe soluzioni, ricordando su questo fronte alcune caratteristiche di Super Mario Galaxy e addirittura Mario 64. Non risulta dunque una grande esagerazione dire che le uscite precedenti il 27 ottobre rappresentano una sorta di percorso di avvicinamento, divertissement videoludici verso qualcosa di ben più importante e sostanzioso. In quest'ottica possiamo collocare anche Nights of Azure 2: Bride of the New Moon, action RPG in stile pienamente nipponico che risulta comunque interessante per il suo apporto di JRPG all'interno del panorama Switch, previsto anch'esso per il 27 ottobre.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Gli altri in attesa di definizione

Restano fuori parecchi titoli che non hanno ancora una data di lancio precisa ma sono comunque previsti entro la fine del 2017, tra i quali se ne contano diversi di grande interesse. Al di là dell'adventure RiME, che ha il lancio fissato per il 14 novembre, ci sono dunque diversi giochi che attendono ancora una propria collocazione precisa e si andranno probabilmente a piazzare tra ottobre e dicembre 2017. Tra questi troviamo Fire Emblem Warriors, ovvero il nuovo action in stile musou da parte di Koei Tecmo e Omega Force incentrato sull'universo del celebre strategico Nintendo, oltre a The Elder Scrolls V: Skyrim - Special Edition che è stato mostrato già all'interno del primo trailer di presentazione della console ma che non ha ancora una data d'uscita precisa, sebbene non debba ormai mancare molto alla sua forma definitiva.

Verso la fine dell'anno (addirittura il 31 dicembre in base a quanto riferito, sebbene la data desti qualche sospetto) è inoltre programmato il nuovo DLC di The Legend of Zelda: Breath of the Wild intitolato "La Ballata dei Campioni", a dimostrazione del supporto a medio-lungo termine previsto da Nintendo per il suo recente capolavoro, mentre un buon apporto di titoli proviene in quest'ultimo scorcio del 2017 anche dal panorama indie, proseguendo dunque l'ottimo andamento dei giochi in digitale presenti sull'eShop. Tra questi menzioniamo l'atteso Stardew Valley, in arrivo dopo i successi riscossi su PC e sulle altre console, la versione Switch di Yooka-Laylee, la conversione del celebre Rocket League, che rappresenterà un nuovo pilastro per il comparto multiplayer della console e lo splendido action adventure in pixel Owlboy, di D-pad Studio. Infine, concludiamo la rassegna con un gioco che dovrebbe rappresentare l'ultimo, grande fuoco d'artificio per Switch di questo 2017: Xenoblade Chronicles 2 è infatti ancora previsto per quest'anno anche se la mancanza di chiarezza sul suo periodo di lancio, unita all'usuale vastità dei vari capitoli della serie, fa sorgere qualche dubbio sul suo effettivo arrivo nel giro dei prossimi mesi. In ogni caso, il nuovo RPG di Monolith è attualmente candidato a chiudere nel migliore dei modi la sfilza di titoli di grosso calibro della lineup 2017 di Switch.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )