Il gioco del mese di settembre 2017  34

Lotta dura tra due concezioni classiche del videogioco: Run and Gun e RPG

Dopo un agosto decisamente vivace, a dispetto delle aspettative per il periodo tardo-estivo, il ritorno alla normalità è dato da un settembre forse meno affollato in termini quantitativi ma certamente molto denso di qualità, concentrata in particolare su tre o quattro titoli di grande spessore, oltre alle uscite settembrine ormai tradizionali. Tra queste ultime contiamo ovviamente i numerosi sportivi a cadenza annuale che in questo mese fanno la loro comparsa sul mercato: si tratta di giochi dall'ampio seguito ma che hanno raggiunto uno status così standardizzato da poter difficilmente coprire il ruolo di "gioco del mese", nonostante per molti rappresentino probabilmente acquisti obbligati. Ci riferiamo ovviamente a FIFA 18, Pro Evolution Soccer 2018, NBA 2K18 ed NBA Live 18 tra quelli che hanno rilevanza dalle nostre parti. Vari titoli di contorno come Danganronpa V3, Dragon Ball Xenoverse 2 per Switch, Knack 2, Pokkén Tournament DX, Steamworld Dig 2, Dishonored: La Morte dell'Esterno e Project CARS 2 rendono bene l'idea del valore medio delle produzioni emerse a settembre, se questi sono i titoli che hanno racimolato un po' le briciole dei voti andati ai pretendenti più agguerriti. Peraltro, tra questi "mid-tier" impropri troviamo anche Monster Hunter Stories e Metroid: Samus Returns che non hanno potuto ambire a ben altre posizioni unicamente per il loro essere titoli legati a Nintendo 3DS e dunque considerati secondari in un mercato tradizionalmente trainato dalle console domestiche. Fatta questa scrematura di gran lusso, visto il livello dei giochi esclusi, tra i reali pretendenti al titolo di gioco del mese sono rimasti Destiny 2, Divinity: Original Sin II e Cuphead. Lo shooter RPG di Bungie e l'affascinante sparatutto di Studio MDHR erano risultati anche rispettivamente il primo il titolo più atteso di settembre da parte della redazione e il secondo quello più atteso da parte del pubblico: alla prova dei fatti la situazione è rimasta la stessa?

La scelta dei lettori

Guardando il resoconto del sondaggio si nota come i voti si siano concentrati principalmente sui tre titoli suddetti, com'era prevedibile. Tuttavia Destiny 2, che sembrava poter vincere tutto il possibile nel corso del suo mese di lancio, si è ben presto fermato davanti alla quantità di preferenze raccolte da Divinity: Original Sin II e Cuphead. Da quest'ultimo ci si aspettavano già ottime cose, avendo già vinto il titolo di gioco più atteso di settembre nel sondaggio diffuso il mese scorso, ma la vera sorpresa è stata Divinity: Original Sin II, che zitto zitto ha dato battaglia e si è dovuto arrendere alla fine per una vera manciata di voti. Alla fine, il gioco del mese di ottobre 2017 è risultato essere Cuphead per i lettori di Multiplayer.it, dando dunque perfetta continuità alle preferenze espresse il mese scorso. D'altra parte il titolo di Studio MDHR si merita ampiamente il premio, come dimostrato anche nella Recensione pubblicata qualche giorno fa ad opera di Simone Tagliaferri: lo sparatutto con la grafica da cartone animato degli anni '30 è una vera e propria opera d'arte, interamente costruita a mano a partire dal sogno di due fratelli che hanno scommesso veramente tutto il possibile su questo progetto, e i primi risultati sembrano proprio dar loro ragione. Presentato nell'ormai lontano E3 2014 ma con i lavori iniziati addirittura nel 2010, il gioco ha attraversato una lunga fase di sviluppo che ha portato anche a un arricchimento della sua struttura, passata dall'iniziale serie progressiva di boss da sconfiggere a una impostazione modulare con livelli in stile platform aggiunti successivamente, tuttavia senza perdere più di tanto la compattezza della visione originale. Dopo tutti questi anni, gli sforzi profusi dai fratelli Moldenhauer nel loro progetto hanno portato a un gioco che è assolutamente impossibile far passare inosservato, e che a dispetto dei timori iniziali riesce a coniugare anche un bel po' di sostanza alla sua meravigliosa forma.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

La preferenza della redazione

Il sondaggio interno presso la redazione ha portato a risultati sostanzialmente sovrapponibili a quelli emersi dai lettori per quanto riguarda il cerchio dei titoli più votati, sebbene il vincitore sia differente e la distribuzione delle preferenze molto più marcata nei confronti di quest'ultimo. Per la redazione di Multiplayer.it il gioco del mese di settembre 2017 risulta dunque essere Divinity: Original Sin II, il nuovo RPG di Larian Studios che ha convinto un po' tutti fra critica e pubblico. Il gioco ha staccato di netto il secondo classificato Cuphead, il quale si trova già ad ampia distanza dal terzo titolo più votato, ovvero Destiny 2, a dimostrazione di come le idee siano state piuttosto chiare sul titolo da premiare per il mese appena trascorso. Caso curioso, i risultati appaiono in netta contrapposizione con quanto emerso dalle votazioni del gioco più atteso, che avevano visto Destiny 2 in prima posizione per quanto riguarda le preferenze della redazione. Alla fine, la cura e la completezza dell'RPG di Larian Studios hanno avuto la meglio cogliendo tutti un po' di sorpresa, ma il risultato giunge anche a dimostrazione dei gusti un po' old school di buona parte della redazione, che certo non poteva rimanere indifferente di fronte a un gioco di ruolo costruito con questo spirito e attenzione all'utenza più affezionata al genere. Come affermato anche nella nostra Recensione, Divinity: Original Sin II è un RPG che migliora il già ottimo predecessore in ogni comparto, offrendo un'esperienza più profonda e vasta, tecnicamente migliorata e dotata di una grande libertà di approccio come si conviene a un gioco di ruolo classico, qualcosa che non può non essere premiato in questa sede con almeno una delle due posizioni da "gioco del mese", nonostante l'estrema qualità del rivale diretto, ovvero Cuphead.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )