Il nuovissimo Spider-Man secondo Insomniac  33

L'Uomo-Ragno di PlayStation 4 è tornato a mostrarsi durante la conferenza della Paris Game Week

ANTEPRIMA di Christian Colli   —  3 settimane fa

Uno dei titoli più attesi del 2018 è sicuramente Spider-Man di Insomniac. Conclusosi il ciclo di Batman a Arkham, i giocatori sono ormai a digiuno di videogiochi supereroistici tripla A già da qualche tempo e l'Uomo Ragno è un sempreverde. Insomniac ha già sviluppato in esclusiva per le macchine Sony i Ratchet & Clank, facendo pratica con una struttura open world e un'avventura a base di super poteri: chi meglio di loro poteva reinterpretare Spider-Man su PlayStation 4? In realtà, del gioco abbiamo visto ancora poco e anche questo nuovo trailer non ha mostrato moltissimo, salve qualche sequenza davvero interessante che ci ha fatto riflettere e che ci ha dato qualche indizio sul tipo di avventura che dovremo affrontare nei panni di Peter Parker e il suo alter ego Arrampicamuri.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Spider-verso

Nonostante si tratti di un vero e proprio reboot in chiave videoludica - il gioco di Insomniac non è in alcun modo legato a nessun franchise, né ai film usciti negli ultimi anni - Marvel's Spider-Man sembrerebbe avere in comune parecchie cose coi fumetti cui si ispira. Il fatto che lo sviluppatore californiano abbia scelto come nemesi principale un villain poco famoso come Mister Negativo continua a sorprenderci, ma il nuovo trailer ci ha dimostrato che la storia potrebbe essere più complicata di quanto avevano dato a pensare i teaser precedenti. Questa volta, infatti, abbiamo intravisto altri tre arcinemici di Spidey e cioè Kingpin, Shocker e Norman Osborn. Quest'ultimo sembrerebbe essere il nuovo sindaco di New York, come dimostrano gli striscioni che invitano a rieleggerlo in una brevissima scena del trailer che potrebbe essere la stessa in cui un malconcio Wilson Fisk, ovvero Kingpin, viene messo agli arresti. Considerando che Norman Osborn è l'alter ego pubblico del perfido Goblin, stiamo già riflettendo sul ruolo che lo storico avversario di Spider-Man potrebbe avere nella storia. Più un cammeo, invece, quello di Shocker, che appare un attimo giusto per sferrare un super cazzotto a Spidey in quello che sembrerebbe essere il caveau di una banca. Shocker solitamente è un cattivo "usa e getta", come ha dimostrato anche il recente Spider-Man: Homecoming al cinema, perciò la scena in questione ci ha fatto pensare a una missione secondaria o qualcosa di simile alle sidequest di Batman: Arkham Knight, in cui l'Uomo Pipistrello affrontava i suoi nemici storici a più riprese. Questa ipotesi spalancherebbe le porte a un gran numero di possibilità, per esempio a miniboss e missioni secondarie in cui Spider-Man potrebbe dover sconfiggere altri avversari come Rhino, Mysterio oppure Venom.

Concentriamoci ora su quello che appare certo guardando il trailer, a cominciare dal ruolo di Mister Negativo. Questo personaggio, ideato da Dan Slott e Phil Jimenez, ha fatto la sua prima, fugace apparizione nel 2007 per poi entrare definitivamente in scena all'inizio del ciclo narrativo intitolato Brand New Day del 2008. Nel trailer vediamo i suoi scagnozzi, soprannominati Demoni Interiori, e si parla del Respiro del Diavolo e del F.E.A.S.T., inoltre vediamo Martin Li parlare direttamente con Peter Parker. Martin Li è la personalità "buona" di Mister Negativo, trasformato in un super criminale bipolare da un esperimento che gli ha conferito una risma di poteri che comprendono forza e riflessi sovrumani, nonché la capacità di proiettare scariche di energia. A giudicare da quanto esposto nelle cinematiche del trailer, Peter e la zia May - alla sua prima apparizione in versione Insomniac - fanno volontariato presso l'associazione F.E.A.S.T. di Li. Peter, in questa versione, sembrerebbe sui vent'anni come minimo: vive da solo e probabilmente lavora già per il Daily Bugle... visto che non ha i soldi per pagarsi l'affitto. Mary Jane, invece, ci ha dato l'impressione di essere una specie di Lois Lane, una reporter o una investigatrice molto interessata a quel che sta succedendo nel sottobosco criminale di New York: è lei che nomina il Respiro del Diavolo ed è sempre lei a suggerire a Peter che la città potrebbe aver ancora bisogno di Spider-Man, nonostante lui voglia appendere il costume al chiodo.

In una brevissima sequenza del trailer, vediamo Mary Jane nascosta dietro un riparo in quella che sembrerebbe essere una stazione del treno o della metropolitana invasa dagli sgherri di Mister Negativo. Il tipo di inquadratura suggerisce che in quel frangente stiamo controllando proprio Mary Jane e che quindi, in alcuni momenti del gioco, non interpreteremo soltanto Spidey in costume o in abiti civili. Questa riflessione ha subito scatenato le fantasie dei fan, dato che a un certo punto del trailer Peter presenta Miles Morales a zia May. Per chi non lo sapesse, nei fumetti Miles Morales veste da anni i panni di Spider-Man: prima ha sostituito Peter nell'universo Ultimate dopo la sua morte e poi è migrato nell'universo Marvel "rigenerato" alla fine della maxisaga Secret Wars. È dunque uno Spider-Man in tutto e per tutto, nonché uno dei personaggi più amati della Casa delle Idee. Insomma, è perfettamente possibile che a un certo punto si possa giocare anche nei panni di un secondo Spider-Man. In effetti, non avrebbe molto senso introdurre proprio quel personaggio, a meno che Insomniac non voglia spiazzarci con un tragico colpo di scena che obblighi un nuovo eroe a indossare il costume del Tessiragnatele nell'eventuale - e assai probabile! - sequel.

Spider-Man è tornato a mostrarsi più spettacolare che mai, ma in concreto del gioco si è visto davvero poco e niente. Il nuovo trailer ci ha più che altro suggerito il tipo di storia che i ragazzi di Insomniac vogliono raccontarci. Il gioco uscirà probabilmente a 2018 inoltrato: nel frattempo possiamo fare solo congetture, soprattutto sul gameplay. L'impressione generale comunque è che le sequenze più spettacolari, come gli inseguimenti e gli scontri coi boss, faranno pesantemente leva sui "quick time event": speriamo che non ne abusino e che il titolo Insomniac sia divertente da giocare, oltre che da vedere.

CERTEZZE

  • Visivamente spettacolare
  • La trama è più intricata e dinamica del previsto

DUBBI

  • Si è visto ancora troppo poco in termini di gameplay
  • Potremo controllare Mary Jane... e forse anche Miles?