The Sims 3: Travel AdventuresI Sims in formato globetrotter 

Alla GamesCom 2009 si è finalmente fatta viva la prima, attesa espansione di The Sims 3

L'idea che potessero essere prodotte delle espansioni per The Sims 3 non è nemmeno mai stata da mettere in dubbio: una larga fetta delle oltre cento milioni di copie attribuite al brand sono inevitabilmente da ricondursi alle molteplici aggiunte apportate dai più o meno grandi pacchetti che, nel corso degli anni, hanno coinvolto I Sims in formato globetrotter le più disparate suggestioni, passando dall'aggiunta di nuove aree da esplorare fino a quella di lavori inediti, dagli animali domestici fino ai mobili di una ultra celebre azienda d'arredamento svedese. Con l'uscita del terzo capitolo e l'implementanzione di un potenziale, soprattutto tecnico, inedito, si è deciso di realizzare un primo add-on che potesse da subito mettere in mostra la bontà del lavoro fatto, implementando per la prima volta una serie di ambienti riconducibili a luoghi realmente esistenti.

A spasso per il mondo

Le tre regioni aggiuntive saranno Cina, Francia ed Egitto, con quest'ultimo che a esempio vedrà riprodotte le Grandi Piramidi e alcuni centri abitati, snaturando ovviamente quella che è la disposizione dei singoli ambienti ma cercando di creare un complesso il più fedele possibile a quello reale, inserendo i punti di maggior interesse tipici dell'architettura e delle tradizioni del Paese nord africano. Il gameplay prenderà una svolta leggermente diversa rispetto a quella che è alla basa dell'offerta di The Sims 3: l'utente sarà ancora libero di esplorare i tre nuovi mondi di gioco, ma lo farà trovandosi a dover affrontare una serie di piccoli compiti e obiettivi, interagendo con la popolazione locale e visitando aree a tratti simili a veri e propri livelli, più lineari e con l'aggiunta di elementi di sfida come dei puzzle da risolvere: siamo stati introdotti alla piramide di Cheope, alle sue sale segrete e ai tesori che contiene, con porte da aprire dopo aver raccolto la giusta chiave e alcune situazioni in cui usare la testa, con quella per I Sims in formato globetrotter il passaggio attraverso alcune fiamme provenienti da delle feritoie aperte nel terreno. Similmente verrà introdotta una sorta di narrazione che seguirà le avventure di volta in volta proposte, lasciando comunque liberi di approfondire i temi simulativi tipici della serie, permettendo di farsi nuovi amici e allacciare le più disparate relazioni con ciascuno dei Sim presenti, potendoli poi a esempio invitare nella propria abitazione di Sunset Valley. Come sempre saranno introdotti inediti set di vestiti e oggetti, a tema e in grado di arricchire un panorama in costante espansione grazie al sempre più ampio negozio virtuale potenziato proprio in occasione dell'uscita del terzo capitolo. Carina, anche, l'idea di permettere alle nuove culture incontrate di influire, arricchendoli, su diversi lavori, ampliandone il potenziale. Visivamente il lavoro fatto si è ovviamente risolto nella creazione di nuovi modelli, superfici e animazioni, senza tangere il fronte puramente tecnico ma lasciando comunque ben impressionati per la solita, grandissima varietà di contenuti inseriti da grafici e artisti 3D, con ogni angolo ricco di particolari e moltissime nuove idee utili anche a coloro passano gran parte del tempo a dilettarsi con l'editor. L'uscita di The Sims 3 - Travel Adventures è prevista per il prossimo 16 novembre su PC e Mac, le prime impressioni sono state positive e la nuova direzione intrapresa per le espansioni sembrerebbe vincente; non resta che aspettare di poterne parlare in sede di recensione.

Certezze

  • Ambienti realmente esistenti
  • Nuove meccaniche a tema "avventuroso"

Dubbi

  • Dovrà intrattenere e mantenersi fresco per parecchie ore