Periferiche PS3PS3 perde una taglia 124

È finalmente arrivata nei negozi la versione Slim di PlayStation 3. Quali sono le differenze rispetto al modello precedente? Scopriamolo insieme.

Fin dalla sua uscita giapponese, risalente al novembre del 2006, PlayStation 3 ha stupito grazie alla silenziosità e all'eleganza conferitagli dalla verniciatura lucida. D'altro canto, però, le dimensioni della console hanno sempre costituito un fattore non trascurabile: con uno spazio occupato pari a 32,5 x 9,8 x 27,4 cm e circa 5 kg di peso, PS3 si pone come una delle console più ingombranti di sempre. A ciò si PS3 perde una taglia aggiunge il discorso relativo ai consumi, tutt'altro che parchi: per far girare alcuni videogame, la macchina Sony richiede anche più di 200 W, mentre tenerla semplicemente accesa ma inattiva (idle) si traduce in una spesa energetica solo di poco inferiore (circa 170 W). Com'è stato ampiamente scritto, spesso a sproposito, ci troviamo dunque di fronte a una console che una volta accesa consuma quanto un congelatore di grosse dimensioni. Ma le cose sono destinate a cambiare...

Sette chili in sette giorni

In vendita a partire da questo mese, PlayStation 3 Slim apporta non poche modifiche al design a cui tutti eravamo abituati, abbandonando alcune soluzioni "squadrate" in favore di una maggiore morbidezza delle linee. L'accesso al lettore blu-ray si trova nella medesima posizione, ma l'integrazione di tutta la parte "rientrante" appare senz'altro più riuscita e meno netta rispetto al passato, questo grazie alla semplice introduzione di una curva. Nessun cambio di collocazione anche per i pulsanti di espulsione e di accensione/spegnimento, ora contraddistinti da una classica soluzione a pressione in luogo dei tasti a sfioramento che pure avevano contribuito a caratterizzare PS3. Lo chassis della console abbandona la verniciatura lucida in PS3 perde una taglia favore di un nero satinato del tutto simile a quello di PlayStation 2. Cambia anche il logo: non più il nome della console per intero con i caratteri usati per il film "Spider-man", bensì la semplice abbreviazione "PS3" posta nella parte destra, scritta con caratteri più leggeri e in qualche modo più moderni, di dimensioni molto maggiori. Da questa particolare soluzione si possono trarre due conclusioni: in primo luogo, Sony ha optato per un logo più grande perché lo ritiene più facilmente riconoscibile (si vedano a tal proposito le ultime dichiarazioni rilasciate da Kaz Hirai); in secondo luogo, questa versione Slim sembra abbandonare la moda del posizionamento in verticale, come testimoniato dalla necessità di supporti opzionali per tale fine. Le dimensioni del nuovo modello implicano una riduzione del volume pari a circa il 33%, accompagnata da una riduzione del peso pari al 36%. Nella tabella di seguito, riportiamo una comparativa delle caratteristiche di PS3 Slim, PS3 con HD da 80 GB e i due modelli di Xbox 360 attualmente disponibili sul mercato. Come si può notare, il consumo energetico della nuova console Sony in idle (ovvero da accesa ma "ferma") è meno della metà rispetto al modello precedente, ed è inferiore anche al consumo relativo all'ultima revisione di Xbox 360 (Jasper).

PlayStation 3 Slim PlayStation 3 80 GB Xbox 360 Elite Xbox 360 Arcade
Prezzo in Euro 299,99 299,99 249,99 179,99
Gioco in bundle no no no
Colore nero satinato nero lucido nero satinato bianco satinato
Hard Disk 120 GB 80 GB 120 GB no
Dimensioni in mm 290 x 65 x 290 325 x 98 x 274 309 x 83 x 258 309 x 83 x 258
Peso in kg 3,2 5 3,5 3,5
Alimentatore 250 W 280 W 150 W 150 W
Consumo in idle 75 W 171 W 94 W 94 W
Retrocompatibilità PSone PSone Xbox Xbox
Uscita HDMI
Posizione verticale opzionale

Il firmware 3.0

In concomitanza con l'arrivo di PS3 Slim, Sony ha rilasciato una nuova versione del firmware (la 3.0, appunto) che apporta non poche migliorie all'interfaccia Cross Media Bar. In primo luogo, la dashboard adesso supporta i temi animati e in 3D (già disponibili gratuitamente per il download), le icone sono più grandi e la navigazione appare più veloce, soprattutto quando si effettuano operazioni come il confronto dei trofei con gli amici, in precedenza piuttosto lento. È possibile utilizzare lo stick analogico destro del Dual Shock 3 (o Sixaxis) per controllare l'avanzamento veloce dei video, mentre dalle opzioni audio si può abilitare il Multi-Output per utilizzare contemporaneamente sia l'uscita HDMI che quella ottica. La sezione "Information Board" è stata sostituita da una meglio organizzata "Novità", che ci mostra rapidamente le ultime novità disponibili su PlayStation Network. Il browser web ci permette di stampare le pagine desiderate nonché di salvare degli screenshot, e infine la visualizzazione e la gestione degli amici è stata migliorata nel design ed è molto più veloce di prima.

Confezione, bundle e novità

PlayStation 3 Slim viene venduta in un'elegante confezione bianca, ornata da una striscia rossa "lucida" al centro nonché da una foto quasi a dimensioni reali della console e del Dual Shock 3 nella parte frontale. Sul retro, come da tradizione, le specifiche tecniche sono accompagnate da una serie di immagini che ritraggono titoli già disponibili (Infamous) o di prossima pubblicazione (Tekken 6, Uncharted 2: Among Thieves, ecc.). Al suo interno, oltre alla console, troviamo un controller wireless Dual Shock 3, un cavo USB standard per collegarlo al sistema quando è necessario ricaricarne la batteria, un cavo di corrente e il classico cavo RGB che dovremo sostituire prontamente con un cavo HDMI (non incluso). È interessante notare come sulla scatola siano riportati i marchi ufficiali che attestano la compatibilità non solo con i formati blu-ray e dvd, ma anche con DivX. Nella parte frontale, la scritta "120 GB/GO" non solo garantisce la presenza dell'hard disk da 120 GB, ma costituisce un chiaro riferimento alla compatibilità con la nuova PSP Go. Una volta accesa, PS3 Slim si rivela più silenziosa rispetto alla versione precedente (già di per sé tutt'altro che rumorosa), non tanto in idle quanto durante la visione di un film in blu-ray: in tale frangente, la differenza "si sente" davvero, con una riduzione del rumore che secondo alcune stime dovrebbe aggirarsi intorno ai dieci decibel. Il lettore blu-ray non è cambiato, dunque tale miglioramento è probabilmente figlio del nuovo processo produttivo a 45 nm, nonché dell'efficiente sistema di dissipazione che nel modello Slim include una ventola da 95 mm dotata di diciassette alette. Sono fondamentalmente due le novità che Sony ha introdotto con questa revisione di PlayStation 3. La prima riguarda il supporto dell'audio TrueHD, un formato in alta definizione senza perdita di qualità che ora può essere veicolato tramite il cavo HDMI verso un ricevitore apposito. Si tratta senz'altro di una feature che farà felici i fanatici del suono cristallino, quelli che hanno investito fior di quattrini per mettere insieme una postazione home theatre di alto livello. La seconda novità riguarda la sincronizzazione fra PS3 Slim e le TV Sony della serie BRAVIA, che una volta attivata ci permette di controllare le funzioni della console utilizzando il telecomando del televisore. A quanto pare, questa possibilità rimarrà esclusiva del modello Slim e non verrà aggiunta anche ai modelli precedenti. L'hard disk da 120 GB in dotazione, infine, è un modello Toshiba da 2,5 pollici con interfaccia SATA e 5200 rpm. Anche in questo caso è possibile rimpiazzarlo con un altro modello, magari di taglio maggiore, seguendo una procedura relativamente semplice e utilizzando il software PS3 Backup Utility per copiare profili e salvataggi nel nuovo dispositivo.

Curiosità

PS3 Slim non supporta l'emulazione di PS2 e dunque non garantisce la compatibilità con i giochi appartenenti alla scorsa generazione. Magari tale feature arriverà in futuro con un aggiornamento del firmware, ma al momento sembra riscuotere maggiore successo la linea delle "riproposizioni in HD", che nel 2010 vedrà l'uscita dell'interessante Collection di God of War. Brutte notizie anche per i fan del sistema operativo Linux, che non può essere installato sulla versione Slim.

Considerazioni finali

Stando all'accoglienza entusiastica che PlayStation 3 Slim sta ricevendo in Europa, sembra proprio che il restyling operato da Sony abbia colpito nel segno. Le riduzioni di peso e volume vanno di pari passo con una maggiore silenziosità di esercizio, nonché con consumi di corrente più che dimezzati: tutte ottime notizie dal punto di vista "pratico". Il nuovo design ci è sembrato più morbido ed elegante (persino il logo appare maggiormente al passo coi tempi), e il passaggio dalla verniciatura lucida al nero satinato, che pure potrebbe far storcere il naso, rende la console meno soggetta a polvere e "ditate". Le caratteristiche tecniche di PS3 Slim non si discostano da quelle dei modelli precedenti: rimangono le due porte USB a cui eravamo già abituati, mentre le pur gradite novità (supporto dell'audio TrueHD e sincronizzazione con le TV BRAVIA) non stravolgono lo scenario di un sistema fortemente proiettato verso un futuro senz'altro radioso, grazie a titoli come Uncharted 2: Among Thieves, Gran Turismo 5 e God of War 3.