Un Resident Evil dorato  47

Capcom ci riporta all'Inferno per combattere nuovamente contro creature e mutanti.

Resident Evil 5 è stato uno dei titoli più venduti e giocati del 2009. E tale successo non poteva ovviamente lasciare indifferenti i vertici di Capcom, da sempre sensibili come pochi al richiamo del danaro e della possibilità di guadagno "facile" grazie allo sfruttamento del loro brand di punta. Annunciato all'ultimo Tokyo Game Show, Resident Evil 5: Gold Edition (Resident Evil 5: Alternative Edition in Giappone) è una nuova versione per le piattaforme next-gen Sony e Microsoft del quinto capitolo della famosissima saga di survival horror della sofcto di Street Fighter.

Questa nuova edizione, che farà uso anche del PlayStation motion controller per la console Sony grazie a uno schema di controlli che utilizzerà la nuova periferica, sarà disponibile sia online sottoforma di vari aggiornamenti al titolo originale a partire dal 17-18 Febbraio (a seconda della console) che come gioco standard acquistabile nei negozi dal 12 Marzo.
La versione su disco conterrà il gioco originale ed è caratterizzata in generale dalla presenza di tutti i DLC fino a oggi rilasciati e dai nuovi contenuti che citavamo poco sopra da cui spiccano in particolare due inediti scenari giocabili offline e la modalità Mercenaries Reunion tutte in un unico Blu-Ray, mentre su Xbox 360 tali contenuti potranno essere sempre scaricati gratis questa volta grazie al codice incluso nella confezione. La scelta di Capcom di affidarsi a diverse opzioni per la distribuzione dei DLC sembra giustificata dalla volontà sia di raggiungere capillarmente il maggior numero di utenti possibile, sia per consentire eventualmente agli stessi di scegliere cosa e come acquistare. Oltre che per opportunità di marketing ovviamente.

Nuovi scenari: Lost in Nightmares

Il primo nuovo scenario si intitolerà Lost in Nightmares e vedrà Chris Redfield e Jill Valentine all'interno della Spencer Mansion, la villa del primo storico episodio della saga, impegnati nella ricerca di Albert Wesker. La storia, che in Resident Evil 5 abbiamo in parte rivissuto attraverso dei flashback, dovrebbe svilupparsi in quattro scenari, presentare nuovi e vecchi nemici e una struttura di gioco molto simile ai primi episodi della serie.

Secondo quanto riportato per esempio dalla rivista giapponese Famitsu, l'intera avventura dovrebbe durare in media un'ora e mezza e puntare decisamente molto sull'atmosfera tesa e la risoluzione di enigmi, elementi questi tipici di Resident Evil 1. Chris e Jill dovranno superare diversi ostacoli ripercorrendo ambienti già esplorati in passato, ma anche nuove locazioni tenendo gli occhi aperti per la costante minaccia di un enorme mostro che gli darà la caccia. Si tratta di un essere denominato The Keeper Of Madness o The Guardian Of Madness che dimora nei sotterranei-prigione dell'edificio principale.
Ma questa sorta di Tyrant armato non dovrebbe essere l'unico problema dei due ex agenti della S.T.A.R.S. Qualcuno per esempio sospetta che Capcom possa riciclare parte degli scenari scartati al momento della release finale di Resident Evil 4, nemici compresi, integrandoli in questa sorta di espansione di Resident Evil 5. Se ricordate in una delle tante versioni poi cancellate del quarto episodio della saga, si vedeva Leon penetrare dentro a quello che sembrava essere un castello al cui interno si muovevano strane presenze. E se Capcom collocasse i resti di un edificio simile sotto a Villa Spencer? O facesse si che per qualche motivo la stessa mansion fosse infestata? Ovviamente si tratta solo di supposizioni, congetture che al momento non hanno trovato riscontri ufficiali.

Nuovi scenari: Desperate Escape

Come quelle emerse negli ultimi tempi legate al ritorno degli zombi per la gioia di tutti i fan della serie. Ipotesi suggestiva anche questa, non c'è che dire, ma tutta da vedere. Tuttavia la sensazione è che gli sviluppatori possano davvero prendere in considerazione almeno questa possibilità, non solo per dare una continuità credibile al contesto narrativo che ha portato agli ultimi due episodi senza la Umbrella Corporation e i morti viventi, ma anche per accontentare quei tanti appassionati che sognano ancora oggi un remake next-gen di Resident Evil 1-2, specie dopo aver visto le stesse ambientazioni riproposte ottimamente per esempio in Resident Evil: The Darkside Chronicles per Nintendo Wii.

C'è chi, infine, sospetta che questo scenario possa essere una sorta di Clock Tower 3, col mostro, il Guardian Of Madness, che ogni tanto compare per spezzare la monotonia delle sessioni puzzle. Il secondo DLC per Resident Evil 5: Gold Edition si chiamerà Desperate Escape. Questa volta Jill Valentine sarà affiancata da Josh Stone, l'agente di colore della BSAA. Suddivisa in tre scenari, l'ultimo dei quali a tempo, in questa espansione più incentrata sull'azione, i due personaggi dovranno aiutare e salvare i due protagonisti principali del gioco vero e proprio, Chris e Sheva, proprio nelle fasi finali dell'avventura, oltre che fuggire da Kijuju. Contrariamente all'altra missione speciale citata nel paragrafo precedente, la durata di questa dovrebbe essere leggermente minore e sarà totalmente ambientata nel presente dell'avventura originale. Giusto per non farsi e farci mancare nulla, Capcom ha pronta una versione riveduta e corretta della modalità extra con i mercenari. Mercenaries Reunion, questo il nome della sessione, presenterà le stesse regole della mode originale, ma offrirà nuovi costumi inediti per Sheva e Chris, come quello chiamato Folklore o quello da Segretaria per la prima, e Warrior o Exoskeleton per il secondo agente. Più almeno otto nuovi personaggi da utilizzare nei vari scenari a tempo. Altre chicche di Resident Evil 5: Gold Edition saranno una serie di EX figures e qualche altra piccola sorpresa ancora non svelata. A questo punto non ci resta che altro da fare che attendere i primi mesi del 2010 e toccare con mano quanto Capcom ci proporrà per vedere se questi DLC saranno meritevoli o meno delle grandi aspettative che il pubblico sembra loro riservare. Nel frattempo per tutti coloro che vogliono rinfrescarsi la memoria vi invitiamo a leggere la recensione di Resident Evil 5 disponibile questo indirizzo.

CERTEZZE

  • Il ritorno di qualche vecchio nemico non dispiacerebbe
  • Approfondire la trama per colmare alcuni buchi narrativi
  • Una maggiore attenzione per l'elemento thriller

DUBBI

  • Lost in Nightmares una specie di Clock Tower 3
  • Solo una mera operazione commerciale