Il piccolo club delle piccole auto  5

Una Konami in vena di nostalgia rispolvera una sua vecchia gloria arcade e la ripropone su Wii.

Non si può certo dire che quello di GTI Club sia una franchise impresso a fuoco nella memoria dei videogiocatori, eppure il capostipite della serie è stato senz'altro un arcade interessante per l'epoca: uscito nelle sale giochi nel lontano 1996, il gioco non solo vantava un'ottima grafica, ma introduceva un timido ma innovativo concetto di free roaming, che permetteva agli utenti di raggiungere il traguardo anche tramite le numerose scorciatoie disseminate nei tracciati. A questo prodotto seguirono nel 2000 GTI Club: Corso Italiano, e nel 2008 GTI Club: Supermini Festa!, e proprio quest'ultimo è stato scelto da Konami per fare il "grande" passo su Wii, in una versione opportunamente adattata alla console Nintendo.

Mini-mizzare

GTI Club: Supermini Festa! non fa nulla per nascondere le sue origini arcade: senza tanti fronzoli, la schermata iniziale offre la possibilità di cimentarsi in una delle otto diverse modalità, lasciando perdere ogni parvenza di customizzazione dell'esperienza ludica. Non è chiaro se questa caratteristica della preview copy in nostro possesso rimarrà immutata nella versione finale, ma messo così il titolo Konami appare fin troppo grezzo. Ad ogni modo, è evidente l'intento da parte degli sviluppatori di ampliare l'offerta dell'originale arcade, aggiungendo sezioni che divagano parecchio dalla convenzionale impronta corsistica, tutte fruibili in multiplayer fino a un massimo di quattro giocatori via split-screen. Evita il Traffico e Giro Veloce vanno a comporre la parte più smaccatamente racing del prodotto: se la seconda non ha davvero bisogno di presentazioni, la prima altro non è altro che una serie di gare singole nelle quali bisogna cercare di arrivare primi scansando le auto che occupano le strade. Abbiamo poi Festa del Pomodoro, una specie di deathmatch con le auto armate di un cannone spara-ortaggi; Raccogli le Monete, dove vince il giocatore capace di collezionarne il maggior numero entro un tempo limite; Passa la Bomba, con gli sfidanti che si scambiano un ordigno a suon di sportellate prima che questo esploda; Prendi il Premio, sorta di capture the flag nel quale si accumulano punti mantenendo il possesso di un pacco regalo; e infine Supermini Calcio, presente anche in una variante 2 contro 2. A voler essere obiettivi, questo primo impatto con le varie modalità di GTI Club: Supermini Festa! non è stato dei migliori: nessuna di esse si è rivelata particolarmente divertente, specialmente in single player, per demerito anche ad un'irritante IA avversaria capace di fregare sistematicamente il giocatore all'ultimo secondo.

Quelli del titolo Konami sembrano però più che altro problemi di natura strutturale: tanto per cominciare, il comparto tecnico appare davvero troppo datato, con una cosmesi che a tratti riporta all'epoca della Playstation (la prima, s'intende) e con un accompagnamento sonoro povero, il tutto condito da un design dei menu e dell'HUD a dir poco dozzinale. Le cose non migliorano spostando l'attenzione sul gameplay puro e semplice: le auto hanno un comportamento su strada eccessivamente irrealistico anche per gli standard di un racing game arcade, e non sono per nulla divertenti da guidare. Il sistema di controllo, infine, non agevola le cose, considerando la mostruosa sensibilità dello sterzo e la completa inutilità del tasto deputato al freno. Insomma, GTI Club: Supermini Festa! non ci ha fatto certamente una grande impressione, e a meno di clamorosi stravolgimenti della versione finale, è difficile credere che i possessori di Wii appassionati di corse possano riporre qui le loro speranze.

CERTEZZE

  • La versione finale dovrebbe avere più contenuti
  • In multiplayer potrebbe essere divertente...

DUBBI

  • ...se venissero corretti tutti i problemi che lo affliggono
  • Low budget sotto ogni aspetto