CasualLa classificazione PEGI 0

Breve guida alla comprensione del sistema di classificazione dei videogiochi distribuiti in Europa

PEGI è la sigla del sistema di classificazione che nei paesi europei regolamenta la distribuzione dei videogiochi. E' in vigore dal 2003 e il suo scopo è quello di aiutare i genitori nell'acquisto dei videogiochi e di autoregolamentare il mercato senza bisogno dell'intervento di altri organi. Ogni videogioco distribuito regolarmente (anche direttamente online) è sottoposto alla classificazione prima di essere immesso nel mercato. Il sistema PEGI definisce i contenuti in base a due parametri. Il primo riguarda l'età a cui è adatto il videogioco, il secondo consiste in una serie di icone che descrivono i temi che vengono rappresentati. Sulla confezione del videogioco quindi troverete un'icona con un numero che indica l'età a cui è consigliato, e una o più icone che ne chiariscono i contenuti. Sebbene il bollino rappresenti solamente l'età minima per cui un bambino o un ragazzo può affrontare (o meglio, è consigliato che affronti) i contenuti del gioco e non il fatto che sia in grado di giocarci. Gli sportivi molto spesso sono classificati come 3, ma un bambino avrà difficoltà a gestire i controlli del gioco. Di seguito la tabella che descrive ogni possibile icona sintetizzata dal sistema PEGI.

Classificazione per età




La classificazione PEGI I giochi classificati con questo bollini sono adatti a tutte le età. Non contengono scene di nudo o di violenza, che al massimo viene rappresentata come nei cartoni animati per bambini. Durante il gioco non ci saranno immagini o suoni che possono turbare i bambini.

La classificazione PEGI I giochi che contengono immagini o rumori che possono spaventare i bambini vengono classificati con questo bollino. Parziali scene di nudo sono ammesse solo se non in contesti sessuali.


La classificazione PEGI I videogiochi che mostrano atti di violenza esplicita verso personaggi di fantasia, o violenza indiritta verso persone e animale vengono classificati con età 12. Il linguaggio non deve contenere espressioni forti e a sfondo sessuale.


La classificazione PEGI I videogiochi che rappresentano contenuti violenti o sessuali paragonabili a quelli della vita reale sono classificati con questo bollino. Anche i giochi con un linguaggio particolarmente volgare e con riferimenti ad attività criminali o diseducative sono sottoposti a questa classificazione.

La classificazione PEGI Quando la violenza si fa particolarmente esplicita e descrittiva, viene applicato il marchio 18, contraddistinto anche con il rosso tipico del divieto.

Classificazione per contenuto




La classificazione PEGI Linguaggio scurrile
Il gioco contiene linguaggio scurrile.


La classificazione PEGI Discriminazione
Il gioco contiene scene di discriminazione di qualcuno tipo o elementi che potrebbero incoraggiarlo.


La classificazione PEGI Droga
Il gioco fa riferimento o rappresenta l'uso di droghe.


La classificazione PEGI Paura
Il gioco contiene elementi che possono spaventare il giocatore. Ad esempio i giochi definiti "Horror" ne fanno ampio uso.


La classificazione PEGI Gioco d'azzardo
Il gioco incoraggia o insegna o rappresenta i giochi di azzardo.


La classificazione PEGI Sesso
Il gioco che rappresenta scene di nudo o sessuali.


La classificazione PEGI Violenza
Il gioco contiene scene di violenza.


La classificazione PEGI Gioco online
Il gioco può essere giocato online. Se di per sé la caratteristica potrebbe essere ininfluente sui contenuti, giocare online e interagire con altre persone potrebbe cambiare l'esperienza di gioco e essere dannoso per il giocatore.

In conclusione

Incrociando questi elementi è possibile farsi un'idea dei contenuti di gioco. Un titolo classifico 12 e con il bollino di violenza quindi, conterrà una violenza più tollerabile o di fantasia rispetto ad un titolo classificato 16 (o 18) e con lo stesso bollino di violenza. Così come un bollino di violenza accanto al numero 7 rappresenta una violenza ancora minore. Il primo metro di misura per la classificazione del gioco quindi è il bollino con impressa l'età consigliata, mentre le icone di integrazione danno ulteriore informazioni sui contenuti di gioco o sul motivo che giustifica tale limitazione.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito in italiano del PEGI.