Le migliori applicazioni per... socializzare  22

Sempre più presenti nella nostra vita, i social network diventano portatili grazie a una serie di app spesso gratuite. Vediamo quali sono le migliori...

Tenersi in contatto con gli amici, vicini e lontani, ma anche fare nuove conoscenze sono cose che al giorno d'oggi risultano molto più semplici rispetto a qualche anno fa. Allora si disponeva di mezzi per comunicare istantaneamente, ma non c'era una rete "sociale" che collegasse fra di loro le persone e rendesse semplice e pratico condividere le informazioni, anche per chi il computer non lo sa usare. MySpace prima, Facebook poi hanno letteralmente stravolto il nostro modo di comunicare e di rapportarci con gli altri. Il passo successivo è stato quello di rendere portatili i social network, cosicché ognuno di noi potesse condividere qualsiasi immagine o stato d'animo con la propria cerchia di conoscenti... ovunque, in qualsiasi momento. Su App Store sono già centinaia le applicazioni che ci permettono di fare cose del genere, e molte di esse sono gratuite. Ecco una lista delle migliori, nonché delle relative app "complementari" che forniscono interessanti funzioni aggiuntive, talvolta in grado di ovviare ai limiti del dispositivo Apple.

Produttore: Facebook
Prezzo: gratuito
Link App Store

Facebook

Con qualcosa come quattrocento milioni di utenti sparsi per il mondo, circa venti milioni dei quali solo in Italia, Facebook costituisce al giorno d'oggi il social network per eccellenza.

L'app per iPhone, completamente gratuita, è disponibile dal 2007 e nel corso degli anni ha compiuto (seppur lentamente) dei sostanziali passi in avanti, andando incontro alle esigenze degli utilizzatori e offrendo un'interfaccia pratica e funzionale.

Le migliori applicazioni per... socializzare

La versione attuale è la 3.1.2, permette di visualizzare le informazioni anche in modalità "landscape" inclinando l'iPhone e quindi di utilizzare la tastiera virtuale estesa sia per quanto concerne i semplici messaggi di posta o in bacheca, sia per quanto concerne la chat. Il menu iniziale di Facebook ci permette, una volta effettuato l'accesso, di controllare le notizie, visualizzare il nostro profilo e quello dei nostri amici, controllare i messaggi di posta, accedere alla chat, visualizzare le richieste d'amicizia in sospeso, gli eventi (compleanni, in particolare), le nostre foto e le note che abbiamo scritto. Accedere al profilo dei nostri amici è un'operazione semplice quanto su PC, mentre sfogliare gli album fotografici si rivela un'esperienza ancora più immediata e intuitiva, visto che è stato implementato il sistema "a scorrimento" tipico dell'iPhone. Il menu iniziale è dotato di più pagine, esattamente come la schermata home dell'iPhone, ed è possibile riempirle aggiungendo dei collegamenti rapidi ai profili dei nostri amici preferiti. I limiti dell'applicazione coincidono con quelli del dispositivo Apple: non è possibile riprodurre i video di YouTube inseriti nei profili, né utilizzare tutte le applicazioni disponibili per la versione PC di Facebook (chi ha detto Farmville?). Per ovviare alla prima mancanza ci sono app come Facebook Video Player, che costa solo 79 centesimi ma che purtroppo non assicura una compatibilità totale. Se poi la nostra esigenza è quella opposta, ovvero vogliamo caricare i video appena girati sul nostro profilo, possiamo provare VideoUp for Facebook, venduta sempre a 79 centesimi e anch'essa purtroppo soggetta a qualche fastidiosa limitazione (in primo luogo, l'esigenza di una rete wi-fi per funzionare).

Produttore: atebits
Prezzo: 2,39 euro
Link App Store

Tweetie 2

Complementare più che alternativo a Facebook, Twitter è l'altro grande protagonista del social networking degli ultimi anni. Come ben saprete, la sua caratteristica peculiare è la limitazione dei "tweets" a centoquaranta caratteri, più o meno la dimensione di un comune SMS, elemento promotore di una comunicazione immediata e sintetica dei propri pensieri e delle proprie idee.

Tra tutte le app specifiche per Twitter, Tweetie 2 è probabilmente la migliore; è infatti di questi giorni la notizia dell'acquisizione, da parte di Twitter, del team di sviluppo atebits, che si occuperà appunto di trasformare il proprio software nel client ufficiale del social network per iPhone, rendendolo peraltro completamente gratuito. L'operazione verrà perfezionata nel giro di poche settimane, dunque tenetelo presente nel caso in cui foste intenzionati all'acquisto del programma. Nel momento in cui scriviamo Tweetie 2, disponibile su App Store per 2,39 euro, ci permette di controllare più di un account e di impostare il tema grafico che preferiamo. La consultazione dei tweet avviene in un contesto a scorrimento verticale, ma basta eseguire un gesto di trascinamento orizzontale con le dita su una singola voce per far comparire un menu contestuale con varie opzioni, fra cui la possibilità di rispondere al messaggio, aggiungerlo ai preferiti o visitare il profilo del suo autore. È stata anche aggiunta la voce "translate" per tradurre i messaggi scritti in lingue diverse dalla nostra, se necessario. Una volta entrati nel profilo di un nostro amico, possiamo gestirne le informazioni interfacciandole con i contatti dell'iPhone tramite la pressione di un semplice pulsante. Per comporre un nuovo messaggio basta premere sull'icona presente in alto a destra: nella parte bassa dello schermo appare la classica tastiera virtuale, che però tramite un pulsante lascia il posto a una serie di opzioni utili per allegare foto, immagini, video e quant'altro. Pur essendo ancora privo di alcune caratteristiche avanzate (più o meno come succede anche all'applicazione di Facebook rispetto a quanto disponibile su PC), Tweetie 2 appare davvero eccellente dal punto di vista tecnico, con un'ottima interfaccia, arricchita da numerosi comandi gestuali che rendono la consultazione dei tweet molto intuitiva e divertente. Il concorrente più agguerrito del prodotto atebits è senz'altro Twittelator, disponibile sia in versione gratuita che pro (venduto al prezzo di 3,99 euro). L'app possiede anch'essa un'ottima interfaccia, organizzata invero in modo molto differente rispetto a Tweetie 2, con una serie di icone nella parte bassa dello schermo che regolano le funzioni in luogo dei gesti. L'uso è meno intuitivo, dunque, ma le opzioni disponibili sono fondamentalmente le stesse ed è possibile scrivere nuovi tweet o rispondere a quelli dei nostri amici con un solo tocco. Anche nel caso di Twitter, esistono applicazioni extra che garantiscono una serie di feature interessanti. Ad esempio Voxie Pro Recorder, venduto a 1,59 euro, funziona come un riconoscitore vocale e ci permette dunque di "dettare" all'iPhone i nostri tweet anziché scriverli a mano.

Produttore: McLean Mobile Solutions
Prezzo: 79 centesimi
Link App Store

Quick Status

Giunto di recente alla versione 1.2.1 e venduto su App Store a un prezzo ampiamente accessibile, Quick Status si presenta come la migliore applicazione per chi non vuole rinunciare a Facebook e Twitter.

Il software sviluppato da McLean Mobile Solutions, infatti, permette di tenere sott'occhio e aggiornare il proprio profilo contemporaneamente su entrambi i popolari social network. L'interfaccia grafica, davvero essenziale e intuitiva, vede nella parte alta dello schermo le icone appunto di Facebook e Twitter, che con un semplice tocco possono essere attivate o disattivate per permetterci di aggiornare lo stato nell'uno o nell'altro profilo, oppure in entrambi. Nel caso dei "tweet" compare un contatore che ci permette di rientrare nel noto limite dei centoquaranta caratteri. Possiamo dunque editare le nostre frasi nel campo sottostante, utilizzando la classica tastiera virtuale in modalità portrait, e aggiungere al testo immagini con eventuali tag. La parte inferiore dello schermo è deputata alla visualizzazione del profilo e può essere scrollata, mentre in fondo troviamo i pulsanti relativi alle impostazioni. Non si tratta certamente di un'applicazione dotata di feature avanzate, ma svolge il proprio lavoro in modo impeccabile e, soprattutto, garantisce la piena compatibilità con entrambi i social network. Una soluzione economica, pratica e veloce per aggiornare il proprio stato rapidamente sia su Facebook che su Twitter, insomma.

Produttore: Skype Software
Prezzo: gratuito
Link App Store

Skype

Non propriamente un social network, Skype si pone più che altro come un sistema di comunicazione alternativo, tanto su iPhone quanto soprattutto su iPod Touch.

Utilizzando una rete wi-fi, infatti, questa fantastica applicazione ci permette di effettuare telefonate VoIP completamente gratuite verso altri utenti Skype, sia che usino il software su PC o Mac, sia che lo usino su un dispositivo portatile Apple.

Le migliori applicazioni per... socializzare

Nel caso possediate un iPod Touch, vi basta un qualsiasi auricolare con microfono compatibile per effettuare le chiamate, trasformando dunque l'apparecchio in un vero e proprio telefono. La qualità della conversazione dipende dalla ricezione del segnale wi-fi, ma in generale è davvero molto buona, paragonabile a una telefonata via cellulare tradizionale. L'applicazione di Skype disponibile su App Store è completamente gratuita e condivide con la versione PC/Mac del programma una completa lista di amici, nonché la possibilità di chattare con loro utilizzando la tastiera virtuale, anche in modalità landscape. Diciamo che quest'ultima feature ha ancora bisogno di un po' di ottimizzazione, specie se riuscite a digitare le frasi rapidamente, ma si pone senz'altro come un ottimo sistema per la chat testuale. Come tutte le applicazioni che in genere si tengono aperte in background, perché magari ci si ritrova con gli amici in modo occasionale e senza prendere "appuntamenti", anche Skype soffre della mancanza del multitasking (che finalmente verrà implementato con il firmware 4.0, quantomeno per gli iPhone 3GS), limite che di fatto ci obbliga a rapide capatine per vedere se c'è qualcuno online oppure ad accordarci preventivamente con la persona che vogliamo contattare. L'interfaccia del software è estremamente intuitiva, non utilizza quasi per nulla i gesti (non avendone bisogno) e ci permette di fare tutto e subito. A breve dovrebbe arrivare un aggiornamento che permetterà al programma di fare un ulteriore, sostanziale passo in avanti: il supporto per le chiamate su rete mobile 3G.

Produttore: MySpace.com
Prezzo: gratuito
Link App Store

MySpace Mobile

Non poteva mancare la versione mobile di uno dei primi e più popolari social network, anche se oggi MySpace pare aver perso molto terreno rispetto ai suoi concorrenti più blasonati.

I motivi sono riconducibili probabilmente all'interfaccia, ancora piuttosto macchinosa, e alle scarse possibilità di personalizzare il proprio profilo senza effettuare operazioni avanzate.

Le migliori applicazioni per... socializzare

Le pagine MySpace sono rimaste estremamente popolari fra i musicisti, però, vista la presenza di un player integrato che ci consente di far ascoltare i nostri brani a chiunque e nell'ordine che preferiamo, consentendone o meno il download. Ebbene, purtroppo MySpace Mobile su iPhone si presenta come una riduzione piuttosto limitata del social network sviluppato dall'omonima azienda californiana. L'interfaccia è piuttosto semplice, il software reagisce rapidamente ai nostri input e si pone come un mezzo pratico e veloce per controllare i messaggi o aggiornare l'umore, ma la cosa si ferma lì. La mancanza del player musicale pesa come un macigno sulla qualità dell'esperienza, e finché non si troverà una soluzione al riguardo è improbabile che si verifichi un'inversione di tendenza rispetto a Facebook o Twitter, benché si tratti comunque di un'applicazione gratuita.

Produttore: Robin Lu
Prezzo: gratuito
Link App Store

BuddyFeed

Prendono sempre più piede i feed RSS e i vantaggi che comporta l'iscrizione a questo genere di servizi. Si tratta in pratica di ricevere informazioni su argomenti di nostro interesse, senza doverle cercare ogni volta.

Non siamo dunque noi a inseguire la notizia, ma il contrario. Un concetto affascinante, a cui non poteva mancare il supporto di una serie di servizi dedicati, arricchiti da interessanti funzioni "aggreganti". FriendFeed è uno dei network più conosciuti in tal senso, e BuddyFeed è probabilmente il suo miglior client disponibile su App Store. Completamente gratuita, questa applicazione offre in pratica tutte le feature del sito web originale: possiamo cercare fra tutti i feed pubblici e iscriverci a quelli che più ci interessano, per poi controllarli direttamente dalla schermata home tramite un paio di tocchi sul touch screen. C'è la possibilità di inserire tutti i nostri amici e dunque di raccoglierne e visualizzarne i feed, commentarli e aggiungerne di nostri. Tra le cose più interessanti spicca la presenza di un browser integrato che va a risolvere i problemi di cui tanto spesso soffre l'app di Facebook su iPhone, ovvero l'apertura di link esterni che contengono immagini. L'interfaccia è davvero molto intuitiva e ben organizzata, lo scorrimento dei feed risulta estremamente rapido e non si incorre mai in strutture confusionarie o male organizzate: tutte le opzioni rimangono ben visibili e la navigazione non potrebbe essere più semplice.

Produttore: LinkedIn
Prezzo: gratuito
Link App Store

LinkedIn

Tenersi in contatto con gli amici è un conto, tenersi in contatto con i colleghi di lavoro talvolta è ben altra cosa. LinkedIn è un social network che nasce appunto come risorsa prettamente "lavorativa", nel senso che costituisce un mezzo per tenersi in contatto con i propri colleghi ma anche e soprattutto un'opportunità per conoscere nuove persone attraverso le quali avere accesso a realtà lavorative differenti.

Lo scopo di questa rete è dunque duplice: da una parte si consolidano rapporti già avviati, dall'altra si viene presentati a persone nuove secondo la logica della fiducia e della considerazione. L'applicazione ufficiale di LinkedIn per iPhone vanta la maggior parte delle feature presenti nel network originale: possiamo organizzare la lista dei nostri amici, visitare i loro profili ed eventualmente aggiungerli alla lista dei contatti, nonché avere sott'occhio le loro "connessioni" con altre persone e tutti gli aggiornamenti del caso. L'uso del software è estremamente simile a Facebook (a cui LinkedIn somiglia molto, in effetti), ma mancano diverse funzioni accessorie e chiaramente non sono presenti applicazioni extra. L'interfaccia è molto semplice e intuitiva, e possiamo accedere a tutte le opzioni dalla schermata di avvio, nonché da una serie di pulsanti che rimangono presenti nella parte bassa dello schermo. La popolarità di questo social network è in continua espansione, negli USA conta già decine di milioni di utenti e anche in Europa la sua diffusione appare sempre maggiore. Di certo si tratta di uno strumento potente e versatile, che in questa riduzione mobile ci consente quantomeno di tenere sotto controllo gli aggiornamenti dei nostri contatti, nonché di approfittare al volo di qualche interessante occasione.

Produttore: Yahoo!
Prezzo: gratuito
Link App Store

Flickr

Gli amanti della fotografia conoscono di certo Flickr, un network che ci consente di condividere le nostre foto, visualizzare quelle di migliaia di altri utenti, votarle ed eventualmente commentarle.

La funzione "geotag" costituisce un valore aggiunto, dandoci la possibilità di tracciare geograficamente le immagini, e di recente è stata introdotta la possibilità di caricare anche brevi video.

Le migliori applicazioni per... socializzare

Dopo aver effettuato la registrazione sul sito del produttore, possiamo avviare l'applicazione senza limitazioni di sorta, trovandoci di fronte una schermata di avvio strutturata in modo da presentarci nella parte alta del touch screen una sezione dedicata alla ricerca per termini, nella parte bassa le voci "Recente", "Tu" e "Contatti", che servono rispettivamente per controllare le foto viste ultimamente, la nostra personale collezione e quella dei nostri amici. La visualizzazione delle immagini risulta estremamente rapida, anche in presenza di fotografie ad alta definizione, e abbiamo la possibilità di salvare ciò che più ci piace con un semplice tocco. Possiamo utilizzare Flickr come semplice servizio di backup per le nostre foto, e chiaramente la versione per iPhone ci dà la possibilità di arricchire la raccolta personale e di condividerla con scatti appena effettuati: basta premere l'icona posta in alto a destra, al che compariranno le solite opzioni per recuperare un'immagine già presente nel dispositivo o scattarne una nuova. La navigazione fra gli album risulta estremamente simile a quella normalmente implementata nell'iPhone, dunque è davvero rapida e intuitiva. Purtroppo molti utenti lamentano problemi di stabilità dell'applicazione, che si spera verranno risolti con i prossimi aggiornamenti.

Produttore: Palringo Limited
Prezzo: gratuito
Link App Store

Palringo

Se quello che ci interessa è la possibilità di chattare con i nostri amici, allora probabilmente non esiste un'applicazione migliore di Palringo.

In primo luogo perché è gratuita (un'ottima alternativa sarebbe IM+, che però costa 7,99 euro), in secondo luogo perché ci permette in un sol colpo di utilizzare AIM, Yahoo! Messenger, Windows Live Messenger, Google Talk, ICQ, iChat, Facebook IM e diversi altri servizi di messaggistica istantanea. Basta registrarsi sul sito per poter sincronizzare con il software tutti i nostri contatti, dopodiché ognuno degli account che abbiamo deciso di interfacciare con il programma può essere gestito singolarmente, sia per quanto concerne la lista dei contatti sia per quanto concerne la possibilità di cambiare il nostro status da online a offline, con tutte le sfumature del caso. La chat funziona molto bene (anche se la tastiera risulta utilizzabile solo in modalità portrait) e si avvale di una feature spesso inedita, ovvero quella di registrare al volo messaggi vocali da inserire nella conversazione. Grazie alle sue caratteristiche e a un'interfaccia semplice e intuitiva, Palringo si pone dunque come la soluzione ideale per chattare su iPhone, e il supporto contemporaneo di differenti servizi di messaggistica istantanea ci rende molto più semplice trovare online i nostri amici quando serve, senza dover provare un'applicazione alla volta.