Colpo grosso al drago rosso  35

La coppia di psicopatici mercenari creata di IO interactive torna finalmente all'azione. E noi l'abbiamo provato per voi.

Versione testata: Xbox 360

Il primo Kane & Lynch: Dead Man, uscì più o meno due anni fa. Una trama solida e una coppia di protagonisti decisamente carismatici e fuori dagli schemi gli consentì di porsi all'attenzione di molti videogiocatori, riscuotendo un discreto successo anche in termini di vendite nonostante le debolezze del gameplay. IO Interactive proprio per questo motivo ha deciso di riproporre il quanto meno strambo duo formato dai mercenari Kane e Lynch.

In Dog Days la storia si svolgerà interamente a Shangai, una delle città più industrializzate e caotiche dell'est asiatico. Se il primo capitolo incentrava l'attenzione del videogiocatore sulla storia di Kane, questa volta il vero protagonista sarà Lynch; quest'ultimo infatti viene assoldato da un potente malavitoso britannico di nome Glazer. Scopo della sua missione è quello di eliminare una piccola cellula di europei di non precisata nazionalità espatriata a Shangai che si sta allargando troppo ostacolando i suoi affari. Un lavoro apparentemente semplice e rapido. Lynch chiederà a Kane di fargli da spalla data la sua enorme esperienza sul campo. Una volta in Cina i due si renderanno conto che il lavoro non è cosi semplice rispetto a come se lo aspettavano, e si troveranno coinvolti in una serie di scontri che dureranno 2 giorni e 2 notti.

More action

Prima di testare con mano il titolo, ci è stata illustrata la linea di sviluppo che i ragazzi di IO hanno deciso di seguire per la creazione di questo gioco. Se nel primo capitolo in quanto a linguaggio volgare e violenza gli sviluppatori non si erano di certo risparmiati, in questo secondo episodio tutto sarà ancora più violento, brutale e cattivo. Per rendere l'idea, ci sono stati mostrati diversi filmati presi da youtube, quindi fruibili da chiunque, in cui vengono riprese risse o violenze da strada. Questi filmati essendo amatoriali presentano tutte le imperfezioni che una ripresa del genere può avere, come ad esempio leggere sfocature, una non perfetta inquadratura di quello che sta succedendo, camera impallata e l'ovvia confusione di movimento che si ha con le telecamere a mano. Tutto questo si è cercato di ricrearlo all'interno del gioco. L'idea alla base è quella di cercare di dare al giocatore la sensazione che ci sia qualcuno che casualmente si trova sul posto in cui si sta svolgendo l'azione e riprende tutto quello che succede. Ovviamente come già avvenuto per il primo anche i capolavori action di Hollywood sono una fonte da cui si è attinto a piene mani e in particolare da Collateral, Die hard, Leon e Natural Born Killers.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Dopo tutte queste spiegazioni abbiamo avuto modo di provare con mano quanto di buono è stata fatto per Kane and Lych: Dog Days. Il livello che ci è stato possibile testare è intitolato "Ristorante - Strade" e ci vede coinvolti in una sparatoria all'interno di un tipico ristorante asiatico. Nei panni di Lynch notiamo subito che l'impostazione è quella classica degli shooter in terza persona con la telecamera alle spalle del personaggio. La prima grande novità è quella dell'inserimento di una copertura attiva. Tramite la semplice pressione di un tasto, potremo coprirci dietro i vari oggetti. Anche il sistema di puntamento è stato sensibilmente migliorato: molto più fluido e preciso rispetto al precedente capitolo. Continuando nel corso del livello - giocato a modalità normale - notiamo come grossi sforzi siano stati fatti per migliorare l'intelligenza artificiale sia dei nostri nemici che del nostro compagno. In base al tipo di tattica più o meno aggressiva che decideremo di usare per approcciare il livello, i nostri avversari modificheranno il loro modo di attaccarci.

Apprezzabile come già a normale il livello di sfida sia più che buono, risultando competitivo ma mai frustrante; se a questo si aggiunge il fatto che il gioco disporrà di quattro livelli di difficoltà, si arriva alla conclusione che il titolo dovrebbe soddisfare i palati di tutti i tipi di videogiocatori. Anche L'IA di Kane non risulterà mai ostacolante nei nostri confronti occludendoci la visuale o cose simili anzi, sarà parecchio d'aiuto e prenderà parte in maniera decisamente attiva alle sparatorie. Avremo la possibilità di portare fino a due armi contemporaneamente che potremo raccogliere dai corpi dei cadaveri. Gli sviluppatori hanno deciso di inserire anche una feature chiamata "down but not dead", in pratica se durante uno scontro a fuoco verremo feriti non mortalmente, il nostro personaggio cadrà a terra avendo però ancora la possibilità di impugnare l'arma e sparare a chi l'ha steso per una pronta e immediata vendetta. Una volta che dal ristorante usciremo sulle stradine secondarie di Shangai, noteremo come gli sviluppatori abbiano voluto popolarle di ignari civili che si troveranno, loro malgrado, coinvolti nelle sparatorie. Un altro livello di gioco che ci è stato mostrato - questo non giocabile - era ambientato su un'autostrada; il nostro dovere era di proteggere la limousine di Glazer. Questo livello è stato presentato per dimostrarci quanto la copertura attiva si importante e soprattutto quanto un minimo di azione ragionata sia comunque fondamentale per avanzare in determinati livelli.

In compagnia e contro

Tecnicamente il gioco mostra qualche incertezza: alcune texture in bassa definizione e diverse compenetrazioni tra poligoni incidono sulla qualità globale sotto il punto di vista tecnico. Tutto il resto è realizzato egregiamente e la sensazione di video amatoriale è resa in maniera perfetta: la camera ballerà nelle fasi più concitate, ci saranno delle imperfezioni e a volte l'immagine sfocherà come se non fosse a fuoco.

Il tutto è elevato all'ennesima potenza durante le cutscene, veramente ben fatte. Ha impressionato meno il comparto audio con le campionature dei vari rumori, in particolare quelli delle armi, decisamente poco intensi e carismatici. Buono invece il doppiaggio in italiano dei vari personaggi. Il titolo oltre a una campagna single player offre la possibilità ai videogiocatori di cimentarsi nella stessa con un amico, in cooperativa sia via splitscreen che tramite Xbox Live. Come ormai quasi tutti i titoli, anche Kane & Lynch 2: Dog Days offre un nutrito comparto multiplayer competitivo. Su quest'ultimo non ci è stato detto molto, vedremo il ritorno della modalità Fragile Alleanza e l'introduzione di altre due denominate Agente Infiltrato e Poliziotti & Rapinatori. Come se non bastasse è stata anche aggiunta una modalità Arcade che renderà l'azione più frenetica e "ignorante". Tirando le somme non possiamo che rimanere soddisfatti per il lavoro svolto dai ragazzi di IO interactive. Le lamentele mosse al primo capitolo sembra siano state ascoltate. Il gameplay risulta decisamente più solido e le scelte di inquadratura e regia sono veramente coinvolgenti. Unico neo una realizzazione tecnica ancora un pochino acerba, ma gli sviluppatori hanno tutto il tempo per sistemare questi dettagli prima della release del gioco. Il titolo uscirà sul nostro territorio per Xbox 360, PlayStation 3 e PC il 28 agosto.

CERTEZZE

  • Gameplay solido e appagante
  • Storia intrigante
  • Modalità co-op e competitive

DUBBI

  • Difetti grafici
  • Comparto audio