Expa che ti passa Weekly  56

Sembrava una settimana tranquilla, e invece...

Champions Online
Finalmente FC.11.201000419.5: tranquilli, non stiamo dando i numeri e sfortunatamente non è il codice della carta di credito di Tanzen, bensì il nome ufficiale della cosiddetta "Superpowers Patch" di Champions Online. Se ne parlava già da un po', ma alla fine i giocatori del MMO più fumettoso in circolazione l'hanno potuta toccare con mano:

questo update migliorerà l'efficacia dei poteri melee e soprannaturali, bilanciandoli con gli altri tipi di poteri disponibili. Per questo motivo, ogni personaggio potrà usufruire di un "retcon" gratuito, prima di scoprire le varie aggiunte della patch, tra le quali meritano menzione le nuove armi, il miglioramento delle meccaniche di gruppo e le inedite missioni Unity 2.


Warhammer Online
Nonostante le settimane difficili attraversate da Mythic, il team di sviluppo non sembra intenzionato a fermare l'opera di ridefinizione di Warhammer Online. Nella Producer's Letter di Aprile, Carrie Gouskos si è soffermata sulle ragioni che hanno portato ai cambiamenti della patch 1.3.5, in special modo al nuovo sistema RvR degli assedi.

Ma la parte più interessante del messaggio è sicuramente il finale: "Dalla patch 1.3.6" dice Carrie Gouskos, "I giocatori avranno la possibilità di giocare sia come Ordine che Distruzione sullo stesso server. L'abbiamo fatto con (Dark Age of, ndr) Camelot, perchè volevamo che i giocatori potessero scegliere con chi giocare e dove. Ci rendiamo conto dei possibili svantaggi e siamo convinti che la gente sia orgogliosa del proprio server, e crediamo che sia molto importante, perciò introdurremo un significativo blocco temporaneo sul passaggio da un reame all'altro". Per chi non lo sapesse, un giocatore che sceglieva di far parte dell'Ordine o della Distruzione alla creazione del suo primo personaggio, si precludeva la possibilità di giocare nella fazione opposta. Adesso le cose stanno per cambiare: in meglio o in peggio? Come al solito, le opinioni degli utenti sono contrastanti e i pessimisti preferiscono pensare al promesso "revamp" dell'asta e del RvR aperto.

Aion
La patch 2.0 di Aion, d'altra parte, sembra quasi avvolta da un'aura mitica. In Corea la patch è già disponibile sui test server da una settimana: in America non arriverà prima di svariati mesi, ma già circolano le informazioni ufficiali tradotte in lingua comprensibile, per la gioia dei giocatori occidentali.

Tra le varie modifiche e aggiunte, risalta una zona inedita che parrebbe essere la patria dei Balaur, con tanto di fortezze e artefatti per Elyos e Asmodean. La nuova meccanica di volo sembra invece sfruttare flussi d'aria e "geyser" per mantenere sospesi i personaggi, fornendo quindi la capacità di volare anche dove effettivamente non si potrebbe. Saranno aggiunte anche ben sei nuove instance per complementare il nuovo cap a 55 dei livelli. E non poteva mancare, ovviamente, una serie di nuove abilità per ogni classe, oltre ad alcune già esistenti ma vagamente alterate. Per quanto riguarda le professioni, invece, si parla di un livello Mastery raggiungibile a 549, e pare che sarà possibile ottenere un'arma speciale acquisendo risorse nella zona Balaur. Infine, saranno aggiunte varie quest, semplificate alcune missioni un po' troppo difficili ed è confermata la presenza della nuova meccanica legata ai "pet".

World of Warcraft
Oltre ad aver annunciato la data ufficiale dell'uscita di StarCraft II, Blizzard questa settimana ha anche fornito ai giocatori del suo MMO un altro motivo di giubilo: è ufficialmente iniziato il test Alpha Friends & Family di Cataclysm. Significa dunque che possiamo aspettarci una Beta, quale che sia, nel giro di un mesetto? Chissà.

Intanto, questa fase del test è coperta dal canonico Not Disclosure Agreement, una clausola che impedisce cioè la divulgazione del materiale provato. Ovviamente, in rete è possibile trovare lo stesso una quantità spropositata di foto e dati relativi alla nuova espansione. E quello che abbiamo potuto osservare fa ben sperare circa la bontà di questa espansione, che sembra aver davvero cambiato nettamente l'aspetto di Azeroth. Inutile dire che il look delle zone inedite, invece, è davvero fantastico. Ma per tornare alle informazioni ufficiali, non è mancato questa settimana un update sui contenuti dell'espansione, relativo questa volta a Halls of Origination: la domanda "cosa c'è dietro Uldum?" riceve finalmente risposta con questa instance per 5 giocatori livello 85. Tematiche e look decisamente egizio con una strizzatina d'occhio a Stargate per un dungeon che dovremo esplorare assieme a Brann Bronzebeard per scoprire i segreti dei Creatori e mettere al sicuro un'arma potenzialmente devastante.

Final Fantasy XIV
Concludiamo la nostra rassegna settimanale con un po' di sano gossip. Quando uscirà Final Fantasy XIV? Square Enix aveva garantito entro l'anno corrente, ma una serie di problemi di stabilità e connettività dei server durante i test sembra volerla smentire. Qualcuno parla già di una release datata 2011.

Eppure lo stesso Yoichi Wada, CEO di Square Enix, ha sottolineato su Twitter che il nuovo MMO non subirà alcun ritardo. Il suo ottimismo parrebbe confermato da una recente intervista del magazine Famitsu ai produttori Hiromichi Tanaka e Nobuaki Komoto, che hanno parlato dettagliatamente dei problemi di collegamento: semplicemente non si aspettavano una tale mole di interesse verso il gioco, che ha portato ai problemi di instabilità di cui sopra. Inoltre, per una volta pare che gli occidentali siano stati più meticolosi dei giapponesi: la quantità di segnalazioni ricevuta dai giocatori americani è stata molto più ampia, non soltanto riguardo a bug e problemi tecnici ma anche a meccaniche di gioco vere e proprie. Se ne sarà valsa la pena, lo sapremo soltanto nei prossimi mesi.