EVE Online: TyrannisDa conquistatori dello spazio a minatori 

Eve Online ha regalato un'altra sorpresa ai suoi utenti paganti: li ha mandati tutti a lavorare in miniera!

Eve Online, pubblicato per la prima volta nel lontano 2003 e attualmente uno dei MMO più giocati e fidelizzati al mondo, è un modello da seguire sia a livello di architettura del software, ovvero non è meno complesso di molti altri titoli ma è relativamente leggero per i server che lo ospitano, sia a livello di supporto, con gli sviluppatori (gli islandesi CCP) costantemente a caccia di novità da proporre agli utenti tramite il rilascio continuo di nuove patch (più che altro delle grosse release) dalle dimensioni ragguardevoli, ma completamente gratuite per gli utenti paganti.Spesso si tratta di aggiunte notevoli che vanno a modificare strutturalmente il gameplay, come nel caso di Eve Online: Da conquistatori dello spazio a minatori Tyrannis, la tredicesima (la release precedente era Dominion), rilasciata recentemente che altera profondamente il sistema economico e l'esplorazione dei pianeti.Progettata inizialmente per uscire il 18 maggio, è stata rinviata al 26 dello stesso mese, ma è soltanto l'8 giugno che è stata resa disponibile la versione definitiva con tutte le feature promesse. Il rinvio è stato necessario per sistemare alcuni bug che infestavano le versione beta. In realtà qualche imperfezione è rimasta e i primi giorni dopo il rilascio non sono stati privi di turbolenze. Poca cosa comunque, rispetto all'ampiezza che ha raggiunto il progetto.

Planetary Interaction

La novità più importante riguarda l'introduzione della cosiddetta Planetary Interaction, ovvero la possibilità di esplorare i pianeti per estrarre risorse. Finora i corpi celesti erano degli elementi di background, necessari a livello scenografico ma inutili a livello pratico. Ora la storia cambia ed è possibile recarsi su uno dei 65.000 pianeti che compongono l'universo di gioco a caccia di materie prime. Per farlo è possibile anche costruire infrastrutture pensate all'uopo. Di fatto è nato un sistema economico completamente nuovo, che si affianca e completa quello già esistente.Provato per qualche giorno, è indubbio che innalzi di un altro grado il livello di profondità di EVE Online con la possibilità di creare delle catene produttive complesse e articolate, anche grazie alle nuove skill pensate alla bisogna.Inoltre, pare che questo sia solo il primo step di un maggiore sfruttamento dei pianeti, anche in vista dell'uscita dello sparatutto massivo Dust 514, che secondo le previsioni verrà integrato con EVE (non si sa ancora bene quali saranno le modalità dell'integrazione, ma si parla già di combattimenti sui pianeti per la prossima release). Da conquistatori dello spazio a minatori

Catastrofi intergalattiche!

Come tutti i MMO che si rispettino, anche EVE Online ha archiviato parecchie curiosità e scandali. Vediamone un paio:

- Nel 2006/2007 alcuni sviluppatori vennero accusati di cheating. Erano membri dell'alleanza Band of Brothers (ribattezzata dagli utenti inferociti, Band of Developers) e favorirono i loro amici passandogli dei progetti segreti di grande valore, all'epoca ottenibili solo tramite lotterie. Oltre a questo, pare che favorirono la conquista di un intero sistema. Denunciati da un giocatore rimasto anonimo, gli account "criminali" vennero bannati e i loro proprietari vennero sottoposti a non si sa quali provvedimenti da parte degli altri sviluppatori. Ne nacque comunque una grossa polemica in diversi forum e ancora oggi sono molti a sostenere che gli ex-BoB godano di vantaggi all'interno del gioco. Teoria del complotto?

- Altro evento d'importanza capitale fu la distruzione della stessa alleanza BoB da parte di un giocatore infiltrato di un'altra alleanza, i Goons. Il 5 Febbraio del 2009 il nostro uomo, forte dei poteri di Director, espulse tutte le corporazioni dall'alleanza azzerandola e liberando in un solo colpo tutti i settori controllati. Contemporaneamente creò un'alleanza Band of Brothers alternativa in modo da evitare il riformarsi di quella appena distrutta. A sfruttare subito la situazione furono proprio i Goons, che subentarono nei settori lasciati allo sbando. Non si è mai capito se il PG autore dell'incredibile manovra, che per la cronaca pare sia finito tra i Goons, fosse da sempre un uomo di questi ultimi incaricato appositamente di scalare le fila dei BoB, oppure se si sia fatto semplicemente corrompere per distruggere la sua alleanza. C'è chi parla anche di un ricatto in piena regola subito non si sa in quali modalità...

EVE Gate

L'altra grande novità di rilievo è l'EVE Gate, un vero e proprio social network pensato per far interagire gli utenti del gioco. Gestibile via web, a patto di aver creato almeno un personaggio, consente di leggere i messaggi inviati dagli altri giocatori durante il gioco, gestire i forum e i contatti, comunicare con l'intera corporazione e così via. Il vantaggio rispetto al passato è che non c'è più bisogno di avere installato EVE per gestire la parte comunicativa del gioco e che, quindi, lo si può fare da qualsiasi postazione collegata a internet. Per ora il sistema viene considerato ancora in fase beta, ma appare funzionale per quello che si prefigge.
Ulteriori aggiunte, infine, riguardano alcune migliorie grafiche, inevitabili ma superflue e, soprattutto, il lavoro svolto sul netcode per eliminare (o, meglio, limitare) il lag durante le battaglie nei sistemi dove stazionano molti giocatori. Da conquistatori dello spazio a minatori