Un sequel elettrizzante  49

Presentato da SCEA a porte chiuse, inFAMOUS 2 segna il ritorno di un Cole MacGrath che ci è parso già in ottima forma...

Non c'è pace per i supereroi: lo sa bene Cole MacGrath che, dopo aver lottato su ogni centimetro quadrato di Empire City, si ritrova ad affrontare la Bestia in uno scontro all'ultimo sangue che finisce quasi per ucciderlo. Per salvarsi la vita, Cole scappa nella città di New Marais, solo per trovarsi braccato dalla Milizia, un gruppo armato guidato dal malvagio Bertrand, che promuove l'uccisione di tutti i non-umani. Il tutto mentre la Bestia si mette sulle sue tracce...

Electrical storm

Queste sono le premesse narrative di inFAMOUS 2, mostrato per la prima volta da Sucker Punch in una dimostrazione privata che ha messo già in evidenza quelle che saranno le caratteristiche peculiari del prodotto finale. Premettendo che il progetto è completo appena al 50%, gli sviluppatori ci hanno fatto vedere una breve ma significativa porzione di gameplay inscritta tra due cutscenes anch'esse particolarmente eloquenti. Dal punto di vista grafico, inFAMOUS 2 si presenta già molto bene nonostante il non avanzato stato di sviluppo: i modelli poligonali appaiono notevolmente migliorati (tra l'altro Cole ora ha i capelli e sembra anche ringiovanito, ma il suo look attuale non è quello definitivo) così come le animazioni, ma è lo scenario che ci ha impressionato in maniera particolare. L'ambiente di New Marais è dichiaratamente ispirato alla città di New Orleans, con strutture più varie e colorate rispetto al generale grigiore di Empire City: inoltre, praticamente ogni cosa visibile su schermo è potenzialmente distruttibile, e infatti nella demo abbiamo apprezzato intere case investite dai poteri di Cole che perdevano pezzi in maniera realistica, dalle tegole dei tetti fino alle assi di legno dei patio e alle colonnine delle terrazze. Alzare il tiro in termini di impatto visivo è uno degli obiettivi dichiarati di Sucker Punch, traguardo che il team cercherà di raggiungere anche tramite altri elementi: in primis le cutscenes realizzate con il motore grafico del gioco, che continueranno comunque ad affiancarsi alle tavole in stile comic book ma ritagliandosi uno spazio più rilevante e soprattutto cercando una migliore resa sul fronte della regia e della spettacolarità. A giudicare da quel poco che si è visto nella demo, gli sviluppatori sono senz'altro sulla buona strada, e i momenti coreografici paiono perfettamente integrati con l'azione ludica, con slow motion che punteggiano gli istanti più spettacolari e brevi sequenze che si inseriscono senza soluzione di continuità tra un passaggio e l'altro delle missioni. Nel corso della presentazione, ci è stato rivelato che inFAMOUS 2 punta ad essere più simile ad un moderno film di supereroi, un intento che coinvolge anche alcuni aspetti di gameplay. E' stata infatti migliorata la componente corpo a corpo dei combattimenti, ora molto più "fisici" e brutali: abbiamo visto Cole abbattere un paio di mutanti servendosi di una nuova arma -una sorta di bastone elettrificato- sfruttando mosse che non sfigurerebbero in nessun action movie di nuova generazione.

A un certo punto, Cole si è lanciato nell'inseguimento di un'auto, scivolando sui fili dell'alta tensione e volteggiando da una grondaia all'altra, una situazione che ha fornito agli sviluppatori l'opportunità di spiegare che l'utente comincerà il gioco con tutti i poteri acquisiti nel prequel, ai quali ne verranno affiancati di nuovi che però non sono ancora stati rivelati. Dopo qualche minuto, la demo si è conclusa nel modo più spettacolare possibile, con Cole che abbatteva un elicottero lanciando una sorta di tornado di energia elettrica. Degno epilogo di un vero e proprio thrill ride, svilito solo da un frame rate instabile dato dallo stadio ancora arretrato in cui versa la produzione SCEA: per rassicurare gli astanti sulla qualità del lavoro finale, Sucker Punch ci ha tenuto a mostrare un video dello stesso segmento giocato, però rifinito in tutti gli elementi ancora grezzi, compresa la fluidità. Un biglietto da visita davvero impressionante per un sequel che si preannuncia migliore sotto tutti gli aspetti e che rappresenterà senz'altro una delle esclusive più pregiate del panorama videoludico Sony.

CERTEZZE

  • Tecnicamente migliorato
  • Sembra più cinematografico e adrenalinico
  • Combattimenti corpo a corpo spettacolari

DUBBI

  • Il nuovo look di Cole non convince