Di tutto, di Plus  44

Con l'arrivo del firmware 3.40, i possessori di PlayStation 3 possono finalmente accedere al servizio PlayStation Plus. Ma non si tratta dell'unica novità di questo aggiornamento...

Se n'è parlato tanto, nel bene e nel male: in concomitanza con l'uscita del firmware 3.40, rilasciato lo scorso 29 giugno, è finalmente possibile "toccare con mano" il servizio PlayStation Plus e vedere cosa offre in concreto a chi decide di sottoscriverlo. I prezzi dell'abbonamento, ve lo ricordiamo, sono di 14,99 euro per tre mesi e 49,99 euro per un anno. L'abbonamento annuale non solo ci fa risparmiare qualcosa, come di consueto, ma ci offre in regalo una versione digitale completa di LittleBigPlanet, che in questo caso specifico continuerà a funzionare anche a sottoscrizione scaduta.

Il titolo di Media Molecule lo conosciamo tutti: si tratta di un gioiellino che punta tutto sulla fantasia e sulla creatività, e ci permette di giocare un simpatico story mode nei panni di un "sackboy", un pupazzo di pezza, alle prese con mille insidie e nemici in un contesto piattaformico. Le peculiarità del gioco risiedono soprattutto nell'editor di livelli, davvero potente e immediato, tramite cui possiamo creare in pochi minuti dei piccoli capolavori e condividerli con tutti gli altri giocatori di LBP sparsi per il mondo. Trovate la recensione completa di LittleBigPlanet qui. Un altro titolo importante in regalo con PlayStation Plus (qualsiasi sia la durata dell'abbonamento) è wipEout HD, uscito quasi due anni fa sul PSN ma ancora oggi molto giocato online dagli appassionati di corse futuristiche. Si tratta della riedizione in HD (con grafica a 1080p e 60 frame al secondo) di un gioco che ai tempi di PSone fece scalpore per la sua qualità tecnica ma anche e soprattutto per l'approccio "hardcore" al genere, con un gameplay basato interamente sulla precisione e sulla prontezza di riflessi. Inutile dire che in multiplayer è davvero straordinario e virtualmente infinito. Se per caso vi siete persi la recensione, eccola qui.

PlayStation Plus

Il nuovo servizio dedicato agli utenti di PlayStation 3 viene indicato come "in continua evoluzione", dunque l'offerta iniziale è destinata senz'altro ad arricchirsi di ulteriori feature nei prossimi mesi. Chi sottoscrive PlayStation Plus oggi troverà ad aspettarlo i due titoli di cui abbiamo appena parlato in regalo (LBP solo per l'abbonamento annuale), insieme a numerosi altri prodotti gratuiti che verranno rilasciati di mese in mese e che generalmente provengono dalla vasta collezione di Minis e classici per PSone.

Questa settimana, ad esempio, abbiamo potuto scaricare gratuitamente il divertentissimo Destruction Derby per PSone, un altro classico targato Psygnosis che supportò con successo il lancio europeo della prima console Sony. Nel gioco ci troviamo a guidare un'auto all'interno di gare di velocità e di resistenza, con gli avversari che non esiteranno a speronarci e un sistema di danneggiamento dei veicoli davvero notevole per l'epoca (1995). I contenuti gratuiti per gli utenti Plus si rinnoveranno a ogni aggiornamento del PlayStation Store, ad esempio ogni settimana potremo scaricare gratuitamente due avatar speciali (al momento ci sono quelli di Fat Princess, con le principesse rossa e blu) e due spettacolari temi dinamici. Ci saranno inoltre degli sconti esclusivi, che vanno dal 20 al 50%, su gran parte dei contenuti a pagamento. Il valore di un abbonamento a PlayStation Plus tra giochi, contenuti scaricabili e sconti dovrebbe superare i duecento euro l'anno, cifra tutt'altro che trascurabile. Ma i vantaggi del nuovo servizio a pagamento non finiscono qui: gli utenti Plus potranno accedere anticipatamente a demo (come quella di Kane & Lynch 2) e versioni beta dei giochi, nonché scaricare delle "versioni di prova completa", ovvero demo della durata di un'ora che ci permettono di provare per bene un prodotto prima di acquistarlo, per poi sbloccarne tutte le funzionalità acquistando una key. È inoltre disponibile la nuova funzione di download automatico per aggiornamenti di sistema e demo: attivandola, la nostra PlayStation 3 si accenderà da sola e scaricherà silenziosamente nuovi contenuti ogni giorno, per poi presentarci un messaggio alla successiva accensione in cui ci verranno elencati i download effettuati.

Le novità del firmware 3.40

Oltre al servizio PlayStation Plus, con il firmware 3.40 arrivano anche alcune novità su CrossMediaBar. La prima riguarda il software Photo Gallery, che è stato potenziato e ci permette ora di caricare le foto su Facebook o Picasa. Una volta copiate le nostre foto nell'hard disk di PS3 tramite una penna USB (ricordatevi di creare all'interno del drive le cartelle di sistema necessarie affinché i file vengano rilevati dalla console), possiamo infatti visualizzarle singolarmente muovendoci da una foto all'altra tramite gli stick analogici, oppure far partire degli spettacolari slideshow utilizzando quattro modelli preimpostati: ritratto (la visualizzazione della foto è dinamica, con movimenti e zoom che riconoscono il soggetto), diapositiva (ogni foto viene sostituita dalla successiva tramite un gradevole effetto "wipe" laterale) e due varianti dell'album fotografico (in cui le immagini scorrono appunto come se stessimo sfogliando un libro, con la possibilità di soffermarci su una foto e di zoomare).

La seconda novità è costituita dall'Editor e Caricatore di Video, un semplice programma per il video editing che supporta la maggior parte dei formati (previa abilitazione della riproduzione dell'audio in formato WMA, abbiamo lavorato con successo persino su video WMV). Una volta importato un video da penna USB o hard disk esterno, possiamo utilizzare quattro strumenti per modificarlo: il primo serve per tagliare degli spezzoni e dunque ci permette di realizzare un montaggio basilare; il secondo serve per inserire testi a schermo indicandone posizione e durata, nonché stile e formattazione; il terzo regola la velocità di scorrimento del video; il quarto, infine, aggiunge un brano musicale in sottofondo. Completato il lavoro, possiamo salvare il nuovo video nella memoria della console ed eventualmente caricarlo su YouTube o Facebook. E a proposito di Facebook, il firmware 3.40 introduce un maggiore grado di integrazione fra PlayStation 3 e il popolare social network: accedendo dal nostro account FB a questa pagina, potremo ottenere un eccellente servizio online che riporta sul nostro profilo i trofei conquistati, ci permette di controllare lo stato dei nostri amici e di accettare o inoltrare richieste di amicizia. Le novità del firmware 3.40 non si limitano comunque a una migliore integrazione dei social network e agli strumenti per foto e video di cui abbiamo parlato. Tra le opzioni per l'output video della console, infatti, compare adesso la modalità "colori intensi": si tratta di una feature correlata all'aggiornamento dell'interfaccia HDMI alla versione 1.3 (funziona dunque solo con questo tipo di connessione) che sui televisori compatibili, tramite un aumento della banda passante, permette di visualizzare 36 bit di colori (anziché 24) alle risoluzioni di 1080i e 1080p, con un refresh rate rispettivamente di 60 e 90 Hz. Stiamo parlando letteralmente di svariati miliardi di colori in luogo dei soliti sedici milioni, una differenza sostanziale che possiamo già provare sui film in blu-ray. La modalità "colori intensi" è disattivabile e in ogni caso la sua attivazione non crea problemi con i televisori che non la supportano. Con il nuovo aggiornamento, infine, arriva la possibilità di "votare" i prodotti acquistati su PlayStation Store utilizzando il classico sistema a stelle: una funzione senz'altro utile in chiave "community".

Presente e futuro

Le novità arrivate con il firmware 3.40 sono senz'altro interessanti e costituiscono un valore aggiunto per i possessori di PlayStation 3, che grazie alle nuove feature di Photo Gallery e al simpatico (seppure molto limitato, al momento) Editor e Caricatore di Video vengono sempre più incoraggiati a fare un uso extraludico della console, nonché a integrare la propria esperienza videoludica con l'ormai onnipresente social networking. Si è parlato tanto di Cross-Game Voice Chat (ovvero quel servizio che permette agli utenti di parlare tra loro anche mentre giocano con titoli differenti) e sembrava che tale funzione dovesse essere integrata nel firmware 3.40, ma alla fine la cosa è stata rimandata.

Un supporto migliore e "standard" della voice chat su PlayStation 3 si tradurrebbe in un'esperienza online decisamente migliore di quella attuale, dunque non possiamo che sperare in una rapida svolta in tal senso. Per quanto concerne il servizio PlayStation Plus, al momento l'impressione è che non "convenga" a tutti nello stesso modo, ovvero che i contenuti gratuiti e/o quelli scontati non costituiscano necessariamente un richiamo di valore universale. Se ad esempio vi incuriosisce tantissimo LittleBigPlanet ma ancora non l'avete acquistato, allora sottoscrivere un abbonamento annuale a PlayStation Plus potrebbe essere un ottimo affare: oltre al gioco gratuito in versione digitale, infatti, potreste approfittare ogni settimana degli sconti su tutti i contenuti aggiuntivi, che per il titolo di Media Molecule vengono rilasciati con una frequenza spaventosa. Nel caso in cui già possediate LBP o non vi interessi particolarmente, l'ipotesi di un abbonamento trimestrale appare più plausibile, anche per valutare l'eventuale evoluzione del servizio da qui all'autunno, in particolare le implicazioni che riguarderanno il multiplayer online. I titoli attualmente in regalo valgono da soli i 14,99 euro necessari per l'iscrizione, e sulla distanza di tre mesi il vostro investimento verrà di certo ampiamente ripagato.