Mens sana in corpore sano  10

Abbiamo provato la nuova fatica del Dott. Kawashima, ovvero come allenare contemporaneamente corpo e mente.

Annunciato questa mattina in conferenza Microsoft abbiamo avuto la possibilità di provare con mano, spalle, gamebe e braccia Dr. Kawashima: Esercizi per la Mente e il Corpo per Kinect. Sappiamo bene come il dottore giapponese sia la scelta migliore per allenare il nostro cervello, con questo nuovo titolo vedremo se sarà bravo anche come "personal training", facendo suo alla lettera il motto latino men sana in corpore sano.

La formula del gioco per la nuova periferica Microsoft è grosso modo la stessa dei precedenti capitoli, si fanno un tot di esercizi al giorno, si tiene conto dei risultati per poi confrontarli con il test di partenza. Questa volta non si tratterà solamente di far girare gli ingranaggi del cervello, ma contestualmente a quelli bisogna anche fare movimento, coordinando le capacità logiche, di memoria e matematiche con gli esercizi fisici da svolgere attraverso il Kinect.

Alza il braccio e fai la somma

La filosofia alla base delle prove del dott. Kawashima è piuttosto semplice, più velocemente si eseguiranno i movimenti, e insieme ad essi calcoli, associazioni e quant'altro, più punteggio si acquista, più si è bravi e spediti, più lo stesso esercizio diventerà difficile. In pratica si è sempre in sfida con se stessi, e ovviamente col tempo che scorre, ma complice l'inclusione dei movimenti da eseguire il tutto diventa estremamente meno ripetitivo, e anche quelli che sembrano semplici esercizi diventano una bella sfida.

Gli esercizi sono piuttosto vari, nel test preliminare ne abbiamo visti tre, l'orologio, in cui bisogna mimare con le mani l'ora che ci viene mostrata da uno digitale, traffic control, lo scopo del quale è quello di far passare da una parte all'altra dello schermo delle vetture, facendo attenzione che il loro colore combaci con quello dei ponti (ovvero le nostre braccia) e math jock, in cui dobbiamo risolvere delle operazioni matematiche via via più complicato e una volta effettuate dare un calcio ad uno dei due palloni sui quali è scritto il risultato. Esercizi all'apparenza semplici, ma che diventano col passare dei secondi sempre più difficili, colpo d'occhio, capacità logiche e coordinazione sono quindi necessarie. Esemplare per ciò un classico esercizio di memoria, in cui bisogna memorizzare la posizione tenuta dai alcuni personaggi e poi a richiesta riprodurre quella indicata. Si parte piano con solo tre personaggi e con tutto il tempo a disposizione, per poi finire se si è bravi con cinque posizioni da memorizzare, il tutto complicato anche dal vecchio sistema delle tre, cinque in questo caso, carte, con le figure che cambiano di posto velocemente per confonderci ancora di più. Parlando di numeri, gli esercizi disponibili sono venti, suddivisi in cinque generi, matematici, per i riflessi, logici, di memoria e fisici, con tre livelli di difficoltà che cambiano anche alcune regole dei giochi. Durante l'intervista di fine demo abbiamo chiesto agli sviluppatori se il numero fosse sufficiente, ci hanno spiegato che visto che essi mutano in tempo reale in base alla bravura di chi gioca, ogni partita è potenzialmente diversa, ma hanno anche aggiunto ad esplicita domanda che l'opzione dei contenuti scaricabili è presa in forte considerazione.

Per tutti

Il lato ludico è quindi prevalente, ma chi volesse sfruttare appieno le capacità del software potrà impostare un proprio programma di allenamento, tenere sott'occhio i risultati sul calendario e quindi vedere i propri progressi col tempo, chi invece volesse giocare in modo disimpegnato, approcciandosi al Dr. Kawashima: Esercizi per la Mente e il Corpo come una raccolta di mini giochi, può tranquillamnete farlo, creando la propria lista di esercizi preferiti. L'impressione avuta facendo alcuni esercizi è che l'accoppiata mente - corpo su Kinect funzioni piuttosto bene, e che dimenarsi di fronte ad uno schermo ha davvero più senso se ad esso ci si aggiunge anche l'esercizio per il proprio cervello.

Ovviamente non stiamo parlando della risoluzione di complicatissimi teoremi ne tantomeno di ginnastica mirata, ma il tutto è sembrato andare a braccetto con naturalezza, con il plus di essere davvero molto divertente se giocato in famiglia o tra amici, visto che fragorose risate scoppieranno quando alcuni semplici esercizi verranno sbagliati per problemi di coordinazione sotto la spada di Damocle del tempo che scorre. Un vero esercizio per tutti, dai sei agli ottanta anni, anche se lo stile grafico e alcuni esercizi sembrano nettamente spostare la produzione verso un audience decisamente giovanile. In definitiva, questa nuova fatica del Dr. Kawashima potrebbe essere una buon viatico da parte di Kinect per entrare nel cuore del pubblico casual, coinvolgendo tutta la famiglia. Tutto sembra funzionare senza problemi, ma solo un test più approfondito di almeno buona parte degli esercizi potrà darci un'opinione finale sulla varietà e sull'efficacia dei vari mini giochi.

CERTEZZE

  • La formula mente e corpo sembra funzionare bene
  • Alcuni esercizi sono davvero divertenti

DUBBI

  • Venti esercizi in totale, saranno abbastanza?