Periferiche 3DSNintendo 3DS: i giochi del lancio 

Sta per arrivare il 25 Marzo: ecco tutto quello che dovete sapere per sopravvivere felici al lancio del Nintendo 3DS!

La console

A meno che non abbiate vissuto in una caverna su Marte negli ultimi mesi, del 3DS dovreste sapere già praticamente tutto, anche e soprattutto grazie all'estensivo ed esauriente coverage di Multiplayer. In particolare, la recensione di Andrea Palmisano e l'unboxing di Antonio Fucito dicono tutto e anche di più di quello che c'è da sapere sulla console, il contenuto della confezione, l'interfaccia, il software preinstallato e i potenziali punti forti e deboli del tutto. Facciamo quindi un riassunto a partire dalle (poche) specifiche tecniche ufficialmente rivelate da Nintendo.
Dimensioni (da chiuso): Circa 13 centimetri in lunghezza, 7 in larghezza e 2 in spessore Peso: circa 227 grammi Schermo superiore: display LCD da 3,54 pollici, capace di permettere 3D stereoscopico senza l'utilizzo di occhili appositi; risoluzione di 800*240 (400 pixel per ogni occhio) Touch Screen: LCD da 3 pollici con risoluzione di 320*240 pixel e touchscreen Fotocamere: una camera interna e due esterne con una risoluzione di 640*480 pixel (0.3 MP) Schede di gioco Nintendo 3DS: massimo 2 GB al lancio Comunicazione wireless: può comunicare con altri dispositivi nella fascia dei 2.4 GHz. Più Nintendo 3DS possono collegarsi fra loro localmente in wireless per permettere scambio di dati o multiplayer. E' anche possibile collegarsi agli access point via LAN per connettersi a internet e comunicare con tutto il mondo. Supporterà il Wifi 802.11 e i sistemi di sicurezza WPA e WPA2. E' costruito in modo da scambiare dati o materiale automaticamente con altri dispositivi anche quando è in stand-by Controlli di gioco: touch screen, microfono, pulsanti A/B/X/Y, croce direzionale, pulsanti dorsali L/R, pulsanti Start e Select, levetta analogica, camera interna, due camere esterne, accelerometri e giroscopi (sensori di movimento) Altri controlli di gioco: levetta di regolazione effetto 3D (può essere acceso, spento o regolato a livelli intermedi a seconda del volere dell'utente), pulsante Home per richiamare il menu del sistema, interruttore Wireless per avviare/interrompere comunicazioni wireless anche durante il gioco, pulsante di accensione Power. Lo stilo allungabile arriva a 10 cm alla sua massima lunghezza Input/Output: porta per cartucce Nintendo 3DS e per quelle del Nintendo DS, slot per Micro SD, adattatore AC, connettore di ricarica e jack cuffie audio Suono: altoparlanti stereo a destra e sinistra dello schermo. Batteria: batteria agli ioni di Litio

Per quanto riguarda la "potenza computazionale" invece, sappiamo che da un paio di generazioni a questa parte Nintendo ha adottato una politica molto discreta e cauta sulla divulgazione delle specifiche precise, ma la stampa è comunque riuscita a sapere che la CPU è una variante del processore ARM 11 che già equipaggiava, tra gli altri, la vecchia versione dell'iPhone, mentre la GPU è una versione "custom" del PICA 200, un processore creato nel 2006 che permette varie cose "sfiziose" ma che soprattutto sembra poter reggere alla perfezione il particolare lavoro richiesto ai giochi 3DS per la visualizzazione in 3D.
Al lancio, il Nintendo 3DS sarà disponibile nei colori Cosmo Black e Aqua Blue, ad un prezzo che Nintendo ha lasciato nelle mani dei negozianti ma che si aggirerà sui 250/260 Euro.

Giochi (e non solo)

Al lancio saranno presenti 13 giochi, che analizzeremo tra poco più nel dettaglio. Una line up che ha incontrato diverse critiche sulla sua non completezza e sulla mancanza di una vera e propria Killer Application, ma nel giro di pochi mesi saranno disponibili nomi quali Kid Icarus, The Legend of Zelda e Star Fox per quanto riguarda Nintendo, Resident Evil e Metal Gear Solid, giusto per citarne un paio, dalle terze parti. Inoltre 3DS avrà la sua Virtual Console, dedicata come è giusto che sia al Game Boy nelle sue varie versioni oltre che ai giochi scaricabili appositi per DS e 3DS, e offrirà la compatibilità con tutti i giochi DS e DSi. Non solo di giochi consiste l'offerta di Nintendo, che ha stretto accordi, in Europa, con Eurosport, British Sky Broadcasting e Aardman Animations (quelli di Shaun - Vita da pecora) per la disponibilità di contenuti multimediali ovviamente in 3D; in America siamo già agli accordi con le major cinematografiche, che potrebbero (si spera) presto avere un riflesso anche da noi. Per tutto quello che si può fare col 3DS sin dall'inizio vi rimandiamo ai due summenzionati articoli, noi passiamo ad analizzare i giochi del lancio, in modo che possiate farvi un'idea migliore di cosa prendere insieme alla console.

Pilotwings Resort

Il gioco
Dopo aver accompagnato ormai 15 anni fa il lancio del Nintendo 64, torna il simulatore di volo arcade secondo Nintendo. Pilotwings non è certo una delle serie di maggior successo della casa di Kyoto, Nintendo 3DS: i giochi del lancio ma negli anni si è saputa ritagliare un certo seguito di cultori grazie alla qualità dei finora due episodi realizzati. Nel titolo che accompagnerà il lancio della nuova console portatile fa la sua entrata l'isola di Wuhu, la stessa di Wii Sports Resort, che sarà lo scenario nel quale compiremo le nostre evoluzioni a bordo di un aereo, di un deltaplano e di un jetpack con missioni i cui obiettivi varieranno a seconda del mezzo utilizzato. Non manca una modalità libera grazie alla quale esplorare i più reconditi anfratti dell'isola e scoprirne tutti i segreti, così come tutta una serie di bonus "sfiziosi" quali la possibilità di importare nel gioco i propri Mii e di scattare foto da condividere poi grazie alle funzionalità Internet del 3DS. Pilotwings Resort è uno dei titoli più interessanti tra quelli presenti al day one: la stessa tipologia di gioco è l'ideale per mettere subito alla prova il tanto decantato effetto 3D, la grafica è estremamente fluida e colorata e, ciò che più conta, la qualità della serie non sembra essere minimamente scesa in questo nuovo episodio.

nintendogs + cats

Il gioco
In Europa, rispettando la tradizione stabilita dal primo Nintendogs su Nintendo DS, esce in tre versioni: Golden Retriever & New Friends, French Bulldog & New Friends e Toy Poodle Nintendo 3DS: i giochi del lancio & New Friends, che come al solito si differenzieranno solo per le razze canine e feline che sarà possibile trovare. Abbiam detto proprio feline, perché stavolta Nintendo ci permetterà di interagire anche con graziosi e tenerissimi gatti virtuali, i quali si comporteranno in maniera diversa dai cani proprio come avviene nella realtà: saranno più indipendenti e meno legati al padrone rispetto ai cuccioli di cane, e reagiranno in maniera diversa alle coccole e alle sollecitazioni varie. Il nuovo episodio non propone rivoluzioni epocali, ma piuttosto implementa la formula che fu di enorme successo su DS con le meraviglie tecnologiche del nuovo portatile, a partire da una grafica più realistica e da un effetto 3D molto gradevole proprio perché non usato eccessivamente. Inoltre, grazie alla fotocamera 3D e al microfono, i vostri cuccioli vi riconosceranno dalla voce e dal viso permettendo tutta una serie di nuove interazioni; e poi ancora, anche qui come in molti giochi 3DS la possibilità di condividere numerosi elementi di gioco con gli altri possessori tramite la funzione StreetPass, nonché lo sfruttamento della "realtà aumentata" che darà l'impressione che i vostri animaletti si trovino, giochino e vivano nell'ambiente che vi circonda! Un sicuro successo, forse non adatto a tutti ma certamente di grande impatto tra i giocatori "casual".

Super Street Fighter IV 3D Edition

Il gioco
Forse il gioco più atteso di tutta la line up del lancio, cosa piuttosto singolare per una console Nintendo. Super Street Fighter IV Nintendo 3DS: i giochi del lancio è già conosciutissimo da ogni giocatore che si rispetti, ma Capcom pare essersi impegnata tantissimo per dare un senso anche a questa edizione portatile, a partire dalla fedeltà al gioco originale, sia per quanto riguarda i contenuti (tutti i 35 lottatori sono presenti), sia per l'aspetto tecnico, con una grafica quasi indistinguibile - certamente anche grazie alle ridotte dimensioni dello schermo - e che anzi beneficia dell'effetto 3D. A proposito di grafica e di effetto 3D, c'è da segnalare una visuale tutta nuova, da tre quarti alle spalle del personaggio controllato, creata appositamente per 3DS per sfruttare la visione tridimensionale stereoscopica in maniera più spettacolare. Anche i controlli non sembrano soffrire della riduzione su portatile, ma a Osaka hanno pensato bene di assistere gli utenti meno hardcore dando loro la possibilità di assegnare alcune mosse speciali al touch screen, opzione comunque disattivabile per chi vuole mettersi veramente alla prova. Completissima poi la componente multiplayer e "social", non soltanto con le tradizionali sfide online e in locale, ma anche con l'intelligente sfruttamento dello StreetPass: nel Figurine Mode basterà creare un personaggio e andare in giro con la console in stand-by, ed incrociando altri giocatori le sfide si attiveranno in automatico; a fine giornata, aprendo la console, si scopriranno i risultati ed eventuali premi e ricompense.

The Sims 3

Il gioco
Poteva forse mancare l'ultima edizione del franchise più venduto nell'ultimo decennio, al debutto di una console importante come il 3DS? Certo che no, ed EA non ci ha pensato due volte ad adattare la sua formula vincente al Nintendo 3DS: i giochi del lancio nuovo portatile. In realtà, le differenze con le altre versioni console (che peraltro sono rimaste piuttosto fedeli all'originale PC, a differenza di quanto accadeva in passato) di The Sims 3 sembrano ben poche, eccezion fatta per l'ovvio sfruttamento della tecnologia 3D, che si traduce non solo nella sua presenza durante il gioco, ma anche nella possibilità di creare un avatar estremamente somigliante a sé stessi (o a chiunque si voglia) semplicemente scattando una foto con la fotocamera 3D. Anche The Sims 3 sfrutta lo StreetPass: se ci portiamo in giro console e gioco, alla prossima partita potremmo ritrovarci gli avatar di tutti gli altri giocatori incontrati nel corso della giornata. Per il resto, solita, notissima formula da simulatore di vita, a cui vanno aggiunti per questo terzo episodio i Karma Powers, una sorta di poteri magici che è possibile usare sia per il bene dei Sims, sia, in maniera forse più divertente, per il loro male. The Sims ha sempre funzionato bene su console portatile e in special modo su DS, in virtù di un sistema di controllo concettualmente simile al classico "mouse + tastiera" del PC; per questo, sebbene la sua uscita non faccia più rumore come una volta, potrebbe essere una buona idea tenerlo in considerazione tra gli acquisti da fare il 25.

Pro Evolution Soccer 2011 3D

Il gioco
Konami intelligentemente anticipa EA e propone per prima la propria storica serie calcistica su Nintendo 3DS. PES 2011 3D esibisce tutti i contenuti già Nintendo 3DS: i giochi del lancio visti nelle altre edizioni, ed in più due novità. La prima è la Player View Camera, ossia una nuova visuale di gioco incentrata attorno al giocatore, un po' come accadeva in Libero Grande. Non si tratta dunque di un'assoluta novità nei giochi di calcio, e in passato peraltro soluzioni simili hanno sempre convinto sino a un certo punto: quello che dovrebbe caratterizzare questa visuale in PES è l'effetto 3D, che potrebbe restituire un miglior senso della profondità. L'altra novità è rappresentata dall'uso dello StreetPass, in maniera del tutto simile a quanto annunciato per Super Street Fighter IV di Capcom: le squadre dei giocatori che si incontreranno inconsapevolmente per strada si batteranno a suon di dati e caratteristiche. Per il resto questo PES sembra rispecchiare fedelmente le altre versioni, sia per quanto riguarda la grafica (lo stesso engine della versione PS2, migliorato), sia per i controlli; ma abbastanza imperdonabile è la mancanza della possibilità del multiplayer online tradizionale.

Lego Star Wars III: La Guerra dei Cloni

Il gioco
Il terzo episodio della saga che associa i celebri mattoncini danesi con gli altrettanto celebri eroi della galassia lontana Nintendo 3DS: i giochi del lancio lontana uscirà il 25 Marzo non solo per la nuova console Nintendo, ma anche per tutte le altre piattaforme per cui è previsto, vale a dire più o meno tutte quelle attualmente esistenti sul mercato. Forse proprio per questo motivo, in verità non si sa bene se ci saranno e quali saranno le peculiarità dell'edizione 3DS, fatto salvo l'ovvio effetto tridimensionale; in ogni caso questa nuova iterazione di Lego Star Wars si preannuncia molto interessante per tutti i fan. Ambientato nell'universo della recente serie animata - "La Guerra dei Cloni", per l'appunto - il titolo include anche diversi personaggi e situazioni prese da tutti e sei i film; su una struttura che non si discosta da quella classica - possiamo aspettarci insomma una frenetica azione arcade e tonnellate di materiale da collezionare - i programmatori di Traveller's Tales promettono nuove mosse, una generale maggiore accessibilità ed anche una componente gestionale, il tutto lungo il corso di 20 missioni e 40 livelli bonus.

Ridge Racer 3D

Il gioco
E' un vecchio "vizio" di Ridge Racer, quello di accompagnare le console al lancio; così come sembra essere sempre più un vizio, e stavolta senza virgolette, quello di affidarsi sempre alla stessa formula Nintendo 3DS: i giochi del lancio squisitamente arcade. Su 3DS, il gioco di guida Namco, uno dei più mostrati e giocati nei mesi precedenti al debutto della macchina, non sembra proporre novità di rilievo, a parte la possibilità di innescare le onnipresenti derapate con la semplice pressione di un tasto (come in Mario Kart, per intenderci), e la minore perdita di velocità prevista in caso di errore. Tutte misure adottate per venire incontro all'utenza Nintendo, formata, a detta di Namco, anche da tanti giocatori non avvezzi alle tecniche più raffinate. Per quanto riguarda le peculiarità del sistema, il 3D dovrebbe risultare come minimo piacevole in un gioco di guida, impiantandosi peraltro su un motore che non sembra differire tantissimo dalle versioni PSP, mentre lo StreetPass verrà utilizzato per mandare agli altri giocatori i propri "fantasmi" dei migliori tempi. Per il resto, tutto uguale, la qual cosa non dovrebbe dispiacere ai fan più accaniti.

Super Monkey Ball 3D

Il gioco
Il franchise di Super Monkey Ball, molto apprezzato poco più di una decina d'anni fa, ha indubbiamente nel corso del tempo perso parte del suo fascino. SEGA cerca quindi di Nintendo 3DS: i giochi del lancio utilizzare il lancio del 3DS per ridare slancio alle sue scimmiette, e lo fa riportando la formula di gioco alla sua natura originaria, scremandola dai vari fronzoli che si erano via via aggiunti. Ci troveremo quindi ancora una volta a guidare i nostri carinissimi primati chiusi nelle classiche sfere trasparenti lungo percorsi via via più difficili, pericolosi e labirintici, cercando al contempo di raccogliere il maggior numero di banane e di oggetti vari. Super Monkey Ball 3D offre due possibilità di controllo: lo stick analogico e i sensori giroscopici di movimento. Mentre la prima opzione ha permesso, più che in altri giochi, di constatare la bontà del "disco" Nintendo, la seconda ci pone di fronte ad un problema che molti programmatori si troveranno ad affrontare: l'assolutà incompatibilità tra lo sfruttamento dei giroscopi e l'effetto 3D, il quale per essere apprezzato richiede che l'utente rimanga in asse con lo schermo. Due nuove modalità e una grande attenzione alla componente multiplayer chiudono in quadro di quello che rimane uno dei titoli più interessanti del lancio.

Samurai Warriors: Chronicles

Il gioco
Il nuovo episodio della storica serie di slash 'em up Koei non sembra voler introdurre nulla di rivoluzionario in una saga che alcuni giocatori hanno Nintendo 3DS: i giochi del lancio cominciato già anni fa a trovare sempre uguale a sé stessa. Possiamo quindi aspettarci tutta una serie di livelli ambientati nel Giappone feudale e con precisi riferimenti storici, pieni zeppi di nemici da eliminare con l'ausilio delle armi e delle mosse speciali più diverse. Per quanto riguarda le novità, Koei promette un gameplay più tattico, con quattro personaggi da controllare in ogni livello (si può cambiare il personaggio controllato grazie al touch screen), il cui posizionamento nell'ambito del campo di battaglia si rivelerà fondamentale per la buona riuscita di ogni impresa. Inoltre pare siano presenti diversi finali, e ad influenzare l'esito di ogni partita è il livello d'amicizia tra gli eroi, che si alza ogni qual volta decidiamo di aiutare i compagni e ovviamente si abbassa in caso contrario. Completano il quadro un uso del 3D che sembra molto azzeccato in un gioco del genere, e una qualche modalità non ancora precisata che si avvarrà dello StreetPass.

Asphalt 3D

Il gioco
Il genere dei racing arcade non è certo sottorappresentato nella line up di lancio del 3DS: a fare concorrenza a Ridge Racer 3D ci sarà il nuovo episodio della serie Gameloft/Ubisoft, nata nell'ambito dei dispositivi telefonici Nintendo 3DS: i giochi del lancio e poi approdata con un certo successo anche alle console portatili. Nessuna novità di rilievo da segnalare, come accade per molti giochi del day one e come è in un certo senso comprensibile visto il poco tempo a disposizione di quelle case che vogliono essere presenti al lancio; Ubi promette comunque una grande completezza di veicoli, piste e modalità di gioco, compreso il multiplayer (solo in locale) per sei giocatori. Interessante lo sfruttamento dello StreetPass, che verrà utilizzato per scambiare dati e giri migliori: grazie ad un sistema di tipo virale, potreste ricevere non solo i fantasmi dei giocatori in cui inconsapevolmente vi imbattete, ma anche quelli di altri utenti sparsi in tutto il mondo. Da verificare l'effetto 3D e - è un po' lo stesso discorso fatto con Super Monkey Ball - l'opzione che permette di guidare inclinando la console grazie ai sensori di movimento.

Tom Clancy's Ghost Recon: Shadow Wars

Il gioco
La pluriacclamata serie fanta(ma non troppo)politica si presenta per la prima volta in una veste da strategico a Nintendo 3DS: i giochi del lancio turni (alla Advance Wars, per rimanere in ambito Nintendo), effettivamente più adatta ad una console portatile. Questa volta i Ghost si troveranno a dover sventare la minaccia portata da Yuri Treskayev, un nostalgico ultranazionalista russo che si propone di sfruttare delle basi segrete risalenti all'epoca sovietica per creare un esercito di droni col quale conquistare il potere nel proprio Paese. Ci aspettano dunque tutta una serie di battaglie ambientate nell'intero, immenso territorio russo, alla guida di squadre composte da sei elementi, ognuno con un ruolo ben preciso, dal commando al cecchino, fino al medico. Nella migliore tradizione del genere, pesanti saranno gli elementi RPG di crescita del personaggio e conseguente customizzazione di armamenti e oggetti, per un'esperienza che si preannuncia estremamente interessante e profonda, anche in virtù di un impianto grafico che sembra molto buono, efficacemente coadiuvato dall'onnipresente 3D stereoscopico.

Tom Clancy's Splinter Cell 3D

Il gioco
Ci sarà anche Sam Fisher ad accompagnare il lancio del 3DS, con un remake di quella che è, a detta di molti, la migliore iterazione della serie, vale a dire Nintendo 3DS: i giochi del lancio Chaos Theory. Storia, livelli e personaggi rimarranno identici al titolo del 2005, ma Ubisoft Montreal sta lavorando per implementare diverse aggiunte, a partire dall'effetto 3D che interesserà non solo elementi dei livelli, ma anche strumentazioni quali HUD e mappe. Varie armi e gadget inediti faranno la loro apparizione nell'arsenale di Fisher, che si gioverà anche di un sistema di controllo più realistico. Inoltre, i puzzle "numerici" che nell'originale servivano a violare computer ed aggeggi elettronici vari, saranno sostituiti da una serie di puzzle "interattivi in 3D", qualsiasi cosa voglia dire... Nota di demerito è la rinuncia, probabilmente per questioni di tempo e di risorse, alla modalità multiplayer online, per un titolo che probabilmente non è in cima alla lista della spesa di molti giocatori ma che mantiene un certo interesse specie per chi si è perso l'episodio in questione.

Rayman 3D

Il gioco
Esattamente come fece al lancio del DS, anche col 3DS Ubisoft ci ripropone nientemeno che Rayman 2 adattandolo al nuovo portatile. In realtà si tratta di uno dei giochi del lancio di cui meno si è parlato Nintendo 3DS: i giochi del lancio e visto, per cui per il momento dobbiamo accontentarci delle promesse di Ubi che parlano, oltre che di un dovuto update grafico (la versione DS era basata su quella per Nintendo 64, questa, si suppone, su quella Dreamcast), genericamente di modifiche e miglioramenti nei confronti di accessibilità e curva di difficoltà, che effettivamente erano problemi che affliggevano le precedenti edizioni e in particolare proprio quella per DS, penalizzata dalla mancanza di uno stick analogico, mancanza che il 3DS ovviamente non ha. Per il resto, siamo di fronte probabilmente ancora al miglior esponente (poligonale) della serie, certamente invecchiato in 12 anni (la prima uscita risale al 1999), ma sempre consigliabilissimo almeno a tutti quelli che non hanno avuto ancora la possibilità di provarlo, specie se la sensazione di non trovare un platform o comunque un'avventura Nintendo al lancio di una console Nintendo vi sembra particolarmente strana. Resta da verificare l'effetto 3D, così come resta da allontanare il sospetto che si tratti di una mera operazione commerciale fatta giusto per essere presenti al lancio con il maggior numero di titoli possibile. Anche se fosse, bisogna ammettere che potevano essere riesumati titoli molto peggiori!

TI POTREBBE INTERESSARE