Confetti CarnivalA scuola di lancio 

Finalmente un simulatore di matrimoni come si deve!

Versione testata: PC

Come niente matrimoni, niente sposi e niente lanci di confetti? Che significa che dobbiamo lanciare delle buatte di vernice con gli occhi contro dei confetti per farli esplodere? Quindi niente coppie felici che corrono sulla spiaggia? Niente simulazione della tavoletta del water da abbassare per non far arrabbiare la consorte? Niente cinismo nel farle presente che se siamo in sei miliardi sul pianeta Terra è perché c'è qualcun altro in grado di riprodursi oltre a lei? Niente lancio della mutanda prima di entrare in doccia? Insomma, nessuno che voglia simulare la nostra profonda mediocrità? Ahem, il gruppo di disintossicazione dai Baci Perugina non sta funzionando come dovrebbe a quanto pare.
A scuola di lancio Scherzi a parte, Confetti Carnival è una produzione indie inseribile nel genere dei puzzle game in cui si lanciano oggetti (Angry Birds docet), che si propone di sostituirsi agli stupefacenti classici per tenerci incollati al monitor a caccia del lancio perfetto. Come già detto, lo scopo del gioco è di scoppiare dei confetti sparsi per il livello lanciandogli addosso degli ammassi di vernice gelatinosa. I lanci si eseguono in modo molto semplice, ovvero scegliendo la direzione e modulando brevemente la forza di tiro. Il colore della vernice deve corrispondere a quello dei confetti per sortire qualche effetto, altrimenti si produce solo una macchia sulla porzione colpita. Ovviamente il gameplay non è lineare come potrebbe sembrare dalla descrizione generale e ci sono diverse varianti da considerare, varianti di cui, se non vi dispiace, parleremo nel prossimo paragrafo.

Questioni di stile

Confetti Carnival è un gioco che premia lo stile, ovvero la capacità di realizzare lanci spettacolari, oltre che efficaci. Due tiri apparentemente simili nel risultato, magari entrambi in grado di far scoppiare un gran numero di confetti, possono dare punteggi molto differenti a seconda delle evoluzioni compiute dal blob di vernice lanciato. In totale ci sono una dozzina di azioni speciali eseguibili, a loro volta intrecciabili in una miriade di combinazioni. A scuola di lancio Le evoluzioni sono raggruppabili in due grandi insiemi: quelle che sfruttano gli elementi dello scenario e quelle che richiedono l'esecuzione di una combinazione di tasti. Il tiro più lineare è il lancio diretto contro i confetti. Si tratta di una tecnica molto blanda che dà qualche risultato solo nei primissimi livelli, quelli tutorial, e che si rivela assolutamente inutile e controproducente nei livelli avanzati e nelle sfide pro. Il motivo è molto semplice: con il crescere della difficoltà, diminuiranno i grandi assembramenti di confetti, che invece prenderanno forme diverse diventando più difficili da verniciare.
Le evoluzioni disponibili per compiere lanci più intricati e spettacolari sono varie. Ad esempio è possibile ribaltare la direzione del movimento di un blob in itinere, in modo da far cadere la vernice esattamente sopra i confetti. Altro potere interessante è quello del doppio lancio, cioè la possibilità di deviare la traiettoria del blob con un secondo tiro eseguito mentre è già in volo. In generale va detto che più il lancio sarà complesso e intrigante, più punti si accumuleranno. Alla fine di ogni livello, il gioco assegnerà da una a tre stelle in base alla quantità di evoluzioni eseguite. Le stelle sbloccheranno contenuti extra e modalità avanzate, queste ultime dedicate ai soli professionisti in cerca di sfide vere.

Rampe e punte

Come specificato sopra, il giocatore potrà contare anche sulla composizione degli scenari per eseguire alcune evoluzioni particolari. Ad esempio è possibile lanciare i blob lungo delle rampe per farli scivolare e fargli prendere potenza e velocità, oppure è possibile mirare a degli aculei per far letteralmente piovere la vernice sopra i confetti. A scuola di lancio Le possibilità sono moltissime e variano a seconda del design dei livelli. La versione dimostrativa che abbiamo provato ne offre sedici, tutti molto articolati. Il sistema di controllo, perfettamente a suo agio sia con mouse e tastiera, sia con il joypad per 360, è semplice da padroneggiare, mentre dei filmati molto chiari spiegano le evoluzioni più complesse appena diventano disponibili.
Dal punto di vista tecnico Confetti Carnival offre una grafica non certo complessa, ma simpatica e ben disegnata. I livelli sono sagomati usando oggetti quotidiani mentre i blob sono animati molto bene. Certo, non fa gridare al miracolo, ma in fondo si tratta di un puzzle game, quindi non sono richieste mirabilie particolari dal punto di vista visivo per divertirsi. Lo stesso discorso è fattibile per l'audio, formato da musiche d'accompagnamento di facile ascolto e da effetti sonori che sottolineano le evoluzioni più spettacolari. Avendolo provato a lungo, abbiamo un'idea chiarissima su cosa aspettarci da Confetti Carnival, anche se andrà verificata la composizione di tutti i livelli di gioco, visto che ne abbiamo potuti provare solo una manciata. Chissà, magari alla lunga potrebbe stancare o diventare troppo frustrante. Dal canto nostro possiamo dirvi che fino al punto in cui siamo potuti arrivare ci siamo divertiti e non vediamo l'ora di mettere le mani sulla versione definitiva.

Certezze

  • Un gran numero di livelli ben disegnati
  • Modalità pro spintissime

Dubbi

  • Noia sulla lunga distanza
  • Difficoltà eccessiva delle modalità pro