Viaggi temporali  34

All'ombra della torre Eiffel, abbiamo avuto l'occasione di vedere per la prima volta l'ultima incarnazione videoludica dell'arrampica muri più famoso del mondo

Spiderman è uno dei tanti esempi di medium che travalica il campo in cui è stato creato per diventare un fenomeno globale a tutto tondo. Creato dalla geniale mente di Stan Lee nel lontano 1962, l'uomo ragno ha conquistato i cuori di grandi e piccini grazie a un carattere irriverente e ai particolari poteri che l'hanno contraddistinto all'interno dell'universo Marvel. Ad oggi possiamo vederlo, oltre che nel fumetto, al cinema, in giocatoli per bambini e persino in televisione con cartoni creati specificamente per lui.

Ovviamente, il mercato dei videogiochi non poteva rimane insensibile davanti a questo straripante successo, tant'è che diverso tempo or sono Activision acquistò i diritto per produrre titoli a lui dedicati. Dopo alcuni capitoli un po' scialbi che non rendevano assolutamente onore a Spidey, la via intrapresa da Shattered Dimensions sembrava quella giusta. Proprio da questo intuizione Beenox, sviluppatore del gioco, ha deciso di gettare le basi per il nuovo progretto. In Spiderman: Edge of Time, ritorneranno due delle "dimensioni" più conosciute del supereroe: Amazing e 2099. La prima, quella più famosa, vede Peter Parker protagonista di tutte le avventure con il classico costume che l'ha reso famoso, blu e rosso. La seconda invece è un futuro ipotetico nel quale Marvel ha cercato di inserire i supereroi; a fare le veci dell'arrampica muri sarà Miguel O'Hara e, visto il forte divario temporale, il costume sarà molto più tecnologico e performante. Ancora celata nel mistero risulta essere la trama, gli unici dettagli che sono trapelati riguardano la collaborazione tra i due Spiderman per sventare una minaccia che potrebbe mettere in ginocchio le sorti del mondo.

Collaborazioni temporali

Come oramai intuibile, tutta la struttura del gioco si baserà sulla collaborazione spazio-temporale tra i due ragni. Per farcene capire meglio il funzionamento, l'associate producer del titolo, Dennis Bernardo, ci ha mostrato un livello ambientato all'interno degli uffici della Alchemax, una potente multinazionale. All'inizio comanderemo lo Spiderman del presente e lo scopo della missione consisterà nell'andare a sabotare un cyborg gigante, in modo che non possa intralciare il cammino dello spider man futuro. Gli effetti causati dalle azioni che compiremo nel presente influiranno immediatamente nel futuro, e verranno mostrate direttamente al giocatore grazie ad un piccolo split screen posizionato nella porzione in basso a destra dello schermo.

Questo riquadro fungerà anche da collegamento per far interloquire e collaborare i due Spidey. Nonostante ci sia stato mostrato molto poco del gioco, non abbiamo avuto difficoltà a intuire come la collaborazione continua tra i due protagonisti risulterà fondamentale per portare a termine gli stage. Ad alimentare questa nostra sensazione ha contribuito anche apprendere come non esisteranno dei veri e proprio livelli dedicati a ciascuno Spiderman ma, nel corso dell'avventura, ci capiterà abbastanza frequentemente di passare da uno all'altro all'interno dello stesso schema, in modo da rendere ancora più solida e intrinseca la partnership. Messa per un istante da parte questa novità, abbiamo avuto modo di assistere a qualche combattimento con alcuni nemici: in questo caso grossi cambiamenti non se ne sono visti, con scontri che ricalcano a grandi linee quelli a cui i giochi della serie ci hanno abituato, eccezione fatta per qualche nuova animazione e un paio di mosse inedite.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Colpo d'occhio

Essendoci stata mostrata una versione molto preliminare del gioco, i commenti tecnici risultano ancora troppo acerbi. Ad ogni modo, questa breve sessione ci è bastata per testare con mano - e con gli occhi - le nuove feature del motore di gioco.

La fluidità è stata notevolmente migliorata e muoversi all'interno delle aree di gioco lanciando ragnatele sui muri è diventato molto più naturale. Gli scontri stessi hanno giovato di questa fluidità rendendo le scazzottate più divertenti e meno macchinose. Ancora insufficienti sono risultati invece gli ambienti: troppo scarni e con pochi dettagli, ma visto l'enorme lasso di tempo di cui gli sviluppatori ancora dispongo prima dell'uscita nei negozi, siamo fiduciosi del fatto che questa pecca sarà colmata. A conti fatti risulta ancora impossibile giudicare Spiderman: Edge of Time dato che il materiale che ci è stato sottoposto è risultato insufficiente per esprimere un giudizio. Le sensazioni sono comunque positive e il fatto che gli sviluppatori abbiamo scelto di seguire la strada tracciata dal precedente capitolo sommata all'introduzione di possibili sezioni puzzle a sfondo temporale, fanno ben sperare sulla buona riuscita del progetto.

Parola al producer

A margine della presentazione ci è stata data la possibilità di scambiare quattro chiacchere con l'associate producer di Beenox, Dennis Bernardo, che ci ha raccontato qualcosa di più sul titolo in questione.

Abbiamo visto come la collaborazione sia alla base di questo titolo: oltre a quanto abbiamo visto oggi, ci saranno diversi modi di collaborare tra i due Spiderman, puoi entrare piu' nel dettaglio?

Stiamo ancora lavorando a questo aspetto, in ogni caso posso dirti che i tipi di collaborazione tra i due saranno molteplici e funzionali ai diversi livelli di gioco che mano a mano il giocatore dovrà affrontare nel corso della storia.

Nessun accenno e' stato fatto su i cattivi che compariranno nel gioco? Puoi svelarcene qualcuno?
Non possiamo ancora parlare dei villan che saranno presenti nel titolo. Quello che posso dirvi è che sarà un cast molto nutrito e per la prima volta verranno inseriti personaggi del fumetto che non sono mai stati digitalizzati in un videogioco di Spiderman. Penso che i fan apprezzeranno di sicuro queste new entry.

Puoi raccontarci qualcosa della vostra collaborazione con Marvel?
E' da diverso tempo che collaboriamo con loro e quindi c'è un rapporto di fiducia reciproca. Quello che fanno loro è controllare che la storia funzioni e sia funzionale a quanto raccontato fino a quel momento sul loro personaggi dai fumetti. Abbiamo collaborato con Peter Davis, uno dei loro scrittori che ci ha guidato e consigliato sulla trama. C'è fiducia e collaborazione su questo nuovo progetto.

Una delle cose piu' carine dei precedenti titoli della serie erano i collezzionabili e gli oggetti da sbloccare, saranno presenti anche questa volta?
Sappiamo perfettamente che i fan apprezzano molto questo tipo di cose. Nel gioco saranno presenti easter egg, collezionabili e molti oggetti da sbloccare che faranno la felicità soprattutto dei fan del mondo Marvel.

Durante la presentazione non ci hai parlato della possibilita' di potenziare il personaggio: avete abbandonato questa scelta o sara' sempre presente nel titolo?
Assolutamente si. Sarà possibile potenziare le mosse e impararne di nuove. Con l'esperienza che acquisiremo nel corso dell'avventura potremo anche incrementare la barra della vita e simili statistiche. Né più né meno di quanto abbiamo già fatto con i precedenti Spiderman.

Che longevità possiamo aspettarci?
Stabilire una durata è ancora difficile dato che stiamo ancora lavorando al gioco e c'è ancora tanto da inserire. In ogni caso data la possibilità di collezionare oggetti e la possibilità di sbloccare determinate cose, influirà sulla durata globale dell'avventura.

Edge of Time sembra più fluido della precedente incarnazione: che lavoro avete fatto sul motore di gioco?

Il motore è stato completamente sviluppato internamente. Rispetto alla precedente versione abbiamo cercato di migliorare quello che ci hanno chiesto i fan e le richieste maggiori riguardavano la telecamera e la fluidità dei combattimenti. Inoltre tante altre piccole cose sono state aggiustate per rendere il tutto più pulito.

Una delle dimensione che maggiormente erano piaciute nel precedente titolo era quella Noir, grazie alle dinamiche stealth. Ci sara' la possibilita' di vedere in futuro un capitolo completamente dedicato a questa dimensione?
Siamo rimasti sorpresi anche noi dall'enorme successo che ha riscosso la dimensione Noir all'interno dei vasto gruppo di fan di Spiderman. Noi svilupperemmo molto volentieri un titolo più incentrato su quelle caratteristiche e se in futuro Marvel e Activision saranno d'accordo, è possibile che accada.

Grazie per il tempo che ci hai dedicato!
Grazie a voi

CERTEZZE

  • Fluidità di gioco e collisioni nettamente migliorate
  • E' Spiderman, con tutto il carisma e la simpatica che ne consegue
  • Collaborazioni spazio temporali tra i due protagonisti interessanti...

DUBBI

  • ...ma sono da verificare più nel dettaglio
  • Le meccaniche dei combattimenti sono sempre le medesime
  • Da approfondire la storia e la sua durata