Tutti per uno...  6

Conclusa la trilogia Future, Insomniac torna con un nuovo Ratchet & Clank che, per la prima volta nella serie, sarà del tutto incentrato sulla cooperativa tra più giocatori.

Versione testata: PlayStation 3

Preparandosi ad accogliere il decimo episodio della saga principale, Ratchet & Clank sta per tornare su PlayStation 3 con un capitolo tutto nuovo, che si distacca totalmente da A Crack in Time e dalla trilogia Future.

Come suggerisce il titolo stesso, la novità principale di All 4 One è la possibilità di affrontare l'intera avventura in modalità cooperativa assieme ad altri tre amici, interagendo e aiutandosi per superare enigmi ambientali e sconfiggere boss più o meno complessi. Premesse che suggeriscono una deriva verso il genere dei party-game, pur preservando le fondamenta tradizionale della serie targata Insomniac, magari allo scopo di ampliare la propria fanbase o, più semplicemente, di prendersi una pausa prima della realizzazione di un capitolo ben più ambizioso.

...uno per quattro!

Chiariamo subito una cosa: come qualsiasi altro episodio, Ratchet & Clank: All 4 One è giocabilissimo in solitaria dall'inizio alla fine, ma l'unico modo per godere appieno dell'esperienza di gioco è farsi affiancare da qualche amico. Attraverso l'implementazione di un sistema di drop-in e drop-out, sia online che offline, gli sviluppatori sperano che il giocatore non resterà mai da solo, a meno che non lo voglia. Nella demo provata in occasione dell'E3 di Los Angeles abbiamo affrontato due diversi livelli in compagnia di altri tre giornalisti, vestendo rispettivamente i panni di Ratchet, Clank, Captain Quark e Dr. Nefarious. Le meccaniche di gioco sono rimaste pressocché immutate, sebbene i livelli stimolino i giocatori a collaborare tra loro: si trattava comunque di interazioni assai limitate, come lo scaraventare un compagno su una piattaforma lontana o il tenerlo per mano mentre ci si calava lungo un condotto d'aria.

Tutti per uno...

Anche le battaglie con i boss non richiedevano elaborate interazioni, una pecca legata quasi certamente alla volontà di rendere il tutto accessibile anche a chi preferisce giocare da solo. Anche il sistema di telecamere è stato rivisto e allontanato, in modo da inquadrare tutti i personaggi su schermo e gli elementi interagibili dello scenario. Come sempre, anche questo nuovo episodio di Ratchet & Clank è tutto incentrato sui frenetici combattimenti, arricchiti da una gran quantità di armi, come lanciamissili, raggi congelanti e devastanti lanciafiamme; non mancano neppure dei power-up in grado di generare scudi difensivi, laddove i giocatori sono invogliati a sincronizzarsi attraverso un sistema di perks che premia, ad esempio, chi mira allo stesso nemico oppure utilizza la stessa arma. Purtroppo non ci è stato detto nulla su eventuali modalità aggiuntive, e la speranza è che i livelli di gioco ancora non rivelati possano offrire una maggiore sfida e varietà rispetto a quelli mostratici alla fiera losangelina. Graficamente parlando, tuttavia, All 4 One non si discosta molto dai capitoli della trilogia Future, sebbene è chiaro che si tratti di un episodio dal lato tecnico meno ambizioso e poco interessato a stupire il giocatore con la sua estetica.

CERTEZZE

  • Una ventata d'aria fresca nella serie
  • Tante armi a disposizione

DUBBI

  • Enigmi cooperativi assai banali
  • Tecnicamente un po' arretrato