PC MagazinePC Magazine #41 23

Ultimo appuntamento prima che la redazione si sposti a Colonia per la GamesCom 2011

Ultimo appuntamento prima di una pausa di sette giorni causa GamesCom. Si riprende regolarmente il 26 agosto, quando tornerà anche il consueto numero di paragrafi/rubriche.

Se seguite Multiplayer.it - e non c'è apparente altra ragione per cui possiate essere finiti su questa pagina, altrimenti - avrete notato due cose negli ultimi giorni. La prima: le pubblicazioni stanno diminuendo, alcune defezioni dettate dalle vacanze si fanno sentire e la contemporanea preparazione per la GamesCom della settimana ventura, ha propiziato sette giorni di relativo relax. Ma è la quiete che precede la tempesta, statene certi. La seconda: gli articoli online sono sì numericamente inferiori al solito, ma hanno fatto sbavare ogni giocatore PC che si rispetti. In esclusiva dal QuakeCon 2011 abbiamo visto e provato TES: Skyrim, Rage, Prey 2 e Dishonored, mentre approfondimenti come una retrospettiva sulla storia di Blizzard dovrebbero aver fatto versare qualche lacrima anche ai più duri. Nomi storici e personaggi leggendari, come Carmack che tutti gli anni alla convention che id Software si dedica e dedica a tutti i suoi fan, torna a parlare. L'intervento di quest'anno, per chi ancora non lo avesse fatto e fosse curioso, è visibile online a questo indirizzo e noi, per non sbagliare, lo embeddiamo anche all'introduzione. Sul canale ufficiale del QuakeCon 2011, tutti gli altri filmati e parecchio materiale interessante. PC Magazine #41 Confusi e stanchi dopo ore ed ore di video? Provate con una panoramica a 360 gradi della cabina di pilotaggio di uno space shuttle: ci sono le stesse probabilità che vi rivitalizzi o vi dia il colpo di grazia. Passando a mod di cui moltissimo si sta parlando e che probabilmente vorreste giocare, è praticamente impossibile esimersi dal consigliare Mine 4 Dead, bizzarra ma interessante unione tra il survival cooperativo made in Valve e Minecraft. E poi lo sperimentale, narrativo e affascinante The Stanley Parable, per cui basta scaricare (gratuitamente) il Source SDK Base 2007 da Steam. Se vi accontentate di migliorie grafiche, la già segnalata New Vision per Deus Ex può essere recuperata dal solito Moddb, dove c'è anche un video che guida attraverso l'installazione del pacchetto. Gli amanti delle sfide epiche possono invece replicare il tentativo fatto da PC Gamer UK di battere due super IA a Supreme Commander... o semplicemente scaricare i replay per farsi qualche risata e vedere come si è declinata questa nuova sfida uomo vs. macchina. PC Magazine #41 Dopo qualche tempo torniamo a segnalare l'ottimo Armchair Arcade, questa volta non per i video - l'archivio è ricchissimo e consiglia di sfogliare la pagina youtube per trovare decine di recensioni di qualità - ma per un gustoso speciale sui dieci giochi di ruolo peggiori di sempre. Uno dei migliori RPG, se non di sempre certamente della generazione, è invece The Witcher 2, di cui Kirk Hamilton su Kotaku ha intenzione di estendere l'universo narrativo pubblicando nuovi racconti: qui il primo esperimento, che se non esaltante è quantomeno curioso. Ancora distanti qualche tempo dal rilascio ufficiale e definitivo, SpyParty e Torchlight II si sono invece messi questa settimana in luce per due motivi: il primo ha ora una formula di pre ordine ufficiale con tanto di due modelli di acquisto diversi e il consueto accesso alla beta, e il secondo è tornato a farsi conoscere per voce del capo di Runix Games, lo storico Max Schaefer, che a IncGames ha detto la sua sugli annunci fatti da Blizzard a proposito delle case d'aste e dei DRM di Diablo III. Infine segnaliamo con un po' di ritardo la bella e lunga intervista rilasciata a Gamasutra da Jon Chey, ex Looking Glass Studios, ex co-fondatore di Irrational Games e attuale capo della minuscola Blue Manchu Games, che sta lavorando sull'interessante F2P con microtransazione Card Hunter. Il pezzo rivela le ragioni dietro una scelta radicale e soprattutto diverse informazioni su un gioco che non va assolutamente sottovalutato.

di Umberto Moioli

PC Magazine #41 Legend of Fae

Legend of Fae è un gioco ideale per l'estate. Il vostro occhio, allenato dalle lunghe ore spese a sbirciare costumi colorati in giro per le spiagge, sarà pronto a venirvi in aiuto per vincere le numerose battaglie in tempo reale che questo titolo riserva. Lo schermo è infatti diviso in due parti: in quella inferiore bisogna combinare tra loro delle sfere colorate, mentre in quella superiore avvengono gli scontri veri e propri, come in un classico gioco di ruolo orientale. Abbinando tra loro le sfere si attinge ai poteri dei quattro elementi, fuoco, terra, vento e aria, ma si può anche schivare un attacco, curarsi da uno stato negativo, recuperare l'energia perduta o semplicemente avanzare, così da permettere alla storia di proseguire. In realtà ci sarebbe ancora molto altro da dire, perché Legend of Fae ha una profondità superiore a quella dei comuni puzzle game. Per accompagnare con successo Claudia, l'eroina del gioco, nella sua lunga avventura, è necessaria infatti una buona dose di strategia. Dal momento che tra uno scontro e l'altro si prosegue solo combinando le sfere viola per esempio, potremmo rinunciare al bonus di completamento che si ottiene finendo un livello entro un certo tempo limite per accumulare magie sufficienti per lo scontro successivo. Allo stesso modo, durante un combattimento, sta a noi scegliere se giocarci subito le carte che abbiamo in mano o attendere di mettere a segno una serie ideali di colpi dopo aver studiato le debolezze dei nemici. Questi comunque non staranno lì fermi a guardare. PC Magazine #41
Come abbiamo già detto, in Legend of Fae gli scontri avvengono in tempo reale, perciò può succedere che mentre siamo impegnati a caricare un determinato elemento, sia improvvisamente necessario cambiare tattica. Non sempre è facile seguire quello che succede nella porzione superiore dello schermo, in particolare quando si è presi dalla frenesia della battaglia e si cercano ansiosamente sfere di un determinato colore, ma anche questo fa parte del gioco e, in fin dei conti, ne aumenta il divertimento. In ogni caso la curva di difficoltà è molto dolce e a livello di difficoltà facile è raro che vediate scendere a zero la vostra barra di energia, se non di fronte a un boss molto avanzato. L'unica vera pecca riguarda la personalizzazione dei percorsi elementali. Al termine di ogni livello si ottengono degli ingranaggi da "spendere" per potenziare uno dei quattro elementi principali. La cosa migliore è non trascurarne nessuno, poiché in Legend of Fae la specializzazione non paga: ci sono infatti molti scontri che richiedono l'uso di tutti e quattro gli elementi per essere vinti. È vero che si possono riassegnare i punti in ogni momento, ma così facendo di perde sempre un potenziamento rispetto a quelli totali. A parte questa e altre piccole sbavature nel bilanciamento del gioco, Legend of Fae rimane un titolo da provare, ideale per un'ora di divertimento leggero ma non per questo superficiale. Imperdibile invece se avete amato giochi come Bejeweled o Puzzle Quest.

di Andrea Rubbini PC Magazine #41

Titolo: Legend of Fae
Sviluppatore: Endless Fluff Games
Distribuzione: Shareware
Download: Steam
Da sapere per giocare al meglio: Nulla di rilevante da segnalare.

PC Magazine #41 La configurazione "da gioco" si è oramai da diversi mesi consolidata come quella più allettante per chi in cerca di un upgrade economicamente abbordabile ma perfetto per traghettare l'utente fino alla fine di questo lungo ciclo generazionale. Questo mese abbiamo definitivamente messo da parte l'Intel Core i5 2400 a favore del 2500, che è reperibile online per una decina di euro in più pur presentando in termini percentuali vantaggi significativi. La scheda video consigliata è la Radeon HD 6950, dato che la GeForce GTX 560Ti ha visto qualche aumento di prezzo. Restano due alternative di uguale livello, entrambe consigliate. Per la prima volta, infine, si scende sotto gli 800 euro; evviva!

Componente
Caratteristiche
Prezzo
Processore
170€
Scheda Madre
100€
Scheda Video
190€
Ram
60€
Alimentatore
95€
Hard Disk
60€
Lettore-Masterizzatore Ottico
30€
Case
80€
Prezzo Computer da Gioco
785 Euro


di Umberto Moioli

PC Magazine #41
Nvidia Forceware 280.26
PC Magazine #41 La nuova versione dei driver per le schede Nvidia è stata sottoposta a diversi test dai ragazzi di eTeknix. I risultati non mostrano variazioni sostanziali in termini di performance se non per quanto riguarda Dirt 3 che riesce a guadagnare qualche fps. Niente di cui stupirsi comunque, questo update è stato infatti sviluppato aumentare e migliorare il supporto 3D Vision. La tecnologia Nvidia ora supporta un nuovo monitor, ovvero il ViewSonic V3D245, e ben tre nuovi proiettori 3D ovver l'Acer X1111, il BenQ W710ST e il NEC NP-V300W. Oltre a questo i nuovi driver includono profili 3D per tutti i titoli appena usciti o in arrivo come L.A. Noire, RAGE, Serious Sam 3 e via dicendo.

L'USB 3.0 può arrivare a 100 Watt
PC Magazine #41 La prossima versione dell'USB 3.0 dovrebbe alimentare in tranquillità sciami di hard disk esterni e interi computer. Lo ha affermato l'USB 3.0 Promoter Group che pensa di introdurre il nuovo standard per la fine del 2011. Si tratta di un passo in avanti notevole che porterebbe l'USB 3.0 dal trasmettere 4.5W fino a condurne ben 100. Un flusso energetico tale da trasformare un PC in una centralina elettrica con cui alimentare lampade, monitor e attraverso cui caricare magari un altro PC. Ma c'è un pericolo dietro l'angolo. Si tratta dei temibili gadget USB che con 100 Watt a disposizione diventeranno ancora più temibili e inquietanti.

ZOTAC e il raffreddamento ad acqua
PC Magazine #41 Le temperature della serie 500 di Nvidia hanno convinto Zotac, uno dei principali costruttori di GeForce, a creare una propria linea di soluzioni per il raffreddamento ad acqua. Da una parte abbiamo una GeForce GTX 580 con il raffreddamento a liquido già incluso e dall'altra lo ZOTAC Omni kit che consente di applicare facilmente la medesima tecnologia a tutte le GTX 580, 570 e 480 reference (ovvero non modificate rispetto al design iniziale di Nvidia). Il prezzo del pacchetto completo della GTX 580 non è noto mentre i Kit di raffreddamento dovrebbero essere disponibili a breve e costare 169.99 dollari. Non è molto se fossero confermate le performance del kit che promette di raffreddare del 25% una 580 e di ridurne sensibilmente la rumorosità.

Intel punta agli ultrabooks
PC Magazine #41 Intel ha deciso di investire 300 milioni di dollari nel campo degli ultrabooks. Si tratta di portatili leggerissimi ed estremamente sottili che seguono la strada dei Macbook Air. L'investimento di Intel serve ovviamente ad ottimizzare la tecnologia per ridurne i costi visto che gli ultrabooks mirano a raggiungere le performance di un PC con un hardware poco più ingombrante di un tablet. La consistenza dell'investimento, e la direzione presa da intel nello sviluppo di chip sempre più ottimizzati dal punto di vista enegetico, indica che la compagnia è estremamente interessata al segmento di mercato degli ultraportatili la cui evoluzione naturale sono senza dubbio gli ultrabooks.

Supporti ottici indistruttibili
PC Magazine #41 Il problema dei supporti ottici è il deperimento e nell'epoca digitale, dove tutto ormai viene trascritto su computer, non si tratta certo di un problema secondario soprattutto per chi si trova a gestire archivi di una certa dimensione. Ma la neonata Milleniata sembra aver trovato il modo di rendere i dati immortali (ovvero di conservarli per oltre 1000 anni) in modo da tramandare ai posteri tutto, dalla lista anagrafica serbata in comune fino al CD di immagini erotiche nascosto in fondo al cassetto dell'ufficio. Il nuovo supporto, realizzato in collaborazione con Hitachi e chiamato M-Disc, dovrebbe uscire a breve e potrà essere letto da qualsiasi lettore DVD o Blu-Ray dopo un update del firmware. Il disco è realizzato in una sostanza simile alla pietra e non è solo longevo ma anche indistruttibile. Milleniata afferma infatti che l'M-Disc resta operativo anche dopo essere stato immerso nell'azoto liquido e nell'acqua bollente. Ovviamente questa meraviglia della tecnologia ha anche qualche problema e si tratta della velocità di trasferimento che per ora non supera la metà di quella di un normale DVD. Ovviamente l'azienda sta lavorando per aumentare sia le performance del disco sia la capienza che per ora è limitata a 4.7GB.

Intel regina della grafica integrata
PC Magazine #41 Con le soluzioni integrate Intel ha conquistato in breve tempo il 60.7 percento del mercato GPU. Nvidia e AMD si sono così trovate improvvisamente in minoranza con il 17.5% e il 21.2% del mercato hardware grafico. Ovviamente queste percentuali sono relative e non corrispondono a una penetrazione del mercato effettiva. D'altronde Nvidia non ha soluzioni integrate per PC fissi e un numero molto elevato di processori Sandy Bridge viene utilizzato in combinazione con una scheda grafica discreta targata Nvidia o AMD. Sotto questa luce anche la crescita del mercato dei chip grafici, che ammonta al 14.2% è da considerarsi relativa alla distribuzione forzata di GPU integrate. Al contrario l'aumento del 2.4% nella distribuzione dei PC è una cifra assoluta e decisamente rilevante, per quanto inferiore alle previsioni formulate a fine 2010.

di Mattia Armani

PC Magazine #41
Fallen Earth
Che ci crediate o no, sono passati quasi due anni dal day one di Fallen Earth e per l'occasione il producer Marie Croall ha dedicato l'ultimo dev blog all'attuale situazione del gioco e alla strada che Icarus Studios ha intenzione di intraprendere nei prossimi mesi. PC Magazine #41 Tanto per cominciare, la transizione di account e server presso GamersFirst che anticipa il passaggio al modello free-to-play è quasi completata e presto il gioco adotterà la struttura a microtransazioni già sposata da molti concorrenti. L'analisi di Croall si è poi estesa all'impatto che la patch 1.9.2 avrà sul gioco da questa settimana: l'aggiornamento comporterà la consueta modifica a combattimento, abilità e professioni ma anche un inedito sistema di viaggio istantaneo che permetterà ai giocatori di spostarsi da un LifeNet all'altro. Per usufruirne i giocatori dovranno completare delle missioni e soddisfare determinati requisiti, ma il gioco vale la candela. Per quanto riguarda il futuro, invece, bolle in pentola una serie di revisioni all'economia del gioco, mirata a migliorare la gestione e l'utilità del complesso sistema di professioni. Fallen Earth non è certo il MMO più giocato del momento, ma può contare su uno zoccolo duro di utenti che probabilmente sarà rinforzato dai curiosi che si avvicineranno a questo theme-park post-apocalittico nel momento in cui diventerà gratuito.

Age of Conan
Restiamo in tema di MMO recentemente divenuti free-to-play con la dimostrazione di come questo modello di sottoscrizione possa giovare a un prodotto in difficoltà attirando l'attenzione di nuovi utenti. PC Magazine #41 Funcom è stata infatti orgogliosa di annunciare che durante il suo primo mese di vita, il "nuovo" Age of Conan: Unchained ha attirato ben 300.000 nuovi giocatori nell'universo virtuale del barbaro creato da Robert Ervin Howard. A detta di Funcom l'attività dei server si è letteralmente quadruplicata negli ultimi trenta giorni, così come sono raddoppiati i profitti grazie alla combinazione di sottoscrizioni e microtransazioni. "Il lancio di questo modello ibrido si è dimostrato un successo, fino ad ora" ha affermato Trond Arne di Funcom, "Il livello di attività dei server è cresciuto esponenzialmente durante il mese di luglio, abbiamo duplicato gli introiti e registrato un sensibile incremento di sottoscrizioni. Abbiamo quindi grandi speranze per il futuro di Age of Conan". E del resto proprio questo mese farà capolino nei cinema un nuovo film su Conan il Barbaro, interpretato da Jason Momoa (Game of Thrones), e Funcom non ha perso l'occasione per implementare una serie di contenuti videoludici a tema che faranno capolino in contemporanea sui server di gioco.

Final Fantasy XIV
Se vedete degli strani individui in splendide corazze cremisi e argento, non temete: fanno parte di un evento che si sta lentamente sviluppando nei server di Final Fantasy XIV per ravvivare un lore e un'ambientazione che finora sono stati davvero poco sfruttati. PC Magazine #41 Non è l'unico evento in corso, tuttavia: con la patch 1.18a di questa settimana è infatti iniziato il primo evento estivo di Eorzea, il quale coinvolgerà i tradizionali elementali del fuoco della saga di Final Fantasy. Durante il Firefall Faire i giocatori potranno mettere le mani su alcuni goodies, tra i quali una serie di costumi da bagno virtuali con i quali ammirare le irragiungibili acque di Eorzea. L'evento durerà fino al 29 agosto e i giocatori dovranno svolgere alcune missioni specifiche che coinvolgeranno i bombard nemici per accaparrarsi un costumino che fa tendenza. E sbloccando tutti i modelli possibili i giocatori potranno accedere anche a uno speciale sfondo per desktop tramite il servizio Lodestone.

DC Universe Online
Chiudiamo con un annuncio relativo al futuro del MMO d'azione incentrato sull'universo DC Comics. I famigerati megaserver sono infatti dietro l'angolo e a breve sarà disponibile l'aggiornamento che fornirà al gioco una nuova infrastruttura, allo scopo di migliorare la vivibilità e l'esperienza su ogni server. PC Magazine #41 In sostanza, i server saranno più popolati per venire incontro alle esigenze dei giocatori e al calo di interesse nei confronti del titolo, causato purtroppo anche dalla divisione dell'utenza tra server PC e server PlayStation 3. A tal proposito, il developer diary ha annunciato anche come saranno gestiti i nomi dei giocatori che, in certi casi, potrebbero essere giocoforza cambiati al primo accesso ai nuovi server. Gli utenti ovviamente potranno usufruire della possibilità di modificarli ancora una volta. La community, comunque, non sembra essere ancora soddisfatta, reclamando a gran voce una infrastruttura incrociata che permetta ai giocatori della versione per computer e di quella per console di condividere le stesse avventure.

di Christian La Via Colli