Call of Duty: Modern Warfare 3Vivere e sparare a Los Angeles 

A Los Angeles parteciperemo i prossimi 2-3 settembre al mega evento COD XP 2011, dove Activision mostrerà la componente multiplayer del suo blockbuster e non solo!

In occasione del weekend del Labor Day americano, il 2-3 settembre, Activision invece di mettere in piedi il "solito press tour" dove mostrare le ultime novità su Call of Duty: Modern Warfare 3, ha deciso di fare le cose decisamente in grande, organizzando, in una gigantesca area di 12 acri di Los Angeles, più precisamente Playa Vista, dalle parti di Venice Beach, il COD XP 2011. Vivere e sparare a Los Angeles L' happening è una due giorni in cui gli appassionati, ma soprattutto i migliori team mondiali di Call of Duty, potranno vivere e respirare l'atmosfera della guerra moderna, grazie alle finali dell' l'imponente torneo da 32-slot ad eliminazione diretta di Call of Duty dal valore di 1 milione di dollari. La manifestazione ruoterà tutta intorno al torneo, ma accanto ad esso ci saranno una serie di eventi "collaterali" di assoluta importanza, che avranno il loro culmine nell'esordio, per la prima uscita mondiale della componente multiplayer competitiva di Modern Warfare 3, sinora tenuta nascosta durante le fiere e i precedenti incontri col titolo.

COD day and night

E sempre in tema di notizie uscite col contagocce, verrà rivelato nella sua interezza il servizio online Call of Duty: Elite, vero e proprio servizio sociale messo in piedi per collegare l'intera community di CoD arricchendo a dismisura la componente multiplayer e rendendola navigabile e analizzabile in tutte le sue statistiche. Ricapitolando, worldwide conosceremo cosa è e come funzionerà la parte competitiva di Modern Warfare 3, sapremo tutto su Elite, e da ultimo saranno svelati i contenuti della Hardened Edition, che verrà regalata sotto forma di codice, a tutti i partecipanti all'evento. Inutile dire che noi saremo presenti all'evento, e la nostra copertura sarà totale. Seguiremo tutto, a partire dal torneo ufficiale, nel quale avremo un occhio di riguardo per la squadra italiana qualificata,i ragazzi del TeamFlash, composto dal romano Giorgio Calandrelli, dal riminese Massimiliano Fabbri, e dai gemelli abruzzesi Andrea e Alessio Leonelli. Annunci e presentazioni, saranno seguiti con tempestivi articoli e liveblogging, inutile dire che un bel provato delle numerose sfide multiplayer sarà disponibile, in accordo con eventuali embarghi. Ma il COD XP 2011 non è solo una gigantesca area dove centinaia di giocatori si sfideranno al buio armati di pad e cuffie, ma è anche una festa, una vero e proprio parco a tema Call of Duty. Per la gioia dei fanatici del gioco e degli altrettanto fanatici di soft air e compagnia sparante, la mappa classica Scrapyard di Modern Warfare 2 sarà ricreata in scala 1:1 per esser messa a ferro e vernice in frenetici scontri di paintball. Alla stessa stregua sarà possibile mettersi alla prova con la sequenza training di The Pit di Modern Warfare 2. Accanto poi alle armi non letali ci saranno poi quelle vere, insieme alle memorabilia del franchise, in un museo che prevedibilmente verrà presa d'assalto da gun nuts e semplici appassionati della saga. Vivere e sparare a Los Angeles E visto che Activision non si è fatta mancare nulla, il cibo ipercalorico e le bevande ad alto contenuto zuccherino necessarie per sopravvivere alla due giorni guerresca di Los Angeles saranno servite nella zona fast food di Burger Town, anche questa preso di peso da Modern Warfare 2. Di conseguenza, non mancheranno reportage scritti e video "leggeri", di costume, perchè se è vero che l'importanza degli annunci, il mega torno mondiale e la prova del multiplayer sono primizie giornalistiche da non lasciarsi scappare, è altrettanto vero che vedere guerriglieri da pad alla prova sul campo è qualcosa da non perdere. Verificheremo se insomma tutto l'acume tattico profuso nel buio della cameretta, le urla, gli strepiti e gli ordini abbaiati via microfono, saranno adattarsi al cocente sole della California!

Dalla guerra digitale a quella vera

In giro per la rete molti criticano Activision per i salati prezzi dei pacchetti mappe di Call of Duty, dimenticando probabilmente che nessuno sviluppa nulla pro bono, ma sopratutto non facendo per niente attenzione alla alta qualità degli stessi. In occasione del COD XP 2011 Activision vuole sfatare il mito del publisher ingordo rendendo se possibile ancora più palese l'iniziativa benefica Call of Duty Endowment , fondata da Bobby Kotick nel 2009. L'organizzazione cerca di aiutare i soldati che cercano di inserirsi nella vita civile a trovare un lavoro e formarsi una vita e assiste le organizzazioni che offrono formazione e opportunità lavorative ai veterani. Il ricavato totale della vendita dei biglietti della manifestazione di Playa Vista (il pass per i due giorni costa ben 150$) sarà interamente devoluto per aiutare i veri protagonisti della guerra moderna nel loro difficile percorso di rientro nella vita di tutti i giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE