A proposito di Civ World  24

Abbiamo scambiato alcune battute con il mitico Sid Meier riguardo Civilization World, ma non solo...

"Conosciuto in tutto il mondo come il Padrino del Computer Gaming, Sid Meier viene citato nel libro dei Guinness del 2008 Guinness per essere stato il più premiato nell'intera storia dell'industria videoludica. Game designer da oltre 30 anni, è attualmente designer e principale programmatore di Sid Meier's Civilization World su Facebook". Così parla la biografia inviataci a corredo dell'intervista. Già sapevamo, comunque, quanto il buon Sid Meier abbia segnato la storia videoludica e siamo per questo stati felici di poter scambiare con lui alcune battute a proposito del suo ultimo lavoro, Civ World. Approfittandone anche per chiedergli delucidazioni sui progetti che verranno.

Civ World e oltre

Pensando ai tempi in cui fondasti Microprose e a quelli in cui creasti Civilization, il mondo dei videogame si è evoluto come ti saresti immaginato?
Non credo che in quei primi giorni alla Microprose potessimo immaginare una simile evoluzione dei videogiochi. È incredibile come i giochi siano diventati popolari e e quante piattaforme differenti siano state create per giocarci. Ho sempre pensato che prima o poi i videogame avrebbero conquistato il mondo, e credo che ciò stia diventando realtà.

E la tua carriera? Gli ultimi dieci anni sono andati come avresti voluto?

Mi sento la persona più fortunata al mondo ad aver creato videogame per così tanto tempo. La parte migliore del mio lavoro è arrivare ogni giorno in ufficio e creare e scrivere codici per i giochi. Non posso immaginarmi fare qualcosa di diverso da questo.

Perchè non hai mai pensato di creare una nuova proprietà intellettuale dall'uscita di SimGolf?
Ci fu da parte dei nostri fan più fedeli una così forte richiesta di continuare a sviluppare nuove versioni di giochi creati in passato come Pirates, Railroads e Civilization, che ci siamo focalizzati soprattutto su questi. Ideare giochi come Civilization Revolution e Civilization World è stata una grande impresa e alla fine abbiamo vissuto lo sviluppo come se stessimo creando delle nuove proprietà intellettuali.

Ora Civ è su Facebook: questa è una scelta precisa per un ulteriore sviluppo della serie, un'opportunità reale, o qualcosa sulla quale ti è stato chiesto di lavorare in quanto ben si adattava alla piattaforma in questione?
Ci siamo davvero divertiti a creare con Civilization un'esperienza unica per un spettro così ampio di piattaforme di gioco, così quando Facebook ha iniziato a essere il punto di ritrovo per giocare ai videogame abbiamo pensato che sarebbe stato appassionante creare un'esperienza Civ anche per quella piattaforma. Non è stata solo una questione di opportunità, c'era un reale interesse.

Quando hai deciso di iniziare lo sviluppo di Civ World?
Abbiamo lavorato a Civ World per circa 18 mesi. Avevamo annunciato questo gioco agli albori del suo progetto di sviluppo e da allora siamo passati da una versione prototipo all'attuale Open Beta.

Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato da un punto di vista tecnico e di design con Civ World?

Stiamo creando una diversa esperienza di social game. Vogliamo che i giocatori collaborino gli uni con gli altri, mentre gareggiano contro i propri amici. Stiamo sfruttando l'abilità del social network nel connettere persone differenti e stiamo costruendo un gioco dove comunicazione e coordinazione sono le chiavi vincenti. Solo una cosa è meglio di vivere un'epica avventura in un videogame: viverla insieme ai tuoi amici!

Pensi che la tecnologia Flash sia un limite al tuo lavoro?
Ci sono vantaggi e svantaggi in qualsiasi tecnologia utilizzata nella creazione di videogame. Il nostro obiettivo principale è quello di offrire divertimento e intrattenimento ai giocatori, e Flash ci consente di portare queste qualità in Civ World.

Hai mai pensato a una versione per iPhone/iPad di Civ World?
C'è stato un grande passo nell'avere esperienze di gioco approcciabili mediante sistemi differenti, e questa è un'idea davvero geniale. Anche i nostri primi tester chiesero una versione portatile del gioco per poter difendere le loro civilizzazioni dagli attacchi delle spie, o modificare le proprie città quando erano lontani dai computer. Così, per rispondere alla tua domanda, sì, ci abbiamo pensato, ma attualmente non ci stiamo ancora lavorando.

L'equilibrio in un gioco strategico è uno dei pilastri per un intrattenimento a lungo termine: pensi che sia possibile bilanciare nella giusta misura questo genere di esperienze basate sulle microtransazioni?
È stato molto importante per noi segnare un limite giornaliero al numero di transazioni eseguibili e riguardanti il gameplay. Non vogliamo che i giocatori si comprino la propria vittoria. Pensiamo che un giocatore che utilizzi CivBucks possa senza dubbio essere aiutato, ma i CivBucks da soli non vincono le partite, è sempre necessaria una buona cooperazione con gli altri giocatori e una solida strategia vincente.

In questi ultimi anni hai portato Civilization su console, portatili, iPhone e Facebook. Nei tuoi piani c'è anche quello di provare altre tendenze di design e mercato, per esempio una versione gratuita per giocare PvP solo il gioco?
Il bello di Civilizarion è che ci sono infinite idee su cosa fare in futuro. Tutto è possibile, vi conviene restare sintonizzati!

Civ Revolution ha molti fan e credo sia stato accolto come migliore gioco strategico su console di questa generazione. Pensi che ci sarà spazio per Civ Revolution II?
Siamo molto felici di come i giocatori su console abbiano accolto Civilization Revolution. Proprio ora ci stiamo concentrando su Civ World, pertanto attualmente non ci sono progetti per un secondo capitolo di Civ Revolution.

Abbiamo giocato a Civilization IV: Colonization. Possiamo aspettarci di poter giocare Civilization V: Alpha Centauri?
Sfortunatamente non possediamo i diritti per Alpha Centauri, perciò non possiamo creare il gioco. Ad ogni modo, abbiamo importanti DLC disponibili su Steam che aggiungono molto a Civ V.

Quali saranno i tuoi prossimi progetti di lavoro?
Continuerò a lavorare su Civ World ancora per un po'. Vi terrò aggiornati su ciò che verrà dopo.

Grazie mille, buon lavoro
Grazie per l'intervista! Rimanete Civilizzati.