Cosa vi siete persi?Articoli della settimana - 39/2011 

Calcio e non solo negli ultimi sette giorni!

Articoli della settimana - 39/2011 Andiamo subito dritti al punto. Questa è stata la settimana dello scontro che spacca l'Italia, quello che ci divide manco fossimo ai tempi di guelfi e ghibellini, ovvero FIFA 12 vs PES 2012. Inutile dire che i rispettivi topic delle recensioni sono stati presi d'assalto al coro di il mio è più bello del tuo, ma fanboyismi e strepiti partigiani a parte quello che conta è l'estrema imparzialità e professionalità degli articoli di Antonio Fucito, come al solito puntuali e super esaustivi. Ma non abbiamo solo giocato a calcio in questi sette giorni. Abbiamo, anzi il Moioli ha sviscerato fino a poratre alla luce il codice la beta di Diablo III, alla stessa maniera il nostro uomo brandizzato Alitalia ci ha detto tutto sulla versione PC di L.A. Noire e sull'attesissimo Batman: Arkham City. Il boss di Anzio Greco è invece tornato indietro ai bei tempi dell'Amiga, per testare e giudicare le delizie old school (si legga: muori e riparti dall'inizio!) di Another World, uno dei titoli più belli di tutti i tempi, questa volta tirato a lucido per girare su iPad.
Articoli della settimana - 39/2011 Più o meno tutti conosciamo L.A. Noire, il titolo della (defunta) Team Bondi che ha portato a primavera su PlayStation 3 e Xbox 360 le indagini di Cole Phelps nella Los Angeles del 1947, immergendoci in atmosfere, per l'appunto, noire, debitrici, classici a parte, dei recenti The Black Dahlia ma soprattutto L.A. Confidential. Il nostro provato ci racconta uno dei casi presenti nei DLC del gioco (tutti inclusi in questa versione PC) e soprattutto come il metodo di controllo mouse+tastiera funzioni più che dignitosamente nonostante qualche imperfezione da limare.

Pallone diabolico

Che dire dei due pesi massimi calcistici? Due ottimi titoli, ma senza ombra di dubbio quello targato Electronic Arts, FIFA 12, è quello che ha saputo conquistarci di più: il nostro 9.5 sta lì a dimostrarlo, grazie ad una serie di correzioni, modalità, ma soprattutto ad un inedito modello difensivo che stravolge assodate (e collaudate) abitudini, segno questo della voglia di Rutter & soci di non adagiarsi sugli allori. In definitiva due filosofie diverse per due modi diversi di intendere il gioco del calcio. PES 2012 propone una giocabilità più immediata , veloce e frenetica, seppur innervata da alcune scelte simulative, mentre dall'altra parte dell'oceano Pacifico si punta tutto sulla simulazione e sulla verosimiglianza, scelta questa che ha portato FIFA a mettere ormai da qualche anno la freccia e a sorpassare la produzione di Seabass.
Non senza fatica anche noi siamo riusciti a provare la beta di Diablo III. Nel suo approfondito provato Umberto, ci racconta tutte le novità sul titolo Blizzard, prendendo in esame le classi Monaco e Guerriero (successivamente testerà anche gli altri personaggi), le loro abilità speciali, ma soprattutto come funziona la crescita del nostro eroe, visto che questo terzo capitolo si discosta significativamente dal predecessore. Che dire, fiondatevi a leggere la nostra scampagnata a New Tristram, magari prima o poi ci incontremo in qualche buio dungeon, tra scheletri, demoni e non morti da fare a a fette!

(Altro) Mondo pipistrello

In chiusura parliamo di due classici, il primo, molto probabile, è Batman: Arkham City, mentre Another World lo è a tutti gli effetti. Ormai diventato Baronetto viste le sue settimanali visite a Londra, il Moioli in versione crociato incappuciato, nel suo provato fiume ci spiega tutte le novità del nuovo titolo Rocksteady, novità che sono davvero tante, e che coinvolgono tutti i settori del gioco. Nella realizzazione di Batman: Arkham City gli sviluppatori inglesi non hanno semplicemente fatto un mero update del precedente capitolo, ma si sono impegnati per correggere quanto andava corretto e ampliare quanto andava ampliato. Tante le cose riviste in questo senso. Articoli della settimana - 39/2011 Abbiamo una città da esplorare liberamente, tanti gadget e armi in più, un nuovo modo di usare rampino e mantello, e soprattutto una visuale detective che finalmente non azzera il tasso di difficoltà del gioco. Insomma le novità sono tante e sostanziali, andate di corsa a leggere il nostro articolo.
Venti anni e non sentirli, usando un'espressione leggerissimamente stereotipata diremmo. Ma questa è la pura verità, perchè Another World, è tutt'ora un titolo attualissimo, grazie al suo incredibile mix di narrativa, cinematografia, musica e immersività. AW è un autentico gioiello di gameplay, che mantiene inalterata la sua capacità di coinvolgere il giocatore investendolo di emozioni con la sua storia visionaria appena accennata e dinamiche ad orologeria. Non mancano però alcuni piccoli difetti in questa conversione per iOS, in primis i controlli touch poco sensibili e reattivi. Fatevi un favore, chi lo ha giocato all'epoca lo rigiochi, ringraziando magari gli sviluppatori per l'inserimento dei check point. Chi invece non l'ha fatto spenda di corsa i miseri 3.99€ per acquistare un capolavoro senza tempo!

TI POTREBBE INTERESSARE