Gotham City ImpostorsSupereroi contraffatti!  

Dopo l'ottimo Batman: Arkham City, ad inizio anno torneremo nella tormentata Gotham City per un invasione di impostori in calza maglia. Scoprite insieme a noi di cosa si tratta!

Versione testata: Xbox 360

Dopo l'esaustiva anteprima scritta da Roberto Vicario, la closed beta aperta lo scorso quindici dicembre ci ha dato la possibilità di provare buona parte degli interessanti contenuti di Gotham City Impostors. Le molte partite effettuate in entrambe le modalità di gioco rilasciate non hanno fatto che confermare le buone sensazioni avute durante il primo incontro col titolo. La voglia di partire dalle basi comuni a molti FPS competitivi per andare oltre sfruttando tutte le peculiarità del load out degli impostori sembra funzionare decisamente bene, grazie in primo luogo al tono ironico e parodistico della messa in scena e al level design, fatto apposta per farci divertire svolazzando e saltellando per le mappe. La personalizzazione del nostro alter ego è totale, e cosa molto interessante, quella estetica, intesa come corporatura, ha un impatto deciso sul gameplay. Supereroi contraffatti! Gotham City Impostors benchè abbia delle classi predefinite "standard" ci dà la possibilità di pasticciare liberamente con armi, gadget e oggetti di supporto, potendo quindi scegliere con totale libertà lo stile di gioco. Per le nostre partite la configurazione preferita è stata quella impostata utilizzando una corporatura massiccia, più lenta certo, ma capace di sostenere più colpi, di avere maggior capacità di equipaggiamento pesante e soprattutto più danni da mischia. Questa scelta unita al boomerang come oggetto di supporto e all'aliante come gadget ci ha permesso di librarci in aria e piombare su un singolo o su un gruppo di nemici effettuando numerose kill con la bomba umana, con il plus dello stordimento dato dal boomerang. Più in generale è possibile dire che tante sono possibilità offerte da Gotham City Impostors, l'aliante è solo una di queste, e se non vogliamo utilizzarlo possiamo indossare i pattini spiccando enormi balzi attraverso le rampe o i molti trampolini disseminati per la mappa. Le partite diventano una sarabanda di personaggi, quasi tutti enormi ciccioni in braghe di tela con baffi a manubrio che schizzano su e giu per la mappa, con attacchi che arrivano da ogni anfratto, vista la spiccata verticalità della mappa. Il gioco quindi potrebbe sembrare l'emblema del gameplay caciarone e sconclusionato, certamente lo è di primo acchitto, ma se ci fermiamo un secondo di più a ragionare sulle due modalità di gioco e sulle possibilità di personalizzazione, ci si accorge che Monolith ha fatto un bel lavoro per stimolare meccaniche un filo ragionate, anche se all'insegna della pazzia e dell'ironia fuori di testa. Ecco quindi la scorta della batteria e la difesa dello "stereo" deve essere effettuata al meglio sfruttando azioni di concerto, con i cecchini appostati nelle zone più convenienti e i "tank" pronti per l'assedio. Ci si diverte molto insomma e anche se ci si trova a proprio agio con un certo tipo di approccio, è senza dubbio piacevole provare più configurazioni possibili, e sblocco dopo sblocco trovare il proprio personaggio definitivo. Supereroi contraffatti! Gotham City Impostors è quindi una alternativa senza dubbio valida e ben strutturata ai pesi massimi del settore. Ha dalla sua l'estrema customizzazione del proprio alter ego e un level design creato minuziosamente, adatto a qualunque mix di load out. Una menzione speciale va fatta per il bilanciamento generale del tutto, nessuna arma spicca per essere troppo potente, in special modo quelle pesanti, segno questo di grande attenzione per l'equilibrio generale. In'ultima analisi Gotham City Impostors ci ha lasciato sensazioni senza dubbio positive. Tanta sostanza racchiusa in un titolo scaricabile è encomiabile, derivativa ovviamente, ma anche con tante peculiarità e singolari spunti che funzionano. Siamo quindi in attesa della release finale del titolo, prevista per il prossimo mese di gennaio, così da scoprire l'offerta di gioco nella sua interezza.

Spazio all'immaginazione!

Di prodotti mediatici ispirati a Batman e Gotham City, due delle risorse più importanti della DC in termini di introiti e visibilità, ne abbiamo visti davvero parecchi. Parlando in particolare di videogiochi abbiamo assisto a veri e propri alti e bassi, con l'ultimo periodo totalmente a favore di Rocksteady grazie alla bellissima serie di Arkham. A bissare lo stesso successo ci provano gli altrettanto talentuosi Monolith Productions ( autori di titoli del calibro di Blood, F.E.A.R. e Condemned ) portandoci nella famosa città di Gotham emettendoci nei panni di fan sfegatati del pipistrello in lotta contro i seguaci del Joker in un immediato ed estremamente ironico FPS. Il gioco come detto vedrà due fazioni scontarsi in modalità multiplayer per un massimo di dodici giocatori in due team separati, sulla falsariga di quanto già ci viene offerto dagli sparatutto attuali. La particolarità di questo titolo sta però nell'ironia che pervade ogni singola modalità di gioco e sopratutto l'estrema personalizzazione sia del personaggio che dell'arsenale. Non esistono infatti classi restrittive e specifiche, il nostro alter ego è editabile in toto. La personalizzazione fisica ad esempio, contempla qualsiasi parte del corpo dando al giocatore la possibilità di scegliere il fisico, l'acconciatura, la costituzione e qualsiasi altre parte anatomica del corpo. Inoltre non ci limiteremo a scegliere la fazione da appoggiare ( Batman o Joker ) ma anche la parte riguardante costumi e accessori sarà a completa discrezione del giocatore. Volete creare un Joker femmina oppure un Batman lento e ciccione? Tutto è possibile, l'unico limite è davvero la nostra fantasia. Supereroi contraffatti! Inoltre, la presenza di una sorta di crescita del personaggio sotto forma di livelli di esperienza, potrebbe dare la possibilità di sbloccare oltre a nuove armi anche ulteriori capi con cui vestire il nostro impostore e sicuramente qualche gadget particolarmente fuori di testa, in linea con l'idea generale su cui è stato sviluppato il titolo. Dove il gioco riesce ad esprimere il massimo della sua follia è nell'arsenale con cui si potrà equipaggiare il nostro personaggio. Oltre alle armi più convenzionali come fucili, pistole o mitragliatori, vi saranno delle armi modificabili che riprendono i più famosi gadget dei supereroi riadattati ad oggetti contundenti. Avremo ad esempio una sorta di boomerang utile per colpire i nemici dalla distanza, oppure il divertentissimo glider rig, una specie di mantello che ci dà la capacità di volare e planare a tutta velocità su un nemico uccidendolo. Finiamo con il citare anche l'utilissima grapple gun utile per raggiungere tetti di palazzi o luoghi abbastanza alti in pochissimi secondi. Dimenticatevi anche delle vecchie, classiche granate o della semplice dinamite perché anche gli esplosivi di supporto sono stati totalmente cambiati. Ad esempio è possibile utilizzare il trap-in-the-box, un pericolosissimo pacco esplosivo sotto forma di scatola dei giocatoli caricata a molla, in pieno stile Joker. Questi sono solo alcuni degli esempi offerti dal gioco che immaginiamo riserverà altre sorprese nella sua versione finale. In termini di arsenale trasportabile, ogni giocatore potrà scegliere tra un arma primaria, una secondaria, un supporto ( come il boomerang o la dinamite ) e un gadget che potrà essere usato probabilmente in quantità limitata, come il rampino o il mantello volante.

Modalità e mappe

Ovviamente grossa importanza in questo genere di giochi la ricoprono sia le modalità della partita che le mappe su cui vengono giocate. Se per le location gli sviluppatori hanno assicurato che saranno riprese diverse zone della città rese famose anche nei fumetti ed in generale già conosciute da fan, diverso è il discorso per quanto riguarda le modalità di gioco. Anche in questo caso la vena umoristica e a tratti quasi parodistica dovrebbe essere confermata con tipologie di partita che si adattano allo stile di Impostors. Giusto per fare un esempio Cattura la Bandiera, diventa "Guerra Psicologica" in cui bisognerà rubare e difendere una batteria per il tempo necessario ad attivare una macchina che farà il lavaggio di cervello ai nostri avversari. Supereroi contraffatti! Oltre a questa ci sarà anche un modalità chiamata "Suffumicazione" in cui dovremo cercare di saturare completamente l'ambiente tramite delle valvole sparse per la mappa. Il primo team che riuscirà a raggiungere il 100% di saturazione, avrà vinto la partita. Inoltre, dovrebbero essere confermate anche le modalità canoniche come Deathmatch e Team Deathmatch. Tutto questo senza dimenticare che la presenza di rampini e altri tipi di gadget come i tappeti elastici sparsi in ogni dove, donano una certa esplorabilità alla zona di scontro, rendendola navigabile sia in orizzontale che in verticale. Da un punto di vista tecnico, siamo certamente su un buon livello, specialmente nell'ottica di un titolo che verrà rilasciato in digital delivery. Tirando le somme quindi Gotham City: Impostors è sicuramente un prodotto da tenere sott'occhio, soprattutto per la più che buona quantità di contenuti che il titolo offre pur trattandosi di un Arcade. Ricordandovi che sarà disponibile su Xbox360 per 1200 Microsoft points, su PlayStation 3 a 11.25€ e su PC, vi aspettiamo sulle nostre pagine il 10 gennaio, giorno di uscita del titolo, per una approfondita analisi del gioco.

Certezze

  • La vena fortemente umoristica lo distingue dal resto degli altri FPS
  • Livelli di personalizzazione molto alti
  • Alcune armi sembrano davvero molto divertenti da usare...

Dubbi

  • ...ma il feedback è ancora da testare
  • Numeri e quantità di mappe e modalità di gioco ancora sconosciuti
  • Ancora da valutare in maniera oculata il comparto tecnico

TI POTREBBE INTERESSARE