Everybody's GolfManie da golfista 

Il golf secondo Clapz Hand accompagna il lancio di PlayStation Vita!

Anche con Hot Shots Golf (Everybody's Golf 6 nel nostro paese) ci troviamo dinnanzi ad una serie che spesso e volentieri ha accompagnato il lancio di una console Sony, sicuramente quello di PlayStation Vita, ed il sesto capitolo è stato uno dei primi giochi che abbiamo avuto modo di provare in maniera un po' più estensiva per scriverne le nostre impressioni. Manie da golfista Il golf non si posiziona certamente tra gli sport che attecchiscono maggiormente presso i videogiocatori, ad ogni modo la serie sviluppata da Clapz Hand ha sempre reinterpretato questa disciplina in maniera ironica, colorata e sui generis alla giapponese. E proprio il giapponese fa capolino in maniera fittissima nei tanti menu che compongono il gioco, cosa che ha reso la nostra comprensione spesso ardua, in alcuni frangenti impossibile. Ovviamente non ci siamo scoraggiati, e andando per tentativi siamo riusciti a carpire diverse caratteristiche di un titolo che nelle fondamenta del gameplay pare essere molto simile ai precedenti.

Il golf di tutti

Ad essere protagonisti sono infatti sempre simpatici personaggi che esultano ad ogni buca, salutano e in generale sono tendenti al caricaturale. Ne sono disponibili inizialmente due ma se ne possono sbloccare un bel po' mediante i crediti che si ottengono andando avanti nelle varie modalità di gioco. Esiste anche un editor di supporto che permette di modificare diversi aspetti del vestiario, con indumenti completamente inediti che si sbloccano alla pari dei personaggi, ed anche il proprio avatar, che a quanto pare può essere "proiettato" online nelle sfide contro altri giocatori. Il gameplay è come da tradizione semplice ed immediato. Ad ogni tiro il gioco mette a disposizione la mazza ideale in base alla distanza della palla dalla buca e bisogna regolare potenza e precisione mediante un apposita barra sulla quale c'è anche l'indicatore della posizione ideale di pressione. Manie da golfista La difficoltà aumenta nelle fasi avanzate quando ad esempio il vento incide maggiormente sulla traiettoria e i green hanno pendenze e sconnessioni più irregolari. In generale però il titolo punta ad una simulazione piuttosto blanda di una partita di golf e da un certo punto di vista si sposa maggiormente con il concetto di videogioco: anche grazie alla possibilità di saltare velocemente tutte le fasi "di stanca" e di arrivo della palla a destinazione, si riescono a giocare le diciotto buche in tempi piuttosto brevi, favorendo una maggiore voglia di continuare con i percorsi avanzati, che tra le altre cose cambiano parecchio esteticamente e propongono vegetazioni di vario genere, campi in notturna, tramonto e così via. Tecnicamente Everybody's Golf 6 è molto colorato, il dettaglio discreto e rispetto alle precedenti versioni portatili abbiamo maggiori effetti di luce e ombre su personaggi ed ambiente. Insieme alla fluidità contribuiscono ad ottenere un buon impatto, minato però dalla presenza di aliasing soprattutto nelle visuali di ampio raggio. A tal proposito esiste una telecamera che si gestisce interamente con giroscopio e sensore di movimento, un'altra che in aggiunta attiva la fotocamera posteriore di PlayStation Vita per sostituire lo sfondo con quello che si trova alle spalle della console. Manie da golfista Il single player sembra essere piuttosto standard per un gioco sportivo, ci sono inizialmente cinque gare da portare a termine con successo per sbloccare le successive, che aumentano di complessità e cambiano di ambientazione. Più interessante è il multiplayer, sia online (anche con Near) che nella stessa rete, con un bel po' di classifiche a fare da corredo ed un paio di modalità diverse dalla classica partita ma per le quali non siamo riusciti a capire bene il funzionamento, se non che bisogna fare ad esempio un tiro singolo con la distanza maggiore dell'avversario. L'estrema immediatezza e "velocità" del gioco, assieme ad una solida modalità online che può garantire più divertimento e varietà rispetto a quella in single player, sono elementi che sembrano contraddistinguere positivamente Everybody's Golf 6. Ovviamente come gameplay non c'è nulla di estremamente nuovo sotto il sole e come detto il genere nel quale è inserito non è che abbia un grandissimo appeal, ad ogni modo questi aspetti non pregiudicano la qualità del titolo sviluppato dai Clapz Hand, vedremo all'uscita italiana quanto sia elevata o meno.

Certezze

  • Immediato e divertente
  • Online che aumenta sfida e longevità

Dubbi

  • Gameplay simile ai precedenti
  • Poca presa sul lungo periodo

TI POTREBBE INTERESSARE